IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni (pagina 5)

Recensioni

NEVROREA Diva

nevrorea diva
Piccola guida utile per... capire il senso di una recensione. Se quello proposto fosse il terzo lavoro dei Nevrorea, si beccherebbe uno sfavillante 50% in pagella, o forse anche meno, ma con gli esordi bisogna intuire la strada tracciata, il punto di caduta futuro, ecco perché alla fine troverete un 60% nel giudizio, perché il suono di "Diva" è sì estremamente derivativo (un rock alla Verdena), ma ci sentiamo di dire che la base di partenza è buona: c'è tecnica, gusto per la melodia, un bel modo di intendere la comunione fra rock e pop e anche un pizzico di…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Piccola guida utile per… capire il senso di una recensione. Se quello proposto fosse il terzo lavoro dei Nevrorea, si beccherebbe uno sfavillante 50% in pagella, o forse anche meno, ma...

Leggi Articolo »

THEGIORNALISTI Love

thegiornalisti love
Genio vero o truffatore? Poeta moderno o furbacchione? Attorno alla figura di Tommaso Paradiso si discuterà ancora parecchio, sia perché il personaggio stuzzica, sia perché le sue canzoni piacciono. "Love" è quello che oggi farebbero Luca Carboni e Vasco Rossi se avessero una trentina di anni in meno. Ok, dovrebbero mettersi vicino pure il buon Dario Faini, che in questo nuovo capitolo della saga Thegiornalisti ha curato meravigliosamente la produzione, ma diciamo che la vecchia scuola del pop italiano farebbe oggi quello che sta facendo Paradiso, cioè riconnettere l'ascoltatore nostrano a un immaginario pop (tipicamente tricolore) che affonda le sue…

Score

QUALITA' - 78%

78%

78

Genio vero o truffatore? Poeta moderno o furbacchione? Attorno alla figura di Tommaso Paradiso si discuterà ancora parecchio, sia perché il personaggio stuzzica, sia perché le sue canzoni piacciono. “Love”...

Leggi Articolo »

DI NOI STESSI E ALTRI MONDI Equorea

di noi stessi e altri mondi equorea
Accidenti, ci sentiamo un po' in colpa nel... non promuovere "Equorea". Perché in Italia, quello delle "parole recitate", non è mai stato un filone generoso di esempi, quindi chi ci prova merita la nostra stima e il nostro incoraggiamento a prescindere. Sì, ci sono stati i Massimo Volume e gli Offlaga Disco Pax, ma poco altro di veramente utile e interessante. Ci spiace dunque dover parlare maluccio di questo album dei Di Noi Stessi E Di Altri Mondi, ma è un lavoro che ricalca spudoratamente le atmosfere (e finanche il cantato) di certe cose dei Massimo Volume. La voce di Marco…

Score

QUALITA' - 45%

45%

45

Accidenti, ci sentiamo un po’ in colpa nel… non promuovere “Equorea“. Perché in Italia, quello delle “parole recitate”, non è mai stato un filone generoso di esempi, quindi chi ci...

Leggi Articolo »

CAGE Images

cage images
Anno 2018. Non hai grosse strade se vuoi fare prog: o lo ripensi attualizzandolo oppure finisci a fare cover, perché diciamolo: il genere ha già detto parecchio e le invenzioni attorno al tema sono ormai pochine. I Cage hanno scelto la prima strada. Parliamo di un gruppo della scena progressive italiana formatosi nei primi anni ‘90 con il nome di Soundproof Red. L’ingresso nella band delle due voci femminili ed il cambio di numerosi componenti nel corso degli ultimi anni hanno portato lo stile della band molto più vicino al rock pur mantenendo l’attitudine prog, soprattutto nell’approccio allo strumento sempre…

Score

QUALITA' - 75%

75%

75

Anno 2018. Non hai grosse strade se vuoi fare prog: o lo ripensi attualizzandolo oppure finisci a fare cover, perché diciamolo: il genere ha già detto parecchio e le invenzioni...

Leggi Articolo »

MIMOSA Hurrah

mimosa hurrah
Partiamo dalla critica: in questo suo secondo lavoro Mimosa si è messa a nudo (e non ci riferiamo soltanto alla foto in copertina), ha accettato di confrontarsi con il suo intimo e di metterlo a disposizione dell'ascoltatore. Lo ha fatto, però, con il freno a mano tirato, cioè: alla fine ti sembra di aver capito il suo concetto di sentimenti e amore, ma a rifletterci bene non tutto è stato proposto in maniera chiara, didascalica, e così quell'immedesimazione che tanto piace a chi ascolta musica e cerca consolazione e riflesso nel vissuto altrui è stata un po' tradita. Questo…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Partiamo dalla critica: in questo suo secondo lavoro Mimosa si è messa a nudo (e non ci riferiamo soltanto alla foto in copertina), ha accettato di confrontarsi con il suo...

