IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni (pagina 50)

Recensioni

PALMER GENERATOR Discipline

palmer generator discipline
I Palmers (aka famiglia Palmieri) sono Michele, Mattia e Tommaso Palmieri (rispettivamente padre, figlio e zio) e si sono formati a Jesi nella primavera del 2010. Un trio chitarra, basso e batteria, per costruire muri di suono dove vibrazioni rock, rumore e psichedelia sono i mattoncini alla base del tutto. "Discipline" si compone di 5 pezzi per 35 minuti di musica. L'abbiamo ascoltato a volume basso e ci è sembrato un lavoro sufficiente nonostante il suono molto derivativo. A volume alto, invece, l'album ci ha lasciato qualche dubbio. La band ha la capacità di portare l'ascoltatore su su fino…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

I Palmers (aka famiglia Palmieri) sono Michele, Mattia e Tommaso Palmieri (rispettivamente padre, figlio e zio) e si sono formati a Jesi nella primavera del 2010. Un trio chitarra, basso...

Leggi Articolo »

MOTELNOIRE On Tv

motelnoire on tv
Dentro il pop senza vergogna e senza paura. Lo capisci subito, sin dal singolone iniziale ("Welcome to my life"), dove vogliono andare a parare i MotelNoire, che usano il rock per costruire canzoni dove l'orecchiabilità è un elemento imprescindibile. "On Tv" è un album che dal punto di vista musicale potremmo mettere vicino a certe cose (le ultime) di Vasco Rossi, e non è una critica, perché il suono è molto efficace, curato e "Il tuo nome" è un brano che il Blasco potrebbe cantare benissimo, anzi, immaginatevelo con la voce del rocker di Zocca... Dal punto di vista…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Dentro il pop senza vergogna e senza paura. Lo capisci subito, sin dal singolone iniziale (“Welcome to my life”), dove vogliono andare a parare i MotelNoire, che usano il rock...

Leggi Articolo »

NOBRAINO 3460608524

nobraino 3460608524
Il nuovo disco dei Nobraino ha già nel suo titolo (“3460608524” ) un’intenzione profondamente definita, cioè l’interazione con il proprio pubblico, principalmente. Sì, perché il telefono del titolo è un vero numero di un cellulare, a cui la band risponde in giorni e orari precisi. Detto questo, passiamo alla recensione vera e propria. "3460608524" è un album di scanzonata canzone d'autore: c'è immediatezza in gran parte delle linee melodiche e il pop siede spesso a capotavola. Dal punto di vista lirico, c'è voglia di andare oltre la banalità, provando a incastrare versi ricercati con concetti di vita quotidiana. Insomma, un alto…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Il nuovo disco dei Nobraino ha già nel suo titolo (“3460608524” ) un’intenzione profondamente definita, cioè l’interazione con il proprio pubblico, principalmente. Sì, perché il telefono del titolo è un vero...

Leggi Articolo »

MOOSTROO Musica per adulti

moostroo musica adulti
Il secondo lavoro dei Moostroo esplora i territori del cantautorato rock mettendo in mostra un buon approccio di base; a convincere meno, tuttavia, sono gli assi portanti della proposta, cioè suono e testi. "Musica per adulti", infatti, è un disco senza particolari slanci: la parte musicale batte strade già ampiamente esplorate sia in Italia, sia all'estero; le liriche non sono banali, non scivolano in concetti né troppo alti, né troppo bassi, restano in una dimensione di mezzo, e questo non invoglia il riascolto. Una bocciatura, dunque? Sì, ma non clamorosa. "Musica per adulti" ci piace quando le canzoni hanno un…

Score

QUALITA' - 56%

56%

56

Il secondo lavoro dei Moostroo esplora i territori del cantautorato rock mettendo in mostra un buon approccio di base; a convincere meno, tuttavia, sono gli assi portanti della proposta, cioè suono...

Leggi Articolo »

BARRO Miocardio

barro miocardio
"Miocardio" è il debutto solista di Barro, artista originario di Recife, Brasile. Il disco si apre con "Vai", che oltre a essere uno dei migliori pezzi del compact, dà anche la cifra stilistica del progetto: il Brasile fa da sfondo, è presente ma non invadente. "Miocardio" è un album che ha radici ma che è cittadino del mondo. Il pop è la materia prima, qui modellata con garbo, ma se è necessario spingere il pedale sull'orecchiabilità, Barro non si tira indietro come nel caso della travolgente "Mata o Nêgo", un altro episodio che vi consigliamo se volete comprendere il…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

“Miocardio” è il debutto solista di Barro, artista originario di Recife, Brasile. Il disco si apre con “Vai”, che oltre a essere uno dei migliori pezzi del compact, dà anche...

