IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Pop (pagina 10)

Pop

NEVICA Tengo

nevica tengo
Nella musica, nel suono, di Gianluca Lo Presti c'è qualità. Dal punto di vista lirico, però, "Tengo" mostra il fianco, perché non è un album che si impegna a interagire con l'ascoltatore, ma è un disco che si guarda troppo allo specchio, che cerca forse traguardi troppo ambiziosi. Il risultato? Un lavoro che musicalmente intrattiene alla grande, ma seguire i testi di Lo Presti è veramente difficile, è come se dessero del "Lei" all'ascoltatore. Non c'è possibilità di riconoscersi in ciò che canta (bene) il Nostro. "Outing parte II" è il pezzo migliore di questo compact infarcito di tracce…

Score

SCORE - 58%

58%

58

Nella musica, nel suono, di Gianluca Lo Presti c’è qualità. Dal punto di vista lirico, però, “Tengo” mostra il fianco, perché non è un album che si impegna a interagire...

Leggi Articolo »

MEGÀLE Imperfezioni

megale imperfezioni
Debutto non facile da recensire, quello dei Megàle. Perché la sensazione è quella di un cocktail con gli ingredienti giusti ma con le parti dosate in modo errato. Risultato: anche dopo diversi ascolti non siamo riusciti a farci un'idea precisa di "Imperfezioni", un disco che prende per mano la canzone d'autore e la mescola con un'idea di pop raffinata e con qualche concessione all'elettronica. Ma a dire il vero le aperture sono varie e diverse: rock, jazz, world music, sperimentazione. Nella musica dei Megàle è un continuo aprire parentesi e lavorare di addizione, e questo alla fine disorienta l'ascoltatore,…

Score

QUALITA' - 56%

56%

56

Debutto non facile da recensire, quello dei Megàle. Perché la sensazione è quella di un cocktail con gli ingredienti giusti ma con le parti dosate in modo errato. Risultato: anche...

Leggi Articolo »

HOFAME Un istante

hofame un istante
Hofame è il progetto di Cristiano Alberici, che in "Un istante" ha scelto il pop cantautorale per esprimersi. Una scelta rischiosa, perché il genere è fra i più battuti nell'ultimo lustro. Il risultato è un album che promette molto (a livello lirico) ma non decolla mai (a livello musicale), complice un lavoro in cabina di regia non del tutto convincente, infatti le voci del Nostro sono state registrate con volumi così alti che a tratti infastidiscono l'ascolto. Una scelta voluta - quella dei volumi alti, s'intende - oppure un errore grossolano? In scaletta 10 episodi per 27 minuti di…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

Hofame è il progetto di Cristiano Alberici, che in “Un istante” ha scelto il pop cantautorale per esprimersi. Una scelta rischiosa, perché il genere è fra i più battuti nell’ultimo...

Leggi Articolo »

LAPINGRA Amore e Soldi

lapingra amore e soldi
Suono derivativo al massimo e abbastanza alla moda. "Amore e Soldi" non è ovviamente solo questo, ma è un album che non aggiunge nulla al "già sentito" dilagante sulla scena indie italiana. Siamo nei territori dell'elettronica-pop, con testi tardo adolescenziali che si rivolgono a una platea universitaria incasinata. I Lapingra cantano la voglia di tornare ai luoghi conosciuti, all'adolescenza, alla trasgressione. Anche se è una trasgressione all'acqua di rose, forse più un'ideale che una reale esigenza. La voce di Angela Tomassone è molto espressiva, è una delle cose migliori del disco, e tecnicamente (ma solo tecnicamente) il suono non…

Score

QUALITA' - 47%

47%

47

Suono derivativo al massimo e abbastanza alla moda. “Amore e Soldi” non è ovviamente solo questo, ma è un album che non aggiunge nulla al “già sentito” dilagante sulla scena...

Leggi Articolo »

SAMMARCO La Parte Migliore

sammarco
Le canzoni di Sammarco sono semplici, dirette, essenziali. Musica e parole. Folk e cantautorato, con qualche spruzzata di pop. "La Parte Migliore" è un esordio velocissimo, da prendere o lasciare: 7 pezzi per 21 minuti di musica, brani che parlano di intimità da portare all'attenzione di un pubblico per provare a offrire un punto di vista, non per celebrarsi. La melodia permette alle canzoni di girare a mille, sostenute da una buona tecnica e da una scrittura efficace. "L'importante è non morire" è forse l'episodio che meglio fotografa il talento di Sammarco, .…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

Le canzoni di Sammarco sono semplici, dirette, essenziali. Musica e parole. Folk e cantautorato, con qualche spruzzata di pop. “La Parte Migliore” è un esordio velocissimo, da prendere o lasciare:...

