IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro (pagina 8)

Electro

FAUNA TWIN The Hydra

fauna twin the hydra
I Fauna Twin sono la cantautrice parigina Claire Jacquemard e il musicista gallese Owain Ginsberg. Il loro "The Hydra" è un EP di pop elettronico che però fatica a mostrare uno stile, un tratto caratterizzante. La produzione e la voce di Claire sono senza sbavature, ma tre pezzi su quattro non riescono a lasciare un segno profondo. . Il resto del panorama è senza particolari guizzi.

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

I Fauna Twin sono la cantautrice parigina Claire Jacquemard e il musicista gallese Owain Ginsberg. Il loro “The Hydra” è un EP di pop elettronico che però fatica a mostrare...

Leggi Articolo »

BEATRICE ANTOLINI L'AB

beatrice antolini lab
Partiamo dall'aspetto musicale. . Insomma, cosa si può rimproverare a Beatrice Antolini dal punto di vista musicale, visto che oltre a scrivere tutti i testi e le musiche, ha suonato tutti gli strumenti presenti (chitarra, basso, batteria, percussioni, synth, piano e programmazioni elettroniche) e arrangiato, prodotto, registrato e mixato…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

Partiamo dall’aspetto musicale. “L’AB” è un disco molto bello sotto questo punto di vista: l’elettronica è dosata nel modo giusto, non ci sono slanci che ti fanno venire in mente...

Leggi Articolo »

RED LINES Paisley

red lines paisley
Ne avevamo già parlato bene tempo fa, ed è confortante vedere che i Red Lines non si sono persi per strada, ma anzi, continuano a ribadire il concetto: sanno fare dell'ottima musica, generosa di idee. "Paisley" è un disco di rock con synth in bella evidenza e un modo di maneggiare il pop che è vincente. Il duo formato dalla londinese d'adozione Marianna Pluda e dal chitarrista bresciano Simone Apostoli non si accontenta mai del compitino ma va alla continua ricerca di soluzioni capaci di dare ulteriore slancio al cantato di Marianna che è un evidentissimo valore aggiunto. L'album…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Ne avevamo già parlato bene tempo fa, ed è confortante vedere che i Red Lines non si sono persi per strada, ma anzi, continuano a ribadire il concetto: sanno fare...

Leggi Articolo »

PRISCILLA BEI Facciamo finta che sia andato tutto bene

priscilla bei facciamo finta sia andato bene
Un po' di sensazioni dopo il primo ascolto: il suono è moderno, la lezione di Meg (e/o di Björk) si allunga su quasi tutti i brani e sui testi bisogna ancora lavorare. Dopo l'impatto iniziale, invece, "Facciamo finta che sia andato tutto bene" dice che l'esordio della cantautrice romana Priscilla Bei è una buona cosa. Il suo è un album di pop, ma dentro ci sono fascinazioni varie e diverse: dall'elettronica al reggae. .…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Un po’ di sensazioni dopo il primo ascolto: il suono è moderno, la lezione di Meg (e/o di Björk) si allunga su quasi tutti i brani e sui testi bisogna...

Leggi Articolo »

LUCA D’AVERSA Fuori

luca daversa fuori
Luca D’Aversa ha confezionato un disco che è una piccola meraviglia di idee, suoni azzeccati, arrangiamenti perfetti e testi che nella loro semplicità sanno di vero, di autentico, di sguardo intimo dentro cui ritrovarsi. . La scaletta conta nove episodi, in costante bilico fra pop, rock e canzone d'autore. Le linee melodiche esaltano ritornelli che nella maggior parte dei casi riescono a valorizzare nel modo giusto lo sviluppo emotivo delle canzoni. Ottimo il lavoro in cabina di regia sui brani.…

Score

QUALITA' - 73%

73%

73

Luca D’Aversa ha confezionato un disco che è una piccola meraviglia di idee, suoni azzeccati, arrangiamenti perfetti e testi che nella loro semplicità sanno di vero, di autentico, di sguardo intimo dentro...

