IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni (pagina 40)

Recensioni

MELANIE PAIN Parachute

MELANIE PAIN parachute
Messo su il disco di Mélanie Pain, la prima cosa che abbiamo pensato - dopo 30 secondi - è stata: "...che classe". Mélanie Pain ha classe. Il suo pop francese è attualissimo, ha una struttura solida e arrangiamenti deliziosi. Ti innamori di "Parachute" senza fare grossi sforzi, e la forza espressiva di Mélanie è così potente che puoi persino permetterti di ascoltare il suo album facendo bellamente dell'altro. L'iniziale "Comme une balle" non fa prigionieri e rappresenta il punto più alto del disco, le rimanenti 9 tracce sono una sorpresa continua: la voce della Pain è il centro, e tutto attorno le…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

Messo su il disco di Mélanie Pain, la prima cosa che abbiamo pensato – dopo 30 secondi – è stata: “…che classe”. Mélanie Pain ha classe. Il suo pop francese è attualissimo, ha...

Leggi Articolo »

COSMETIC Core

COSMETIC core
Premessa di natura tecnica: negli ultimi anni abbiamo recensito migliaia di titoli su distopic.it, e il nome dei Cosmetic risulta nella top 10 delle nostre visualizzazioni. Merito dei Social? Merito della loro fan base? No, merito di Google e di una scelta intelligente, perché il loro nome ha portato curiosi da ogni angolo del mondo sul nostro sito. Tenetelo a mente se avete l'ardire di fare musica: niente nomi che non significano un cazzo o che vi ricordano gli scioglilingua delle medie, andate su qualcosa di semplice ed efficace. Cosmetic, appunto. Ora veniamo alla recensione. "Core" è un album…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Premessa di natura tecnica: negli ultimi anni abbiamo recensito migliaia di titoli su distopic.it, e il nome dei Cosmetic risulta nella top 10 delle nostre visualizzazioni. Merito dei Social? Merito...

Leggi Articolo »

GIORGIO POI Fa Niente

GIORGIO POI fa niente
Romano di adozione, Giorgio Poi è nato a Novara e ha trascorso parte dell’infanzia a Lucca. Dal 2013 vive tra Londra e Berlino, guardando all’Italia da lontano. “Fa Niente” è l’esordio discografico di Giorgio Poi. Nove brani che sorridono alla tradizione cantautorale Anni Ottanta (con evidenti riferimenti a Lucio Dalla e Vasco) e quelle atmosfere che oggi vanno tanto di moda nella scena indie italiana. La parte musicale ci convince a fasi alterne - c'è un profumo di "già sentito" che pervade l'aria - al contrario ci piacciono molto la voce di Giorgio (tagliente e accogliente, ricorda a tratti quella di Iosonouncane) e…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Romano di adozione, Giorgio Poi è nato a Novara e ha trascorso parte dell’infanzia a Lucca. Dal 2013 vive tra Londra e Berlino, guardando all’Italia da lontano. “Fa Niente” è l’esordio discografico...

Leggi Articolo »

BLITZ Marte è un paradiso

BLITZ marte paradiso
"Marte è un paradiso” è l'album d’esordio dei Blitz, duo composto da Maddalena Zavatta (voce) e Silvio Pasqualini (pianoforte, basso, chitarra elettrica e batteria). . Ci convince meno la voce di Maddalena, spesso troppo timida quando invece dovrebbe osare, spingere e portare valore aggiunto alle canzoni. Ecco, sotto questo punto di vista (cioè la scintilla che crea coinvolgimento emotivo nell'ascoltatore) il duo può crescere ancora parecchio. Mezzo…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

“Marte è un paradiso” è l’album d’esordio dei Blitz, duo composto da Maddalena Zavatta (voce) e Silvio Pasqualini (pianoforte, basso, chitarra elettrica e batteria). L’atmosfera generale del disco è interessante:...

Leggi Articolo »

MUTO Independent

MUTO independent
Un paio di cose prima della recensione: "Independent" funziona soprattutto se sparato bello alto nello stereo o nelle cuffie, a volume normale perde qualcosa, inoltre è un disco di elettronica che vi farà tornare indietro nel tempo, perché le concessioni alla scena Anni Novanta sono numerose, frequenti e mai nascoste fra le pieghe. «Ogni brano è un porto, una transizione, un nuovo pensiero, uno stato d’animo, un racconto. Un mezzo per descrivere senza parole le diverse emozioni che attraversano l’animo umano e che ci rendono vivi ed indipendenti, in quanto unici». Fra techno, drum'n'bass e atmosfere che si dilatano…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Un paio di cose prima della recensione: “Independent” funziona soprattutto se sparato bello alto nello stereo o nelle cuffie, a volume normale perde qualcosa, inoltre è un disco di elettronica...

