IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Pop (pagina 56)

Pop

FRAULEIN ROTTENMEIER Rottami

FRAULEIN_ROTTENMEIER
Fraulein Rottenmeier sono nati nel gennaio del 2008 nel cuore della Valcamonica, in provincia di Brescia.  Il loro nuovo disco - "Rottami" - è un miscuglio di generi: pop ed elettronica sono le basi che vincolano il resto, ma le fascinazioni si sprecano. L'album ha momenti molto interessanti ed episodi che assomigliano a curve prese ad altissima velocità, azzardi che portano la band a sbandare sul più bello. . Fra le cose migliori: "Pugno sul tuo grugno" (con un delizioso finale alla…

Score

QUALITA' - 52%

52%

52

Fraulein Rottenmeier sono nati nel gennaio del 2008 nel cuore della Valcamonica, in provincia di Brescia.  Il loro nuovo disco – “Rottami” – è un miscuglio di generi: pop ed elettronica sono...

Leggi Articolo »

MAROON 5 V

MAROON_5
Accompagnato dalle polemiche, il nuovo lavoro dei Maroon 5 è un concentrato di pop alla massima potenza. . Poi possiamo menarcela coi "...sì, ma vuoi mettere i Depeche Mode?" oppure "...gli U2 non moriranno mai" oppure "...sono robaccia come Lady Gaga", ma se vivi nel mondo d'oggi, se prendi l'aereo o la metropolitana o ascolti distrattamente la radio, non li puoi evitare. E se già non hai battuto il tempo col piedino qualche anno fa al ritmo…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Accompagnato dalle polemiche, il nuovo lavoro dei Maroon 5 è un concentrato di pop alla massima potenza. C’è poco da storcere il naso e fare tanto gli schizzinosi, il pop oggi...

Leggi Articolo »

CLAUDIA CESTONI La casa di Claudia

CLAUDIA_CESTONI
Se in futuro la sua voce dovesse assumere espressività e i suoi testi migliorare, Claudia Cestoni potrebbe diventare un bel nome. Di quelli grossi. Perché al momento maneggia il pop con interessante disinvoltura e, al netto delle lacune, il talento c'è. "La casa di Claudia" (The Sound of Violins) è arrivato dopo anni di attività live e porta la firma, per quanto riguarda la produzione, del violinista Andrea Di Cesare, che ha lavorato in maniera pregevole il materiale della moglie. La scaletta offre dieci brani più un incipit recitato da Niccolò Agliardi. L'insieme è gradevole, mentre sezionato brano per brano il compact alterna canzoni di grande…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Se in futuro la sua voce dovesse assumere espressività e i suoi testi migliorare, Claudia Cestoni potrebbe diventare un bel nome. Di quelli grossi. Perché al momento maneggia il pop con interessante disinvoltura e,...

Leggi Articolo »

GIULIANO DOTTORI L'Arte Della Guerra Vol. 1

GIULIANO_DOTTORI
Ci sono dischi che al primo ascolto ti dicono subito quanto valgono. Quello di Giuliano Dottori parla chiarissimo: è un lavoro che ha valore. Ciò che piace dell'album sono la freschezza e la spontaneità che lo caratterizzano. . Osa ma senza strafare, restando in perenne equilibrio tra pop, rock e un pizzico di folk. Rispetto ai lavori precedenti, in questo nuovo capitolo Dottori compie un evidente passo avanti, dimostrando di aver raggiunto piena consapevolezza della materia prima a disposizione.  Ripassando la scaletta, sono pochi i…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Ci sono dischi che al primo ascolto ti dicono subito quanto valgono. Quello di Giuliano Dottori parla chiarissimo: è un lavoro che ha valore. Ciò che piace dell’album sono la...

Leggi Articolo »

CATO Cato

CATO
Molto bene. Non c'è nulla di particolarmente originale nel progetto di Cato ma, per essere un esordio autoprodotto, il lavoro di Roberto Picinali ha valore. . E lo sono per davvero. I primi due pezzi - "Accendimi" e "Luna" - sono un ottimo biglietto da visita: bene la costruzione melodica, asciutti ma non poveri gli arrangiamenti, molto aperti i ritornelli. Insomma, finissero su Radio Italia incontrerebbero i favori…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

Molto bene. Non c’è nulla di particolarmente originale nel progetto di Cato ma, per essere un esordio autoprodotto, il lavoro di Roberto Picinali ha valore. Il compact del musicista bergamasco contiene otto brani...