Leggi Articolo »

ONORATA SOCIETÀ L'Anima Animale

onorata societa
Disco veloce, quello dell'Onorata Società: 8 pezzi per 28 minuti di musica. Pochi orpelli, tanta sostanza. Un continuo muoversi fra denuncia sociale e la lezione dei 99 Posse, tra rock, pop, rap e ritmi caldi. “L’Anima Animale” è auspicio ad una conciliazione tra gli istinti dell’animale uomo e l’identità globale “che ci vuole sempre più denaturalizzati e deumanizzati”. Le intenzioni hanno raggiunto, alla fine, il risultato sperato. Perché l'album esprime tematiche sì inflazionate, ma proposte con un taglio accattivante e soprattutto - visto che parliamo di musica - con una discreta varietà negli arrangiamenti. La scaletta stupisce in avvio:…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Disco veloce, quello dell’Onorata Società: 8 pezzi per 28 minuti di musica. Pochi orpelli, tanta sostanza. Un continuo muoversi fra denuncia sociale e la lezione dei 99 Posse, tra rock,...

Leggi Articolo »

FINISTER Please, Take Your Time

finister please take your time
Direttamente dagli Anni Novanta, direttamente dalla scena rock britannica, ecco "Please, Take Your Time", un disco che ha conquistato persino Howie B, che ha prodotto quattro brani del compact. E visto che noi amiamo Howie B, abbiamo pensato di recensire positivamente il lavoro dei Nostri. Scherzi a parte, il disco dei Finister funziona al di là della presenza del famoso produttore, che marchia quattro brani ma non stravolge il contenuto dell'album, c'è infatti continuità con i pezzi non maneggiati dal genio scozzese. Sinceramente quando le cose in un album funzionano, ci sembra persino superfluo perderci in grossi commenti. I Finister hanno messo assieme canzoni distanti…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

Direttamente dagli Anni Novanta, direttamente dalla scena rock britannica, ecco “Please, Take Your Time“, un disco che ha conquistato persino Howie B, che ha prodotto quattro brani del compact. E visto che noi...

Leggi Articolo »

SINFONICO HONOLULU Thousand souls of revolution

sinfonico honolulu thousand souls revolution
Detto che i Sinfonico Honolulu sono bravissimi tecnicamente, la domanda che ci poniamo spesso ascoltandoli è: a chi potrebbero non piacere? Ecco, questo già esprime il commento migliore a "Thousand souls of revolution". I Sinfonico Honolulu sono un’orchestra di 10 elementi composta da svariati ukulele, basso, percussioni e un vocalist. Insieme, in questo disco, rivedono e correggono con uno degli strumenti più rivalutati degli ultimi tempi (l’ukulele, appunto), . Brani famosissimi come “Personal Jesus” dei Depeche Mode, la…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Detto che i Sinfonico Honolulu sono bravissimi tecnicamente, la domanda che ci poniamo spesso ascoltandoli è: a chi potrebbero non piacere? Ecco, questo già esprime il commento migliore a “Thousand souls...

Leggi Articolo »

TABACCO Tempeste Lunari

tabacco tempeste lunari
Tabacco è il progetto di Andrea Tabacco (già cantante degli Elton Junk) che partendo dalla lezione dei CCCP, si spinge alla ricerca di un porto sicuro tra sperimentazione e pop, fra ambizioni ed eccesso. Il risultato è un album isterico ma abbastanza fruibile, nel senso che si arriva alla fine dell'ascolto senza particolari problemi e soprattutto (cosa veramente importante) schivando agevolmente la noia. "Tempeste Lunari" in 34 minuti mette assieme 9 canzoni generose di spunti interessanti. I rimandi agli Anni Ottanta sono molteplici e continui, ma bisogna anche dire che l'album resta sempre ben ancorato alla realtà d'oggi, complice…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Tabacco è il progetto di Andrea Tabacco (già cantante degli Elton Junk) che partendo dalla lezione dei CCCP, si spinge alla ricerca di un porto sicuro tra sperimentazione e pop,...

Leggi Articolo »

POSTINO Latte di Soia

postino latte soia
Se Postino avesse fatto un disco con brani potenti come "Blu", il risultato sarebbe stato un gioiello prezioso. Ma la realtà dice che "Latte di Soia" è un esordio, e come la stragrande maggioranza degli esordi bisogna saper fare le giuste valutazioni, che significa criticare ma anche muoversi con manica larga. Chiariamo subito: la premessa sopra non serve ad addolcire la pillola al Nostro, e a dire fra un paio di righe che l'album è una merda, ma anzi, il contrario: il valore del disco non si discute e ci sono le basi concrete per coltivare un progetto che…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Se Postino avesse fatto un disco con brani potenti come “Blu”, il risultato sarebbe stato un gioiello prezioso. Ma la realtà dice che “Latte di Soia” è un esordio, e...

Leggi Articolo »