IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni (pagina 22)

Recensioni

GIORGIO STAMMATI La festa patronale

giorgio stammati festa patronale
Per scelta non diamo mai meno di 5 e più di 7 agli EP. In questo caso, però, ci dispiace un pochino avere dei limiti, perché l'esordio del cantautore laziale (precisamente di Formia) Giorgio Stammati meriterebbe oggettivamente qualcosa di più, magari un mezzo punto. "La festa patronale" è un album di canzone d'autore. Stammati mescola assieme Guccini, Le luci della centrale elettrica, Iosonouncane. Il risultato non ha nulla di derivativo ed è molto interessante. La poetica del Nostro è fresca, ha incisività e si fa forza su una capacità di scrittura non banale. In appena 6 brani, Stammati riesce a definire perfettamente…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Per scelta non diamo mai meno di 5 e più di 7 agli EP. In questo caso, però, ci dispiace un pochino avere dei limiti, perché l’esordio del cantautore laziale (precisamente...

Leggi Articolo »

SABÙ ALAIMO Generazione digitale

sabu alaimo generazione digitale
"Generazione digitale" è un disco rock con ampie aperture alla canzone d'autore e al pop. Sabù Alaimo scrive benino e i suoi ritornelli sono intelligenti, nel senso che sono semplici e incisivi, non obbligano l'ascoltatore a perdersi in lunghe strofe prima di planare verso l'orecchiabilità. . La scaletta è generosa di potenziali singoli: dalla title track a "Stiamo Dormendo", passando per "Il Viaggio" e "Respiro". Insomma, un lavoro piacevole,…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

“Generazione digitale” è un disco rock con ampie aperture alla canzone d’autore e al pop. Sabù Alaimo scrive benino e i suoi ritornelli sono intelligenti, nel senso che sono semplici...

Leggi Articolo »

KUF Pigna

kuf pigna
I Kuf sono di Ravenna e sono nati nel 2014. Il loro "Pigna" fa venire in mente subito i Ministri, ma tranquilli, non c'è alcun copia-e-incolla, diciamo che è più una questione di attitudine, di modo di cantare. . C'è anche proprietà di linguaggio e freschezza nelle loro liriche, forse manca ancora una personalizzazione maggiore del suono, ma nel complesso…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

I Kuf sono di Ravenna e sono nati nel 2014. Il loro “Pigna” fa venire in mente subito i Ministri, ma tranquilli, non c’è alcun copia-e-incolla, diciamo che è più una questione...

Leggi Articolo »

GLI OCCHI DEGLI ALTRI Non ci annoieremo mai

occhi altri annoieremo mai
"Non ci annoieremo mai" è un album che ha qualche soluzione interessante sul fronte degli arrangiamenti, e questo è sempre apprezzabile, al di là del risultato finale. Mettiamo le mani avanti perché gli aspetti positivi del disco dei Gli Occhi Degli Altri, purtroppo, finiscono qui o quasi. Perché l'album è lacunoso dal punto di vista lirico, melodico e armonico. . Insomma, le buone intenzioni hanno partorito il classico topolino.

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

“Non ci annoieremo mai” è un album che ha qualche soluzione interessante sul fronte degli arrangiamenti, e questo è sempre apprezzabile, al di là del risultato finale. Mettiamo le mani...

Leggi Articolo »

IL REPARTO PSICHIATRICO Qualcosa più di niente

reparto psichiatrico qualcosa piu niente
"Qualcosa più di niente" è l'esordio dei lucchesi Il Reparto Psichiatrico. E' un disco di rock con ampie concessioni al pop e testi che cercano di strizzare l'occhio all'ascoltatore con tanta leggerezza. Il risultato è all'insegna delle luci e delle ombre: qualcosa funziona ("Laputa" e "Oz"), tanto altro sembra un buco nell'acqua. Dal punto di vista sonoro, . La prima parte convince più della seconda, ma la sufficienza resta lontanissima. Insomma, c'è da lavorare sodo in…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

“Qualcosa più di niente” è l’esordio dei lucchesi Il Reparto Psichiatrico. E’ un disco di rock con ampie concessioni al pop e testi che cercano di strizzare l’occhio all’ascoltatore con tanta...

