IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Rock (pagina 20)

Rock

POVEROALBERT Ma è tutto ok

poveroalbert
“Ma è tutto ok” è il disco d’esordio dei campani Poveroalbert. Un lavoro composto da nove episodi che mescola rock alternativo e cantautorato. . Si fa fatica a capire dove vogliano andare a parare i campani con questi testi. Insomma, bene il suono, da lavorare (e parecchio) in futuro sulle liriche, c'è la necessità di dare una forma più efficace alle parole.

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

“Ma è tutto ok” è il disco d’esordio dei campani Poveroalbert. Un lavoro composto da nove episodi che mescola rock alternativo e cantautorato. La parte musicale intriga parecchio, perché nell’intenzione...

Leggi Articolo »

LE JARDIN DES BRUITS Assoluzione

jardin des bruits assoluzione
Le Jardin des Bruits sono Tony Vivona e Simone Tilli e fanno un rock alternativo (cantato in italiano) tipicamente Anni Novanta, dove la canzone d'autore è l'invitato d'onore. . "Assoluzione" ha in scaletta 10 episodi per 37 minuti di musica: la prima parte è notevole, la seconda mostra qualche flessione nel finale, ma nel complesso il disco funziona e arriva al…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Le Jardin des Bruits sono Tony Vivona e Simone Tilli e fanno un rock alternativo (cantato in italiano) tipicamente Anni Novanta, dove la canzone d’autore è l’invitato d’onore. La parte...

Leggi Articolo »

L’ORDINE NATURALE DELLE COSE Saturno

ordine naturale cose saturno
"Saturno" è il debutto de L'Ordine Naturale delle Cose, band indie rock di Parma. E' un disco povero di idee, dove tutti gli aspetti della proposta necessitano di un "tagliando" in futuro, a partire dal suono, che è un mix di pop-rock alternativo senza mordente, con spruzzate di elettronica Anni Ottanta, e nel mezzo dei testi (in italiano) piuttosto mosci. In scaletta dieci episodi per quasi 40 minuti di musica. . La canzone migliore?…

Score

QUALITA' - 40%

40%

40

“Saturno” è il debutto de L’Ordine Naturale delle Cose, band indie rock di Parma. E’ un disco povero di idee, dove tutti gli aspetti della proposta necessitano di un “tagliando” in...

Leggi Articolo »

NEUROMANT Cyberbirds

neuromant cyberbirds
“Cyberbirds” è il disco d’esordio del giovanissimo quartetto umbro dei Neuromant. Che prende la lezione dei Radiohead e la riformula con una sufficiente dose di originalità, dando vita a un album cantato tutto in inglese dove il rock di matrice anglosassone rincorre un pop alternativo gradevole, con punte di eccellenza. Per essere un debutto, c'è una buona base di partenza per il futuro: gli arrangiamenti hanno personalità e c'è un'attenzione rara verso la melodia. Ci piace anche il lavoro di produzione sulla voce. In futuro la proposta andrà personalizzata meglio e i poster dei miti (Radiohead e non soltanto)…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

“Cyberbirds” è il disco d’esordio del giovanissimo quartetto umbro dei Neuromant. Che prende la lezione dei Radiohead e la riformula con una sufficiente dose di originalità, dando vita a un...

Leggi Articolo »

IVAN GRANATINO Ingranaggi

ivan granatino ingranaggi
Malgrado la scaletta extra large (17 brani!) il disco di Ivan Granatino funziona. "Ingranaggi" è un jukebox, perché dentro c'è un ventaglio di suoni, fascinazioni, generi da perderci la testa: il pop è l'asse portante, poi dance, elettronica, rock, r&b, soul, rap. Non tutte le canzoni hanno personalità, ma la qualità media è discreta e ci sono anche pezzi fortissimi - in quest'ottica vi consigliamo l'iniziale "Io non posso" (un biglietto da visita perfetto), "Napule Allucca" (il ritornello è contaggioso), "Tu" (dal taglio molto internazionale), "My Dream" (che profuma di Anni Ottanta) e soprattutto "N'ammore e basta", che è un…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Malgrado la scaletta extra large (17 brani!) il disco di Ivan Granatino funziona. “Ingranaggi” è un jukebox, perché dentro c’è un ventaglio di suoni, fascinazioni, generi da perderci la testa: il...

