IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Psichedelia (pagina 6)

Psichedelia

10 000 RUSSOS 10 000 Russos

10000_RUSSOS
Arrivano dal Portogallo e il loro esordio è un disco che fugge alle logiche di iTunes, . La forza del compact è senza dubbio nel quadro di insieme, nell'atmosfera generale che i 6 episodi generano. I 10 000 Russos sono bravi e giocando con la psichedelia, la new wave e il dark tratteggiano panorami dentro i quali l'ascoltatore è libero di vederci un po' ciò che vuole. E' un disco... democratico: suggerisce ma non impone nulla, accompagna ma lascia poi libero l'ascoltatore di andare…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Arrivano dal Portogallo e il loro esordio è un disco che fugge alle logiche di iTunes, nel senso che puoi sì scaricare una delle 6 tracce in scaletta, ma è come...

Leggi Articolo »

RICH APES Giovedì

RICH_APES_giovedì
“Giovedì” è il disco di debutto dei Rich Apes. In scaletta 17 pezzi: 9 tracce cantate e 8 strumentali. . Insomma, c'è molta carne al fuoco. Il disco accompagna e disorienta, culla e tradisce. La varietà dei suoni non consente di capire se la band ha uno…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

“Giovedì” è il disco di debutto dei Rich Apes. In scaletta 17 pezzi: 9 tracce cantate e 8 strumentali. La matrice che usano i Nostri per esprimersi è il rock, declinato in...

Leggi Articolo »

BARELY AWAKE Barely Awake

BARELY_AWAKE
L'esordio (omonimo) sulla lunga distanza dei Barely Awake, quartetto pesarese attivo dal 2009, è un disco che guarda con un certo rispetto al rock psichedelico americano e a proposte musicali come i Mars Volta o i mai troppo celebrati abbastanza At the Drive-in. Nel complesso non è un album mediocre, ma qualcosa non va. . Altro problema è nel suono: molto derivativo. Tra le cose positive, invece,…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

L’esordio (omonimo) sulla lunga distanza dei Barely Awake, quartetto pesarese attivo dal 2009, è un disco che guarda con un certo rispetto al rock psichedelico americano e a proposte musicali...

Leggi Articolo »

23 AND BEYOND THE INFINITE Faces from the ancient gallery

23_AND_BEYOND_THE_INFINITE_faces_from_the_ancient_gallery
Il loro suono è molto derivativo, ma quando decidi di confrontarti con la psichedelia e il rock, c'è poco da inventare. Quindi fedeli a questo assioma, . Un atteggiamento saggio, più che da vigliacchi, perché il loro "Faces from the ancient gallery" (La Concertini di Musica Brutta) pur non avendo dei guizzi particolari, è fatto bene e lo si ascolta per intero che è un piacere. Tutto sta al posto giusto: il suono è pastosamente omogeneo, il cantato in inglese lievemente sfrontato e l'esecuzione dei…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Il loro suono è molto derivativo, ma quando decidi di confrontarti con la psichedelia e il rock, c’è poco da inventare. Quindi fedeli a questo assioma, i beneventani 23 and Beyond...

Leggi Articolo »

LE CAPRE A SONAGLI Il Fauno

LE_CAPRE_A_SONAGLI_il_fauno
Dimenticate il Bel Canto, i testi pregni di significato e le costruzioni melodiche accattivanti, perché . Ok, c'è del blues, del rock, della psichedelia lungo le tracce che compongono "Il Fauno", ma è tutto assemblato con l'obiettivo di sperimentare, di battere una strada personale alla ricerca di un suono capace di creare un'atmosfera particolare, finanche coraggiosa. Nel dettaglio parliamo di un concept album formato da quattro suite, ciascuna abbinata a una serie di video in uscita a cadenza regolare. La prima video-suite, "Piccolo di Joe…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Dimenticate il Bel Canto, i testi pregni di significato e le costruzioni melodiche accattivanti, perché Le Capre a Sonagli sono abbastanza distanti dalle convenzionali coordinate della musica che mediamente passa in...