Leggi Articolo »

OMZA Otto Maddox Zen Academy

omza otto maddox zen academy
Gli Omza arrivano da Trieste. E il loro "Otto Maddox Zen Academy" è un album che va subito al sodo: il rock proposto è infatti immediato e di facile ascolto, le chitarre sono molto espressive, le linee melodiche efficaci e rimandano ai grandi del genere: Beatles e Led Zeppelin su tutti. Apprezzabili anche le divagazioni verso i territori della psichedelia. In scaletta 9 episodi: la prima parte è notevole e asciutta quel tanto che basta per tenere alta l'attenzione dell'ascoltatore, la seconda perde qualcosina nel finale, penalizzata da qualche arrangiamento non azzeccato. Ma nel complesso il disco funziona e non annoia, ed ha…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Gli Omza arrivano da Trieste. E il loro “Otto Maddox Zen Academy” è un album che va subito al sodo: il rock proposto è infatti immediato e di facile ascolto, le chitarre sono...

Leggi Articolo »

CHIARA WHITE Biancoinascoltato

chiara white biancoinascoltato
“Biancoinascoltato” è il disco d’esordio della cantautrice fiorentina Chiara White, che è musicista e scienziata: “di giorno” Chiara Cavallina, geologa e ricercatrice; “di notte” Chiara White (dal cognome della madre, di origine inglese), cantautrice e artista. Partiamo con il dire che Chiara fa un cantautorato che vira verso i territori del pop, del folk e del rock e che ricalca il solco tracciato ormai da decenni da tante artiste di casa nostra, a partire da Cristina Donà e Carmen Consoli. Le coordinate sono pressapoco quelle. Testi, stile, musica e arrangiamenti sono finalizzati più che altro a creare un'atmosfera, un tratto…

Score

QUALITA' - 53%

53%

53

“Biancoinascoltato” è il disco d’esordio della cantautrice fiorentina Chiara White, che è musicista e scienziata: “di giorno” Chiara Cavallina, geologa e ricercatrice; “di notte” Chiara White (dal cognome della madre, di...

Leggi Articolo »

ANDREA POGGIO Controluce

andrea poggio controluce
"Controluce" ci pone - prima ancora di addentrarci nella critica vera e propria - davanti alla domanda "marzullesca": cos'è un disco? E' senza dubbio un insieme di canzoni. Se poi le canzoni sono anche belle, il risultato è scontato, così com'è scontato il voto alto. Ecco, l'album di Andrea Poggio ci ha messo in difficoltà perché abbiamo faticato a interpretare il suo lavoro e il valore delle sue canzoni, e anche dopo diversi ascolti qualche dubbio ci resta. Siamo tuttavia giunti alla conclusione che il disco non ci piace. E lo diciamo con un pizzico di senso di colpa…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

“Controluce” ci pone – prima ancora di addentrarci nella critica vera e propria – davanti alla domanda “marzullesca”: cos’è un disco? E’ senza dubbio un insieme di canzoni. Se poi...

Leggi Articolo »

JOE D. PALMA Generazione Brucaliffo

joe palma generazione brucaliffo
I Joe D. Palma sono un gruppo pop da Padova formatosi nel 2016. Il suono del loro EP d'esordio, "Generazione Brucaliffo", ruota attorno ad atmosfere semplici e ad arrangiamenti senza grosse pretese. Tutto è finalizzato all'immediatezza - ritornelli compresi. I testi parlano (con un filo di ironia) di provincia e di quotidianità. . Ok, l'orecchiabilità c'è, ma manca il contenuto e le liriche sono il vero Tallone d'Achille: banali, adolescenziali, leggerine. Insomma, un EP all'insegna del fumo senza arrosto. Bocciati.

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

I Joe D. Palma sono un gruppo pop da Padova formatosi nel 2016. Il suono del loro EP d’esordio, “Generazione Brucaliffo“, ruota attorno ad atmosfere semplici e ad arrangiamenti senza...

Leggi Articolo »

AFTERHOURS Foto di pura gioia. Antologia 1987-2017

afterhours foto pura gioia antologia
Non è che ci volesse un'opera così mastodontica per ricordarci cosa sono stati (e cosa sono tutt'oggi) gli Afterhours per il rock italiano, però diciamo che a volte l'essere didascalici aiuta, fissa i contorni, mette i classici punti sulle "i", quindi "Foto di pura gioia. Antologia 1987-2017" è prima di tutto un disco... utile, forse più a chi gli Afterhours li conosce già, mentre per chi ha scoperto Manuel Agnelli soltanto adesso (complice la presenza a "X-Factor") il rischio è quello di farsi travolgere da un'onda (di canzoni) troppo alta per essere affrontata, perché l'opera è composta da 4…

Score

QUALITA' - 73%

73%

73

Non è che ci volesse un’opera così mastodontica per ricordarci cosa sono stati (e cosa sono tutt’oggi) gli Afterhours per il rock italiano, però diciamo che a volte l’essere didascalici...

Leggi Articolo »