IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d’autore (pagina 18)

Canzone d’autore

DARIO MARGELI Mente

DARIO MARGELI mente
Il disco di Dario Margeli va visto in prospettiva. Nel senso: va valutato per quello che le canzoni potrebbero dare con un'altra produzione, con un mixaggio migliore, con arrangiamenti meno ordinari. Insomma, con un vestito più professionale. Questo perché dal punto di vista tecnico il lavoro di Margeli non è valorizzato al massimo, tanto che spesso la sua voce resta "impastata" con il tessuto musicale. Detto ciò, "Mente" è un album di cantautorato moderno, con la testa (dell'ascoltatore) che corre veloce a certe cose del primissimo Franco Battiato. Margeli ama avere un approccio confidenziale con l'utente, coi suoi testi prova spesso…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

Il disco di Dario Margeli va visto in prospettiva. Nel senso: va valutato per quello che le canzoni potrebbero dare con un’altra produzione, con un mixaggio migliore, con arrangiamenti meno ordinari....

Leggi Articolo »

EMILIANO MAZZONI Profondo Blu

EMILIANO MAZZONI profondo blu
Emiliano Mazzoni sa scrivere. Per fare buona musica è un'ottima base di partenza, ma come ci ha insegnato Nick Cave ci vuole anche un ampio corredo musicale per vestire al meglio frasi, concetti e idee. "Profondo Blu" è un album pieno di parole, un lavoro dove i chiaroscuri sono elementi importantissimi, assieme al piano che spesso fa il suo ingresso in scena. In cabina di regia c'è anche Luca A. Rossi (non uno qualunque, ma uno bravo per davvero...), ma il disco non funziona. Le canzoni di Mazzoni si parlano spesso addosso (e allo specchio), qualcosa del suo messaggio…

Score

QUALITA' - 52%

52%

52

Emiliano Mazzoni sa scrivere. Per fare buona musica è un’ottima base di partenza, ma come ci ha insegnato Nick Cave ci vuole anche un ampio corredo musicale per vestire al...

Leggi Articolo »

FLO Il mese del rosario

FLO il mese del rosario
L'universo sonoro al quale si ispira Flo è quello della world music. Poi dentro ci entrano anche tante altre cose (il cantautorato italiano, il Sud del mondo, il Mediterraneo), ma diciamo che se vi tuffate in un negozio e andate a caccia del suo "Il mese del rosario" lo troverete facilmente nel reparto della world music. Quello della napoletana Flo è un buon disco? Sì, c'è qualità lungo la scaletta, soprattutto dal punto di vista tecnico, con produzione e arrangiamenti a destare interesse. Anche se la sensazione che resta, alla fine, è quella che spingendo ancora un pochino sull'acceleratore si sarebbero…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

L’universo sonoro al quale si ispira Flo è quello della world music. Poi dentro ci entrano anche tante altre cose (il cantautorato italiano, il Sud del mondo, il Mediterraneo), ma...

Leggi Articolo »

LEO PARI Spazio

LEO PARI spazio
Lucio Battisti e l'elettronica degli Anni Ottanta, il pop che si fa arte nobile e non becera rima cuore-amore o robe simili. Leo Pari non si nasconde: con "Spazio" lancia la sua personale sfida al pop, fregandosene dei luoghi comuni tanto cari alla scena indipendente italiana. . Canzoni spesso nate dalla base strumentale, piene di sintetizzatori e suoni dilatati, per cercare prima di tutto immediatezza e dove…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Lucio Battisti e l’elettronica degli Anni Ottanta, il pop che si fa arte nobile e non becera rima cuore-amore o robe simili. Leo Pari non si nasconde: con “Spazio” lancia la...

Leggi Articolo »

MOLLA 365

MOLLA 365
C'è qualcosa di Umberto Maria Giardini nella voce di Molla, anche se poi dal punto di vista prettamente musicale siamo su piani stilistici differenti. La nostra è una considerazione che ruota attorno al timbro vocale di Molla, nulla più. Luca Giura (questo il suo vero nome) fa un pop cantautorale che convince al primo ascolto, complice una scaletta agile e intelligente che sa esaltare le qualità del disco - i testi sono di Ambra Susca, ad accezione della bella cover di Bruno Lauzi "L’ufficio in riva al mare". Molla sa stare dentro le righe ma sa anche interpretare alla grande come…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

C’è qualcosa di Umberto Maria Giardini nella voce di Molla, anche se poi dal punto di vista prettamente musicale siamo su piani stilistici differenti. La nostra è una considerazione che ruota...