Leggi Articolo »

SYCAMORE AGE Perfect Laughter

SYCAMORE_AGE_PERFECT_LAUGHTER
I Sycamore Age hanno dato alle stampe un album senza dubbio ambizioso e vario, con un sacco di cambi di registro e un ventaglio sonoro ampio. Insomma, la band ha fatto di tutto per prendersi dei bei rischi. . C'è davvero tanto all'interno: rock, misticismo, Anni Sessanta, Settanta, Ottanta, un po' di prog, un po' di rumore, psichedelia e altro ancora. Dobbiamo essere sinceri: nonostante emani un certo fascino, l'album non ci convince sino in fondo. Fa poco per entrare in sintonia con l'ascoltatore e in…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

I Sycamore Age hanno dato alle stampe un album senza dubbio ambizioso e vario, con un sacco di cambi di registro e un ventaglio sonoro ampio. Insomma, la band ha fatto di...

Leggi Articolo »

GIANNI MAROCCOLO E CLAUDIO ROCCHI Vdb23/Nulla è andato perso

nulla andato perso
Non c'è dubbio: siamo davanti a un disco ambizioso. Che oltre a mettere assieme due bei personaggi come Gianni Maroccolo con Claudio Rocchi, si permette anche il lusso nella lunga "Rinascere Hugs Suite" - canzone di venti minuti che occupa la parte centrale del compact - di far sfilare . E dove - onestamente - Emidio Clementi dei Massimo Volume offre il contributo più incisivo. È un album ambizioso “Vdb23/Nulla è andato perso” che esce adesso ufficialmente dopo una prima pubblicazione limitata nel 2013, prodotta grazie al crowdfunding. Il rock è solo la base di…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Non c’è dubbio: siamo davanti a un disco ambizioso. Che oltre a mettere assieme due bei personaggi come Gianni Maroccolo con Claudio Rocchi, si permette anche il lusso nella lunga “Rinascere Hugs...

Leggi Articolo »

PRIMATI Degenerate Party

PRIMATI_degenerate_party
, insomma, non proprio dei novellini. Il loro "Degenerate Party" (Goodfellas) è basico rock'n'roll che più sporco non si può. e di tutto quello che ha rappresentato (e rappresenta tutt'oggi) il post rock. Qua e là anche qualche spruzzata di punk e psichedelia, giusto per rendere la pietanza ancora più cruda. Ottima l'idea di non calcare la mano chiudendo l'album appena sopra la mezz'ora, una durata accettabile che consente all'ascoltatore di capire se ha voglia di approfondire con un riascolto rapido…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Dietro alla fantasmagorica sigla dei Primati ci celano membri di Brutopop ed Assalti Frontali, insomma, non proprio dei novellini. Il loro “Degenerate Party” (Goodfellas) è basico rock’n’roll che più sporco...

Leggi Articolo »

THE VICKERS Ghosts

THE-VICKERS
Arrivano da Firenze ma è come se fossero nati nel Regno Unito, perché il loro suono ha così tanto in comune con l'immaginario di quelle parti che finisci persino per chiederti: "Saranno davvero italiani?". Sono bravini questi Vickers, che con "Ghosts" (Black Candy Records/Audioglobe) mettono assieme un album dove psichedelia Anni Sessanta e tempi moderni vanno a braccetto e marciano speditamente verso un risultato apprezzabile. Non è un disco da consumare, ma è senza dubbio un disco che si può tirare fuori di punto in bianco in qualunque momento della giornata e state pur certi che non annoierà, perché tanto…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Arrivano da Firenze ma è come se fossero nati nel Regno Unito, perché il loro suono ha così tanto in comune con l’immaginario di quelle parti che finisci persino per...

Leggi Articolo »