IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative (pagina 2)

Alternative

THE JOY FORMIDABLE Aarth

the joy formidable aaarth
La prima cosa che balza all'occhio di "Aarth" è che su 11 brani, 5 superano i 4 minuti. E questo, spesso, è il segnale evidente che si è voluto indugiare sulla parte musicale a svantaggio del cantato. Il disco dei The Joy Formidable è l'eccezione che conferma la regola: la scaletta, infatti, dosa al meglio suoni, fascinazioni e parole, creando un mix di originalissimo rock con ampie concessioni alla melodia. Il compact si apre con l'ipnotica "Y Bluen Eira", che ricorda vagamente "Numb" degli U2: il registro stilistico è sì diverso, ma c'è qualcosa che rimanda alla band di Bono.…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

La prima cosa che balza all’occhio di “Aarth” è che su 11 brani, 5 superano i 4 minuti. E questo, spesso, è il segnale evidente che si è voluto indugiare...

Leggi Articolo »

INFRARED Souls

infrared souls
Cose buone e cose da perfezionare, slanci e frenate brusche. "Souls" è un disco di sensazioni contrastanti: ad esempio la voce di Tania Tiozzo è una fortuna, l'eccessiva durata del compact è una sfortuna - 41 minuti non sono troppi, intendiamoci, ma almeno 10 minuti stanno lì a riempire. Insomma, l'avessimo prodotto noi il compact, avremmo asciugato parecchio i contenuti, magari avremmo tagliato un paio di brani ed eliminato qualche parte strumentale. Gli Infrared cercano qui una loro strada fra rock Anni Novanta e pop, e il risultato è un disco che battibecca di continuo con la melodia alla ricerca di…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Cose buone e cose da perfezionare, slanci e frenate brusche. “Souls” è un disco di sensazioni contrastanti: ad esempio la voce di Tania Tiozzo è una fortuna, l’eccessiva durata del compact...

Leggi Articolo »

LA COLPA Controumano

la colpa controumano
L'ombra lunga dei Ministri si allunga su tutta la scaletta, ma questi La Colpa sono davvero tanta roba. "Controumano" è un disco da colpo di fulmine immediato. I difetti sono minimi e legati a una maturazione che lascia ancora intendere ampi margini di miglioramento, ma la struttura, l'identità, il suono, la tecnica, il tiro e lo stile ci sono, sono la base attorno alla quale poter costruire un percorso duraturo. . Forse sulle ballate si può lavorare in futuro per rendere più efficaci le melodie, ma siamo alle cazzatine giusto per…

Score

QUALITA' - 82%

82%

82

L’ombra lunga dei Ministri si allunga su tutta la scaletta, ma questi La Colpa sono davvero tanta roba. “Controumano” è un disco da colpo di fulmine immediato. I difetti sono...

Leggi Articolo »

IL CORPO DOCENTI Scivoli

il corpo docenti scivoli
Cari Il Corpo Docenti, la strada è ancora lunga. Eh sì, perché "Scivoli", l'EP d'esordio della band milanese, è più un "assomiglia a" piuttosto che un lavoro dotato di identità e gambe proprie. Tolta la tecnica dei Nostri, il resto è un cantiere aperto che necessita di cure e lavoro certosino: il suono non ha personalità, i testi sono cantati con la grinta giusta ma non dicono granché, e la mente dell'ascoltatore va troppe volte dietro l'impressione che le canzoni non siano altro che una rivisitazione di quanto offerto dai Ministri in questi anni. La parte melodica dei brani è…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

Cari Il Corpo Docenti, la strada è ancora lunga. Eh sì, perché “Scivoli“, l’EP d’esordio della band milanese, è più un “assomiglia a” piuttosto che un lavoro dotato di identità e...

Leggi Articolo »

LALA LALA The Lamb

lala lala the lamb
Questo "The Lamb" (distribuito in Italia da Audioglobe) ha un'atmosfera generale molto bella, quello che però gli manca è la capacità di portare all'incasso tutte le melodie abbozzate. Il nuovo disco dei Lala Lala – progetto di Lillie West con sede a Chicago - è come un razzo colorato che è pronto a partire, che magari decolla pure ma non prende mai quota. E così l'ascoltatore sta lì - canzone dopo canzone - ad aspettare il botto che però non arriva mai, perché la qualità media è sì accettabile, ma di guizzi neppure l'ombra. Morale: "The Lamb" finisce per essere…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Questo “The Lamb” (distribuito in Italia da Audioglobe) ha un’atmosfera generale molto bella, quello che però gli manca è la capacità di portare all’incasso tutte le melodie abbozzate. Il nuovo...