Leggi Articolo »

FRANCESCO COSTANTINI Nel buio ad occhi aperti

FRANCESCO COSTANTINI nel_buio_ad_occhi_aperti
Quello di Francesco Costantini è un cantautorato che scivola verso i territori del folk e del rock. La voce dell'autore fa venire in mente - a tratti - Paolo Saporiti e Marco Parente, ma si tratta di piccoli flash. "Nel buio ad occhi aperti" è un album ambizioso, con dei testi curati. Le linee melodiche non sempre trovano l'approdo migliore ma la resa è sufficiente. Dal punto di vista musicale il disco ha un bell'incedere, mostra una discreta solidità e ci sono anche piccoli cambi di registro che impreziosiscono il contenuto generale - in questo senso "Non mi appartiene" e "Onirica ossessione"…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

Quello di Francesco Costantini è un cantautorato che scivola verso i territori del folk e del rock. La voce dell’autore fa venire in mente – a tratti – Paolo Saporiti e...

Leggi Articolo »

IL PARADISO DEGLI ORCHI Il Corponauta

IL PARADISO DEGLI ORCHI il_corponauta
Il Paradiso degli Orchi è una giovane band di Brescia attiva dal 2010. Il loro genere è un crossover di diverse influenze: prog rock, psichedelia, pop, indie, atmosfere cantautorali, profumi etnici, elettronica. Hanno esordito nel 2011 e ora sono qui alle prese con un album ambizioso, un concept ispirato dal libro omonimo di Flavio Emer. Il tutto prodotto dal grande Fabio Zuffanti.  Il disco è un bel mattoncino di quasi 80 minuti, difficilissimo da ascoltare in un colpo solo e che spesso divaga, allunga la strada. L'essenzialità non abita qui, ecco perché ci vogliono tempo e pazienza per trovare il feeling…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Il Paradiso degli Orchi è una giovane band di Brescia attiva dal 2010. Il loro genere è un crossover di diverse influenze: prog rock, psichedelia, pop, indie, atmosfere cantautorali, profumi...

Leggi Articolo »

FÙRNARI Abusivi sognatori

FÙRNARI abusivi_sognatori
Fùrnari (Cristiano) è un artista romano, classe 1990. Il suo "Abusivi sognatori" è un album di cantautorato che anche dopo diversi ascolti non convince. E i motivi sono essenzialmente tre: . Quella di Fùrnari è canzone d'autore che ha il pregio di guardare più al presente che al passato dal punto di vista sonoro, ma la sua proposta è anemica. Nonostante la durata contenuta, si fa una certa fatica ad arrivare al termine dell'ascolto. Inevitabile…

Score

QUALITA' - 47%

47%

47

Fùrnari (Cristiano) è un artista romano, classe 1990. Il suo “Abusivi sognatori” è un album di cantautorato che anche dopo diversi ascolti non convince. E i motivi sono essenzialmente tre: le costruzioni...

Leggi Articolo »

PORTO FLAMINGO 1400gr

PORTO FLAMINGO 1400gr
Promossi. La proposta è interessante e riesce a intrattenere. "1400gr" è il nuovo lavoro dei Porto Flamingo (il titolo si riferisce al peso medio del cervello) ed ha il pregio di esprimere delle linee melodiche efficaci, capaci di valorizzare al meglio le liriche. E' essenzialmente cantautorato, quello dei Porto Flamingo, ma con ampie aperture verso il rock e il pop e c'è persino un filino di elettronica. In scaletta 9 pezzi per 38 minuti di musica (prodotta benissimo). "1400gr" è un compact che sa conquistare l'attenzione dell'ascoltatore già al primo contatto, con dei testi ispirati, che non promettono particolari verità ma…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Promossi. La proposta è interessante e riesce a intrattenere. “1400gr” è il nuovo lavoro dei Porto Flamingo (il titolo si riferisce al peso medio del cervello) ed ha il pregio...

Leggi Articolo »

LEDI Cose da difendere

LEDI cose da difendere
“Cose da difendere” è il primo disco di inediti del cantautore italo-albanese Ledi. Prodotto artisticamente da Mattia Cominotto (ex Meganoidi), l'album affonda le sue radici nel cantautorato ma è capace di strizzare l'occhio anche all'elettronica e soprattutto alla new wave. In scaletta 9 brani (8 in italiano e 1 in albanese) per 32 minuti di musica. . Il grosso limite del disco è che fatica…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

“Cose da difendere” è il primo disco di inediti del cantautore italo-albanese Ledi. Prodotto artisticamente da Mattia Cominotto (ex Meganoidi), l’album affonda le sue radici nel cantautorato ma è capace di...

Leggi Articolo »