Leggi Articolo »

SAT Life on Saturday at 1 p.m.

sat life saturday
Sat è Agostino Bellini, cantante e chitarrista nato sulle rive del Garda, tra le montagne della Valle Sabbia. Il suo EP di debutto è suonato bene, e cerca di fondere blues, folk, rock con un timbro di voce "americana". I 6 brani in scaletta hanno però un grosso limite: sanno tanto di... compitino, non sono né brutti né belli, sono passabili, di facile ascolto, piuttosto immediati. Il bicchiere mezzo pieno cos'altro dice? Dice che "Life on Saturday at 1 p.m." ha una bella atmosfera, e la voce di Sat è perfetta quando il panorama musicale attorno è dark, ma…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

Sat è Agostino Bellini, cantante e chitarrista nato sulle rive del Garda, tra le montagne della Valle Sabbia. Il suo EP di debutto è suonato bene, e cerca di fondere...

Leggi Articolo »

ROMA Solo posti in piedi in paradiso

roma solo posti piedi paradiso
rOMA, al secolo Vincenzo Romano, inizia a scrivere canzoni nel 1999 avendo nella testa il rock delle principali formazioni italiane di quegli anni come Timoria, Afterhours, P.G.R. e successivamente attingendo da cantautori come Giorgio Canali, Cristiano De Andrè e Mario Venuti. Il primo ascolto di "Solo posti in piedi in paradiso" dice che Romano è un rocker classico, quindi suono tipicamente americano, ritornelli che necessitano di un cantato sostenuto, buona proprietà di linguaggio e belle linee melodiche. A noi sembra più vicino a Ligabue rispetto agli Afterhours o all'asprezza di Giorgio Canali, però non è una critica: Ligabue ha…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

rOMA, al secolo Vincenzo Romano, inizia a scrivere canzoni nel 1999 avendo nella testa il rock delle principali formazioni italiane di quegli anni come Timoria, Afterhours, P.G.R. e successivamente attingendo...

Leggi Articolo »

SCOGLI DI ZINCO Dai Meriggi ai Fondali

scogli zinco meriggi fondali
Il precedente EP non ci aveva impressionato granché, "Dai Meriggi ai Fondali" ci sembra un lavoro più quadrato, con intelligenti aperture al pop e costruzioni che sanno muoversi fra rock e sperimentazione. Insomma, i 4 brani in scaletta dimostrano un miglioramento da parte degli Scogli di Zinco: . L'EP ha un taglio notturno, la città è vista da lontano, da un panorama dove a dominare è la natura, il cantato è ispirato e del poker in scaletta non ci…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Il precedente EP non ci aveva impressionato granché, “Dai Meriggi ai Fondali” ci sembra un lavoro più quadrato, con intelligenti aperture al pop e costruzioni che sanno muoversi fra rock e...

Leggi Articolo »

OLDEN Ci hanno fregato tutto

olden fregato tutto
"Ci hanno fregato tutto" è un disco di cantautorato rock con ampie aperture all'orecchiabilità. Olden ha un timbro vocale che - in estensione - assomiglia parecchio a quello di Manuel Agnelli. La prima cosa che colpisce del suo album (il terzo in carriera) è la netta differenza fra i pezzi sostenuti e le ballate, queste ultime suonano molto ordinarie, a volte sembrano persino delle forzature. Ci piace molto di più quando il rock di Olden prende campo mettendo in panchina i ritmi lenti. Il disco nel complesso ha dei contenuti interessanti: l'autore parla delle paure legate al mondo di oggi…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

“Ci hanno fregato tutto” è un disco di cantautorato rock con ampie aperture all’orecchiabilità. Olden ha un timbro vocale che – in estensione – assomiglia parecchio a quello di Manuel...

Leggi Articolo »

SICK TAMBURO Un giorno nuovo

sick tamburo un giorno nuovo
Gian Maria Accusani non molla la presa. A vivisezionare il suo percorso musicale ci sarebbe materiale buono per fare una tesi universitaria, dal momento che ha attraversato la scena indipendente (e non solo) degli ultimi vent'anni come un proiettile. Il suo nome sarà sempre legato all'esperienza dei Prozac+, ma va anche detto che coi Sick Tamburo ha messo in fila un certo numero di dischi di qualità. E attenzione: non è scontato continuare a fare buona musica dopo aver sbancato le classifiche con un singolone ("Acida") e poi tornare in un ambito ristretto come quello indipendente. «"Un giorno nuovo" è…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Gian Maria Accusani non molla la presa. A vivisezionare il suo percorso musicale ci sarebbe materiale buono per fare una tesi universitaria, dal momento che ha attraversato la scena indipendente...

Leggi Articolo »