Leggi Articolo »

NEVROREA Diva

nevrorea diva
Piccola guida utile per... capire il senso di una recensione. Se quello proposto fosse il terzo lavoro dei Nevrorea, si beccherebbe uno sfavillante 50% in pagella, o forse anche meno, ma con gli esordi bisogna intuire la strada tracciata, il punto di caduta futuro, ecco perché alla fine troverete un 60% nel giudizio, perché il suono di "Diva" è sì estremamente derivativo (un rock alla Verdena), ma ci sentiamo di dire che la base di partenza è buona: c'è tecnica, gusto per la melodia, un bel modo di intendere la comunione fra rock e pop e anche un pizzico di…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Piccola guida utile per… capire il senso di una recensione. Se quello proposto fosse il terzo lavoro dei Nevrorea, si beccherebbe uno sfavillante 50% in pagella, o forse anche meno, ma...

Leggi Articolo »

DI NOI STESSI E ALTRI MONDI Equorea

di noi stessi e altri mondi equorea
Accidenti, ci sentiamo un po' in colpa nel... non promuovere "Equorea". Perché in Italia, quello delle "parole recitate", non è mai stato un filone generoso di esempi, quindi chi ci prova merita la nostra stima e il nostro incoraggiamento a prescindere. Sì, ci sono stati i Massimo Volume e gli Offlaga Disco Pax, ma poco altro di veramente utile e interessante. Ci spiace dunque dover parlare maluccio di questo album dei Di Noi Stessi E Di Altri Mondi, ma è un lavoro che ricalca spudoratamente le atmosfere (e finanche il cantato) di certe cose dei Massimo Volume. La voce di Marco…

Score

QUALITA' - 45%

45%

45

Accidenti, ci sentiamo un po’ in colpa nel… non promuovere “Equorea“. Perché in Italia, quello delle “parole recitate”, non è mai stato un filone generoso di esempi, quindi chi ci...

Leggi Articolo »

MIMOSA Hurrah

mimosa hurrah
Partiamo dalla critica: in questo suo secondo lavoro Mimosa si è messa a nudo (e non ci riferiamo soltanto alla foto in copertina), ha accettato di confrontarsi con il suo intimo e di metterlo a disposizione dell'ascoltatore. Lo ha fatto, però, con il freno a mano tirato, cioè: alla fine ti sembra di aver capito il suo concetto di sentimenti e amore, ma a rifletterci bene non tutto è stato proposto in maniera chiara, didascalica, e così quell'immedesimazione che tanto piace a chi ascolta musica e cerca consolazione e riflesso nel vissuto altrui è stata un po' tradita. Questo…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Partiamo dalla critica: in questo suo secondo lavoro Mimosa si è messa a nudo (e non ci riferiamo soltanto alla foto in copertina), ha accettato di confrontarsi con il suo...

Leggi Articolo »

TRÈ HÙS When you're anything but ok

tre hus
Partiamo con il dire che da Cabezon Records arrivano sempre delle cose molto carine e interessanti e - a scanso di equivoci - non abbiamo venduto pubblicità a loro. "When you're anything but ok" è un bel mix di pop attualissimo, con generose parti di elettronica, melodie europee, sensibilità italiana per i ritornelli e un incastro di voci (uomo/donna) che rappresenta una scelta vincente da parte dei veronesi Trè Hùs, che mettono assieme 7 pezzi che dicono molto sul tipo di percorso che hanno intrapreso i Nostri e sulla loro voglia - soprattutto negli arrangiamenti - di allargare il raggio…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

Partiamo con il dire che da Cabezon Records arrivano sempre delle cose molto carine e interessanti e – a scanso di equivoci – non abbiamo venduto pubblicità a loro. “When...

Leggi Articolo »

IMMIGRATION UNIT Sofa Heroes

immigration unit sofa heroes
Gli Immigration Unit suonano benissimo, hanno una tecnica eccellente e anche negli arrangiamenti riescono a lasciare una buonissima impressione. La grossa pecca che però si porta dietro "Sofa Heroes" è quella di apparire troppo simile a certe cose dei Radiohead, che poi è anche un modo per dire che . Direttamente da Basilea, i Nostri hanno sfornato un EP d'esordio che è più un biglietto da visita: 3 brani e 2 remix. La title track ha una bella struttura e c'è un cambio di ritmo che sorprende positivamente. Il singolo è ipnotico ed è…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Gli Immigration Unit suonano benissimo, hanno una tecnica eccellente e anche negli arrangiamenti riescono a lasciare una buonissima impressione. La grossa pecca che però si porta dietro “Sofa Heroes” è quella...

Leggi Articolo »