Leggi Articolo »

STELLA BURNS Jukebox Songs

stella burns jukebox songs
Stella Burns si cimenta con la rivisitazione di alcune cover in salsa country rock e desert blues: da Leonard Cohen a Mino Reitano passando per Piero Ciampi, Calexico e Radiohead. L'album è velocissimo (10 episodi per 30 minuti di musica) e al primo ascolto colpisce per la pulizia del suono, a conferma che in cabina di regia le idee sono state gestite (tradotto: registrate e mixate) veramente bene. Il contenuto piace ma non esalta. Nel senso: le cover proposte sono quasi tutte carine, ma in diversi passaggi l'interpretazione non riesce a dare vita nuova a brani straconosciuti. Insomma, si sarebbe potuto esagerare…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Stella Burns si cimenta con la rivisitazione di alcune cover in salsa country rock e desert blues: da Leonard Cohen a Mino Reitano passando per Piero Ciampi, Calexico e Radiohead. L’album è velocissimo...

Leggi Articolo »

CISCO, ALBERTO COTTICA E GIOVANNI RUBBIANI I dinosauri

cisco alberto cottica giovanni rubbiani dinosauri
"I dinosauri" è il nuovo album di Cisco, Alberto Cottica e Giovanni Rubbiani. I tre ex componenti dei Modena City Ramblers sono qui tornati assieme per un progetto discografico per la prima volta dal 1999, anno di “Fuori campo”. “I dinosauri” contiene dieci brani inediti, composti nei primi mesi del 2016. .…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

“I dinosauri” è il nuovo album di Cisco, Alberto Cottica e Giovanni Rubbiani. I tre ex componenti dei Modena City Ramblers sono qui tornati assieme per un progetto discografico per la...

Leggi Articolo »

THE GROOMING Kontainer

the grooming kontainer
Credono nel potere dell'elettronica, i milanesi The Grooming. E, fedeli a questo Credo, hanno sfornato un EP che ha poche divagazioni attorno al tema centrale (non è un difetto avere un'idea e volerla esplorare) e una scaletta sfiziosa, che accelera e frena in curva mostrando (pienamente) il potenziale del gruppo. "Kontainer" ha un bel suono, molto corposo, d'impatto. L'elettronica che i Nostri propongono strizza l'occhio alla dance da club in alcuni passaggi e ha il pregio di intrattenere alla grande. La scaletta si compone di 5 pezzi, ed esclusa la title track, tutto il resto supera l'asticella della sufficienza…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

Credono nel potere dell’elettronica, i milanesi The Grooming. E, fedeli a questo Credo, hanno sfornato un EP che ha poche divagazioni attorno al tema centrale (non è un difetto avere...

Leggi Articolo »

EN?GMA Indaco

engma indaco
"Indaco" è il secondo album solista di En?gma. Questo disco rappresenta anche la nuova vita discografica dell'artista, che non fa più parte dell'etichetta Machete, della quale è stato anche co-fondatore. Per questo lavoro, oltre che scrivere testi e musica, si è immerso nella produzione esecutiva e nella cura di tutti gli aspetti discografici e promozionali che vivono e respirano dietro un album. Insomma, una scelta tutt'altro che comoda, una sorta di nuovo esordio. Una sorpresa? Per nulla. En?gma è da sempre un rapper attratto dalle sfide. "Indaco" è un disco che ha una bella orecchiabilità: sui ritornelli è stato fatto un…

Score

QUALITA' - 73%

73%

73

“Indaco” è il secondo album solista di En?gma. Questo disco rappresenta anche la nuova vita discografica dell’artista, che non fa più parte dell’etichetta Machete, della quale è stato anche co-fondatore....

Leggi Articolo »

SILENT CARNIVAL Drowning at low tide

silent carnival drowning at low tide
"Drowning at low tide" arriva a due anni di distanza dall'esordio, e conferma Marco Giambrone su livelli di rendimento davvero alti. Il suo folk-rock-vagamente-elettronico proietta l'ascoltatore in un'atmosfera senza tempo, dove ogni cosa è priva di equilibrio. Silent Carnival è cresciuto ancora rispetto al debutto, ma l'età adulta non ha tolto al progetto quel piacere di confrontarsi con il lato oscuro delle emozioni, con la parte più irrazionale della realtà. Qua e là si avvertono echi Anni Ottanta e omaggi alla prima new wave. "Across the Ocean" e "Sick" sono buonissimi pezzi, ma è "Devotion" a stupire: Giambrone ci mette forza…

Score

QUALITA' - 73%

73%

73

“Drowning at low tide” arriva a due anni di distanza dall’esordio, e conferma Marco Giambrone su livelli di rendimento davvero alti. Il suo folk-rock-vagamente-elettronico proietta l’ascoltatore in un’atmosfera senza tempo,...

Leggi Articolo »