IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d’autore (pagina 18)

Canzone d’autore

MOOSTROO Musica per adulti

moostroo musica adulti
Il secondo lavoro dei Moostroo esplora i territori del cantautorato rock mettendo in mostra un buon approccio di base; a convincere meno, tuttavia, sono gli assi portanti della proposta, cioè suono e testi. "Musica per adulti", infatti, è un disco senza particolari slanci: la parte musicale batte strade già ampiamente esplorate sia in Italia, sia all'estero; le liriche non sono banali, non scivolano in concetti né troppo alti, né troppo bassi, restano in una dimensione di mezzo, e questo non invoglia il riascolto. Una bocciatura, dunque? Sì, ma non clamorosa. "Musica per adulti" ci piace quando le canzoni hanno un…

Score

QUALITA' - 56%

56%

56

Il secondo lavoro dei Moostroo esplora i territori del cantautorato rock mettendo in mostra un buon approccio di base; a convincere meno, tuttavia, sono gli assi portanti della proposta, cioè suono...

Leggi Articolo »

TREVISAN Questa sera non esco

trevisan questa_sera_non_esco
Matteo Trevisan fa un folk cantautorale che ruota attorno a dei suoni azzeccati, curati, persino sofisticati in alcuni passaggi. Insomma, non è il classico folk solo chitarra e nulla più. Per carità, la chitarra è sempre in primo piano, ma c'è anche altro. Sotto l'aspetto lirico, invece, la proposta è poco convincente. . Arrivi alla fine e qualche sbadiglio è stato lasciato per strada.…

Score

QUALITA' - 52%

52%

52

Matteo Trevisan fa un folk cantautorale che ruota attorno a dei suoni azzeccati, curati, persino sofisticati in alcuni passaggi. Insomma, non è il classico folk solo chitarra e nulla più. Per...

Leggi Articolo »

ANGELO SAVA Addio Pimpa

angelo sava addio pimpa
Noise cantautorale oppure sperimentazione in salsa cantautorale. "Addio Pimpa" . E soprattutto, tutti questi elementi, lasciano nell'ascoltatore un filino di piacevole tensione. In scaletta 4 episodi che fotografano abbastanza bene l'immaginario dentro il quale Sava sguazza. L'ultimo pezzo è un omaggio agli Scisma di Paolo Benvegnù. In conclusione: un lavoro che ha personalità, e il personaggio…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Noise cantautorale oppure sperimentazione in salsa cantautorale. “Addio Pimpa” è un EP curioso, perché se da un lato è vero che le atmosfere costruite da Angelo Sava non sono particolarmente...

Leggi Articolo »

EX-OTAGO Marassi

ex-otago marassi
Un passetto alla volta gli Ex-Otago sono diventati una bella realtà. All'inizio non avremmo scommesso granché sulla loro maturazione. E invece ci pigliamo le nostre responsabilità e non ci nascondiamo: ci hanno smentito. "Marassi" è un album pieno di singoli potentissimi, ma la cosa che esalta del disco è il perfetto mix fra pop, canzone d'autore ed elettronica. In scaletta 10 brani per 37 minuti di musica: l'elogio dell'essenzialità. Pezzi come "Cinghiali incazzati", "I giovani d'oggi", "La nostra pelle", "Gli occhi della Luna" danno la perfetta cifra stilistica del compact, ma soprattutto dicono che gli Ex-Otago sono oggi (ma…

Score

QUALITA' - 80%

80%

80

Un passetto alla volta gli Ex-Otago sono diventati una bella realtà. All’inizio non avremmo scommesso granché sulla loro maturazione. E invece ci pigliamo le nostre responsabilità e non ci nascondiamo:...

Leggi Articolo »

MARTINO ADRIANI Agrodolce – racconti d’amore fra fegato e cuore

martino adriani agrodolce
Martino Adriani è qui al suo debutto. Il suo cantautorato è ironico e irriverente ed ha una notevole fruibilità pop, ma le canzoni hanno poco contenuto, . Che per carità, non è mica una colpa, ma onestamente già dopo una ventina di minuti l'ascolto si fa noioso. Alcune strofe, inoltre, sono proprio banali. Insomma, una proposta con tante lacune da colmare.

Score

QUALITA' - 46%

46%

46

Martino Adriani è qui al suo debutto. Il suo cantautorato è ironico e irriverente ed ha una notevole fruibilità pop, ma le canzoni hanno poco contenuto, le strutture sono elementari e per...