Leggi Articolo »

PALETTI Super

paletti super
Paletti canta bene, i suoi testi sono ambiziosi e dal punto di vista musicale il suo mix di elettronica e pop è molto interessante. E allora com'è che "Super", anche dopo diversi ascolti, continua a non piacerci? E' un disco al quale manca irrimediabilmente qualcosa, Berlusconi parlerebbe di "quid", ma non serve scomodare Alfano per capire che le canzoni di Paletti hanno ingredienti di buon livello ma sono prive di personalità, assomigliano a certe cose di Battisti, Gazzè o Thegiornalisti, e aggiungiamoci anche gli U2, visto che l'intro iniziale di "A che serve l'amore" ricorda "Discothèque". Il resto del…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

Paletti canta bene, i suoi testi sono ambiziosi e dal punto di vista musicale il suo mix di elettronica e pop è molto interessante. E allora com’è che “Super“, anche...

Leggi Articolo »

LADY UBUNTU Signore se esistessi...

lady ubuntu signore esistessi
Concreti e leggerissimi, cinici e bari. Gli alessandrini Lady Ubuntu pubblicano il loro capolavoro (ipse dixit) e si assumono la responsabilità di una manciata di canzoni dove il caos, l'elettronica e il delirio lirico sono il centro attorno al quale ruotano fascinazioni per generi quali la canzone d'autore, il rock, il pop, il punk, il jazz. Il disco è piacevolissimo ed è arrangiato con un coraggio da leoni: tutti i pezzi, infatti, hanno sviluppi diversi pur restando fedeli alla matrice elettronica. Non siamo però davanti al classico esercizio di stile fine a se stesso: le canzoni dei Lady Ubuntu vanno alla…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

Concreti e leggerissimi, cinici e bari. Gli alessandrini Lady Ubuntu pubblicano il loro capolavoro (ipse dixit) e si assumono la responsabilità di una manciata di canzoni dove il caos, l’elettronica e...

Leggi Articolo »

MÈSICO Pure and Shining

mesico pure shining
Mèsico è il progetto solista di Paolo Mazzacani. "Pure and Shining" è un album che ci convince in parte: . Le 12 tracce in scaletta stanno in equilibrio fra elettronica e folk. Quello di Mazzacani è un cantautorato intimo, che si rivolge (non solo per via della lingua inglese) a un pubblico internazionale.…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Mèsico è il progetto solista di Paolo Mazzacani. “Pure and Shining” è un album che ci convince in parte: la voce di Mazzacani è molto bella, l’atmosfera del disco è...

Leggi Articolo »

ANDREA POGGIO Controluce

andrea poggio controluce
"Controluce" ci pone - prima ancora di addentrarci nella critica vera e propria - davanti alla domanda "marzullesca": cos'è un disco? E' senza dubbio un insieme di canzoni. Se poi le canzoni sono anche belle, il risultato è scontato, così com'è scontato il voto alto. Ecco, l'album di Andrea Poggio ci ha messo in difficoltà perché abbiamo faticato a interpretare il suo lavoro e il valore delle sue canzoni, e anche dopo diversi ascolti qualche dubbio ci resta. Siamo tuttavia giunti alla conclusione che il disco non ci piace. E lo diciamo con un pizzico di senso di colpa…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

“Controluce” ci pone – prima ancora di addentrarci nella critica vera e propria – davanti alla domanda “marzullesca”: cos’è un disco? E’ senza dubbio un insieme di canzoni. Se poi...

Leggi Articolo »

SEQUOYAH TIGER Parabolabandit

sequoyah tiger parabolabandit
Come si fa a odiare "Parabolabandit"? Ok, lo si può criticare (neppure tanto, ad onor del vero), si può storcere il naso per alcuni brani non proprio a fuoco, ma fondamentalmente è un disco... simpatico. E' un album che incontra i favori dell'ascoltatore in un attimo. E' musica elettronica che ha presa rapida, un pop gradevolissimo che Leila Gharib (musicista, cantante e designer italo-iraniana con base a Verona) sforna seguendo le mode e le fascinazioni che arrivano dall'Europa mitteleuropea senza però sbracare o dare l'impressione di aver scopiazzato a destra e a sinistra. Il progetto Sequoyah Tiger funziona perché la sintesi…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Come si fa a odiare “Parabolabandit“? Ok, lo si può criticare (neppure tanto, ad onor del vero), si può storcere il naso per alcuni brani non proprio a fuoco, ma...

Leggi Articolo »