Leggi Articolo »

MISTONOCIVO Superego

MISTONOCIVO superego
“Superego” è il quinto album in studio dei Mistonocivo: il disco ha sancito il ritorno sulle scene della band nata nel 1994 a Vicenza, a 8 anni di distanza dall’ultimo lavoro. La prima cosa che colpisce del compact è il suono: attuale, ben calibrato, un mix di rock ed elettronica che sa esprimere stati d'animo differenti e che pesca dal meglio degli Anni Novanta e Duemila, c'è infatti qualcosa dei Depeche Mode, tanto dei Radiohead, persino qualcosina dei Tool. Il primo ascolto è estremamente piacevole, quelli successivi non ridimensionano le sensazioni iniziali. Forse dalle linee melodiche si poteva tirare fuori qualcosa…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

“Superego” è il quinto album in studio dei Mistonocivo: il disco ha sancito il ritorno sulle scene della band nata nel 1994 a Vicenza, a 8 anni di distanza dall’ultimo lavoro....

Leggi Articolo »

UNEPASSANTE Seasonal Beast

unepassante seasonal beast
"Seasonal Beast" è un bel disco: cercatelo, ascoltatelo, compratelo se vi piace l'elettronica mitteleuropea, fateci un pensierino sopra, insomma. UnePassante ha fatto veramente un lavoro notevole sui suoni, sugli arrangiamenti, e poi c'è la voce di Giulia Sarno che è un valore aggiunto. Ascoltando le 8 tracce in scaletta ti assale anche un pizzico di tristezza, perché è facilissimo parlare bene di "Seasonal Beast" (e intendiamoci, non ci stiamo sottraendo) ma il rischio grosso che UnePassante sta correndo è quello di ritrovarsi fra 6 mesi con un carico di recensioni ultra positive, che contano fino a un certo punto se poi il progetto è…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

“Seasonal Beast” è un bel disco: cercatelo, ascoltatelo, compratelo se vi piace l’elettronica mitteleuropea, fateci un pensierino sopra, insomma. UnePassante ha fatto veramente un lavoro notevole sui suoni, sugli arrangiamenti, e...

Leggi Articolo »

DAVIDE SOLFRINI Véstiti Male

DAVIDE SOLFRINI vestiti male
Davide Solfrini ci sa fare. Ha un bel modo di incastrare il rock dentro l'orecchiabilità e viceversa. E poi ci piace anche come canta, cioè con espressività e convinzione dei propri mezzi. "Véstiti Male" è un album con delle linee melodiche accattivanti. In scaletta 6 episodi per 22 minuti di musica: le canzoni sono immediate, la narrazione è fluida e c'è volontà di andarsi a prendere dei rischi negli arrangiamenti. . Come detto, Solfrini…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Davide Solfrini ci sa fare. Ha un bel modo di incastrare il rock dentro l’orecchiabilità e viceversa. E poi ci piace anche come canta, cioè con espressività e convinzione dei...

Leggi Articolo »

UMBERTO TI. Cielo incerto

UMBERTO TI cielo incerto
Padovano. Di professione cantautore. Per il suo esordio, Umberto Ti., ha potuto contare sulla produzione di Giuliano Dottori e il mixaggio è stato maneggiato da Antonio "Cooper" Cupertino. Insomma, buone premesse, sorrette da 5 pezzi dagli arrangiamenti vari, che raccontano storie di provincia. Umberto Tramonte (questo il suo vero nome) mescola tradizione e modernità, passato e mode del momento. Il suo modo di cantare sgraziato, infatti, è tipico di un certo cantautorato degli Anni Duemila, mentre lo stile lirico ci rimanda agli Anni Settanta. La mano di Dottori si sente parecchio, ma c'è anche da dire che l'artista padovano è un bravo narratore.…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Padovano. Di professione cantautore. Per il suo esordio, Umberto Ti., ha potuto contare sulla produzione di Giuliano Dottori e il mixaggio è stato maneggiato da Antonio “Cooper” Cupertino. Insomma, buone premesse,...

Leggi Articolo »

JULIE’S HAIRCUT Invocation And Ritual Dance Of My Demon Twin

JULIES HAIRCUT invocation ritual dance demon twin
"Invocation And Ritual Dance Of My Demon Twin" è il settimo album dei Julie's Haircut, ed è veramente un lavoro completo. Ora dovremmo stare qua a convincervi ad ascoltare tutto il compact, però se siete di corsa e volete il classico tutto-e-subito, limitatevi soltanto all'ascolto dell'iniziale "Zukunft", un pezzone di quasi 12 minuti che ipnotizza fin dalle prime battute. Ma anche "Gathering Light" è un ottimo biglietto da visita. Fatto questo passo, sarà impossibile non proseguire con il resto della scaletta. Scommettiamo? «Se c’è un senso nella musica psichedelica è sempre stato quello dell’avventurarsi senza una rete di protezione». Ecco,…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

“Invocation And Ritual Dance Of My Demon Twin” è il settimo album dei Julie’s Haircut, ed è veramente un lavoro completo. Ora dovremmo stare qua a convincervi ad ascoltare tutto...

Leggi Articolo »