Leggi Articolo »

L’ALBERO Oltre quello che c’è

lalbero oltre quello che ce
L'Albero è il progetto solista in italiano di Andrea Mastropietro, voce e chitarra dei The Vickers. “Oltre quello che c’è” è un album solo all'apparenza di facilissima lettura, ma la realtà dice tutt'altro: per entrare in sintonia con l'universo di Mastropietro sono necessari diversi ascolti. Gli ingredienti del disco sono chiari: il pop cantautorale fa da pietra angolare, il cantato è delicato e rassicurante, e dal punto di vista lirico c'è un'interessante proprietà di linguaggio. Cosa non va? Le melodie sono il punto debole del compact: piatte, sempre sul punto di spiccare il volo ma mai realmente in grado di prendere quota,…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

L’Albero è il progetto solista in italiano di Andrea Mastropietro, voce e chitarra dei The Vickers. “Oltre quello che c’è” è un album solo all’apparenza di facilissima lettura, ma la realtà...

Leggi Articolo »

NICOLÒ CARNESI Bellissima Noia

carnesi bellissima noia
Palermo e il Nord Europa. Che piaccia o no, Nicolò Carnesi ha creato uno stile particolare: approccio cantautorale e - in questo caso - un tessuto sonoro moderno, molto... islandese in certi passaggi. "Bellissima Noia" è un album dove le parole sono sempre protagoniste. Rispetto al passato, l'ombra lunga di Franco Battiato si avverte meno nelle immagini di Carnesi, che ha ormai imboccato la strada dell'emancipazione dai miti dell'adolescenza. In Italia sono pochi i giovani cantautori sotto i 30 anni che scrivono bene come l'autore siciliano, Carnesi ha il dono di raccontare storie credibili, frammenti di vita quotidiana che incuriosiscono…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Palermo e il Nord Europa. Che piaccia o no, Nicolò Carnesi ha creato uno stile particolare: approccio cantautorale e – in questo caso – un tessuto sonoro moderno, molto… islandese...

Leggi Articolo »

THE ZEN CIRCUS La terza guerra mondiale

the zen circus la terza guerra mondiale
«Il filo conduttore dei testi è un’ipotetica (ma non troppo) terza guerra mondiale, da noi invocata provocatoriamente come unico modo per ritornare ad essere davvero complici, per capire chi è amico e chi nemico, per liberarsi da sovrastrutture inutili che ci imbrigliano fino a renderci impotenti. Ma, fino a quando non sarà fisicamente a casa nostra, come ricorda la copertina, la guerra non ci riguarderà, non ci tangerà e continueremo a fare finta di nulla, smarriti nelle nostre idiosincrasie moderne». Appino è diventato un cantautore coi controcazzi. Già ce n'eravamo accorti nelle sue esperienze soliste, il nuovo lavoro con…

Score

QUALITA' - 77%

77%

77

«Il filo conduttore dei testi è un’ipotetica (ma non troppo) terza guerra mondiale, da noi invocata provocatoriamente come unico modo per ritornare ad essere davvero complici, per capire chi è...

Leggi Articolo »

LINFANTE Piccolo e Malato​

linfante piccolo e malato
LinFante è Stefano Scrima, un passato nei Sydrojè, band che aveva parecchio da dire ma che non è riuscita a dire tutto. LinFante da qualche anno ha scelto di intraprendere una carriera solista. Qui è alle prese con un EP che contiene inediti e riproposizioni. La title track è un pezzo che Stefano suona dal vivo fin dal suo primo concerto. "Una pianta carnivora mi ha detto che non mi ami più" è la traccia che chiudeva "Duende" (2009), il secondo disco dei Sydrojé. "Roma" arriva da quel periodo, quando LinFante mai avrebbe immaginato che un giorno si sarebbe trasferito proprio…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

LinFante è Stefano Scrima, un passato nei Sydrojè, band che aveva parecchio da dire ma che non è riuscita a dire tutto. LinFante da qualche anno ha scelto di intraprendere...

Leggi Articolo »

ZOCAFFÈ Esaurimento

zocaffe esaurimento
Che roba curiosa. Di solito la prima canzone di ogni disco è sempre un pezzo forte, che dà la misura dell'ascolto. Invece "Esaurimento" degli Zocaffè parte con una canzone piuttosto banale (nella struttura) e che scopiazza un certo tipo di cantautorato Anni Settanta. Boh. Il brano in oggetto è "Fenech (pt.1)". Il resto del compact ruota attorno alla canzone d'autore, ma quasi sempre il taglio è moderno, il suono è maneggiato con attenzione (e un pizzico di azzardo che non guasta mai) e i testi superano l'asticella della sufficienza senza particolari problemi. Qua e là si registrano degli scivoloni - ad…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Che roba curiosa. Di solito la prima canzone di ogni disco è sempre un pezzo forte, che dà la misura dell’ascolto. Invece “Esaurimento” degli Zocaffè parte con una canzone piuttosto...

Leggi Articolo »