Leggi Articolo »

MALVAX Niente di che

malvax niente di che
I Malvax, al loro esordio, ci ricordano che fare pop è una delle cose più difficili del mondo. "Niente di che", infatti, è un album debole, che risente di tutti i limiti tipici dei debutti, quindi tanta timidezza in fase di arrangiamento dei brani, una scrittura acerba e uno stile che deve ancora trovare una identità. Allo stato attuale, le canzoni dei Nostri sono un esercizio stilistico, e la proposta è così anonima che anche nel classico gioco dei rimandi, creare un paragone con artisti già affermati è impossibile. Se ci chiedeste a chi assomigliano (musicalmente) i Malvax, faremmo…

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

I Malvax, al loro esordio, ci ricordano che fare pop è una delle cose più difficili del mondo. “Niente di che“, infatti, è un album debole, che risente di tutti...

Leggi Articolo »

CECCO E CIPO Straordinario

cecco cipo straordinario
Che peccato che Cecco e Cipo abbiano questi arrangiamenti così... ordinari, perché i Nostri sanno scrivere, hanno proprietà di linguaggio, ma a livello sonoro "Straordinario" è un disco poco maturo. In scaletta otto brani dove l’amore è protagonista, e dove il cantautorato dei tempi moderni flirta in continuazione con il pop, non disdegnando puntate verso i territori del rock, ma senza esagerare. Le canzoni sono leggere, non si prendono la responsabilità di affrontare grandi temi, preferiscono il dialogo con una generazione tardo adolescenziale ancora alla ricerca di una strada e costantemente impegnata a decifrare il presente e a dare una forma…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

Che peccato che Cecco e Cipo abbiano questi arrangiamenti così… ordinari, perché i Nostri sanno scrivere, hanno proprietà di linguaggio, ma a livello sonoro “Straordinario” è un disco poco maturo....

Leggi Articolo »

N.A.I.P. Nessun Album In Particolare

n a i p
N.A.I.P. è l'acronimo di Nessun Artista In Particolare, ma anche di "Nessun Album In Particolare", che poi è il titolo di questo lavoro di Michelangelo Mercuri. L'album è rapidissimo (8 pezzi per 21 minuti di musica) e prova a mescolare canzone d'autore, elettronica lo-fi e pop. Il risultato è un lavoro gradevole, intelligente, che non commette l'errore di guardarsi troppo allo specchio. Le canzoni sono spesso dei giochi di parole, e le iniziali "Bravi nel Breve" e "Un rapporto senza alcun senso" sono degli ottimi biglietti da visita e danno la perfetta caratura del compact. Il resto non è…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

N.A.I.P. è l’acronimo di Nessun Artista In Particolare, ma anche di “Nessun Album In Particolare“, che poi è il titolo di questo lavoro di Michelangelo Mercuri. L’album è rapidissimo (8...

Leggi Articolo »

CARA CALMA Souvenir

cara calma souvenir
La strada è quella giusta ma ancora bisogna aggiustare il tiro. I Cara Calma ti fanno venire in mente i Ministri, soprattutto quando spingono il piede sull'acceleratore del rock: in quei passaggi la proposta è estremamente derivativa e ha ancora bisogno di un salto di qualità per staccarsi (probabilmente) da un immaginario al quale è ancora legata. La strada però è quella giusta per tre motivi: "Souvenir" è un disco scritto bene, suonato benissimo e con un linguaggio (sonoro e lirico) che può risultare accessibile a un'ampia fetta di pubblico. Insomma, c'è da lavorare sull'identità per rendere lo stile…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

La strada è quella giusta ma ancora bisogna aggiustare il tiro. I Cara Calma ti fanno venire in mente i Ministri, soprattutto quando spingono il piede sull’acceleratore del rock: in...

Leggi Articolo »

LADYTRON Ladytron

ladytron ladytron
Quelli di sempre ma con materiale freschissimo. Dopo sette anni di silenzio, riprendere è sempre un bel salto nel vuoto, soprattutto se lavori con l'elettronica, perché le mode passano velocissime in questo ambito, e le proposte si susseguono a ritmo incessante, quindi il rischio di arrivare all'appuntamento fuori tempo massimo era/è dietro l'angolo. E invece siamo qui a celebrare questo disco omonimo dei Ladytron che dice tanto e almeno tre cose forti e chiare: i Nostri hanno ancora qualcosa da dire, il pop elettronico non è facile da maneggiare (nonostante molti pensino l'esatto contrario) ma quando hai idee e…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

Quelli di sempre ma con materiale freschissimo. Dopo sette anni di silenzio, riprendere è sempre un bel salto nel vuoto, soprattutto se lavori con l’elettronica, perché le mode passano velocissime...

Leggi Articolo »