Leggi Articolo »

MISCELLANEA BEAT Powerfluo acoustic 80s

MISCELLANEA-BEAT
Non moriranno mai. Gli Anni Ottanta hanno segnato, evidenziato e ispirato. E continuano a farlo. Gionata Costa (violoncellista, già membro fondatore dei Quintorigo) e Massimo Marches (chitarrista e già cantante delle Officine Pan) con questo lavoro recuperano il pop dell’epoca, rileggendo in chiave acustica una selezione di brani che va da Madonna al duo McCartney-Jackson e ai Depeche Mode, passando per Police, Eurythmics, Talk Talk, The Cure, in un vortice di brani storici e canzoni che hanno cavalcato una stagione per poi perdersi per strada. Le 14 tracce del disco sono state registrate solo con l'ausilio di microfoni posizionati vicino agli strumenti, e…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Non moriranno mai. Gli Anni Ottanta hanno segnato, evidenziato e ispirato. E continuano a farlo. Gionata Costa (violoncellista, già membro fondatore dei Quintorigo) e Massimo Marches (chitarrista e già cantante...

Leggi Articolo »

IL DISORDINE DELLE COSE Nel Posto Giusto

IL-DISORDINE-DELLE-COSE
Il Disordine Delle Cose è una band piemontese attiva dal 2007. (Black Candy Records/Audioglobe) . Il disco è stato lavorato al CaVa Sound Studio di Glasgow, un luogo storico che è stato passaggio di moltissime band con il grande merito di aver influenzato le sonorità di tutto il mondo: Mogwai, Belle and Sebastian, Travis, Mercury Rev e Isobel Campbell sono, infatti, solo alcuni dei nomi che hanno dato lustro alle pareti rosse dello studio di Bentinck Street. E ad ascoltarlo bene, da questo lavoro certe…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Il Disordine Delle Cose è una band piemontese attiva dal 2007. “Nel Posto Giusto” (Black Candy Records/Audioglobe) è il terzo lavoro di questo gruppo che ha il dono di creare canzoni...

Leggi Articolo »

MITICI GORGI In the Gorgi Show

MITICI-GORGI
Che roba. Anzi, che casino. Ma (Millessei Dischi/Audioglobe). . Per spiegare il progetto, concedeteci di usare la "velina" del comunicato stampa. Poi arriva anche la recensione vera e propria, abbiate fiducia. "In the Gorgi show" è uno spettacolo musicale simile a un circo, dove personaggi paradossali e storie impossibili si alternano sulla scena. Il direttore artistico è il Mitico Gorgi ma chiunque può assistere allo spettacolo e soprattutto farne parte. Il requisito fondamentale è riuscire a raccontare una storia nel modo…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Che roba. Anzi, che casino. Ma non c’è smarrimento, ascoltando “In the Gorgi Show” (Millessei Dischi/Audioglobe). C’è più la convinzione di essere davanti al classico caos ben organizzato. Per spiegare...

Leggi Articolo »

LANA DEL REY Ultraviolence

Ascolti le canzoni di Lana Del Rey e ti chiedi "...quanto c'è di vero?". Leggi la sua biografia e ti chiedi "...quanto c'è di vero?". Leggi le leggende che circolano sul suo conto in rete (come l'adolescenza segnata dall'alcol, ad esempio) e ti chiedi "...quanto c'è di vero?". Guardi le sue foto, vedi i suoi tatuaggi che compaiono e poi spariscono e ti chiedi "...quanto c'è di vero?". Insomma, quanto c'è di vero in questa artista dalla cifra stilistica altissima che canta di amori strazianti? Le uniche risposte che fornisce "Ultraviolence" (Interscope) sono di natura musicale e dicono che Lana Del Rey è davvero…

Score

QUALITA' - 76%

76%

76

Ascolti le canzoni di Lana Del Rey e ti chiedi “…quanto c’è di vero?”. Leggi la sua biografia e ti chiedi “…quanto c’è di vero?”. Leggi le leggende che circolano sul...

Leggi Articolo »

SUBSONICA Una nave in una foresta

SUBSONICA_una_nave_in_una_foresta
E' un disco mediocre "Una nave in una foresta" (Universal), ultima fatica dei Subsonica. Perché tolta la volontà (apprezzabile) di proporre delle sonorità ricercate, o comunque appartenenti a un'elettronica di pregio, il resto è poca roba. Molto male i testi, maluccio le costruzioni melodiche, discutibili diversi arrangiamenti. . E' un po' come quelle persone che ti riempiono di discorsi alti, che sul momento sembrano interessantissimi, ma che non producono altro che un fastidioso mal di testa - nel malcapitato, nell'inconsapevole vittima di…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

E’ un disco mediocre “Una nave in una foresta” (Universal), ultima fatica dei Subsonica. Perché tolta la volontà (apprezzabile) di proporre delle sonorità ricercate, o comunque appartenenti a un’elettronica di pregio,...

Leggi Articolo »