IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Top Reviews 2015 (pagina 3)

Top Reviews 2015

ALESSANDRO CORTINI Risveglio

ALESSANDRO_CORTINI_risveglio
In attesa di capire cosa vorrà fare da grande, Alessandro Cortini prosegue a intrecciare suoni alla ricerca (forse) di una sintesi fra mondi diversi: il suo (l'Italia), quello di adozione (l'America) e quello che esercita sul suo immaginario sonoro un fascino evidente (il suono mitteleuropeo). Andiamo dritti al sodo: . Il suono qui proposto è…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

In attesa di capire cosa vorrà fare da grande, Alessandro Cortini prosegue a intrecciare suoni alla ricerca (forse) di una sintesi fra mondi diversi: il suo (l’Italia), quello di adozione (l’America) e...

Leggi Articolo »

MANAGEMENT DEL DOLORE POST-OPERATORIO I Love You

MANAGEMENT_DEL_DOLORE_POST-OPERATORIO_i_love_you
Il primo ascolto è interlocutorio. Nel senso: "I Love You" mostra qualcosa ma non si concede del tutto. Dal secondo ascolto in avanti il quadro è meglio definito e la buona sensazione iniziale diventa qualcosa di più. Prodotto e registrato da Giulio "Ragno" Favero (Il Teatro degli Orrori), . Il cantato di Luca Romagnoli è un evidentissimo valore aggiunto: è un piacere…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

Il primo ascolto è interlocutorio. Nel senso: “I Love You” mostra qualcosa ma non si concede del tutto. Dal secondo ascolto in avanti il quadro è meglio definito e la...

Leggi Articolo »

MICHELE MARAGLINO Canzoni contro la comodità

MICHELE_MARAGLINO_canzoni_contro_la_comodità
E' al secondo disco, Michele Maraglino, cantautore attivo dal 2005, che in questo nuovo capitolo parla - fra le altre cose - di una generazione dopata dalla comodità, una generazione strana, liquida, difficile da inquadrare in un solo scatto. Michele Maraglino di scatti ne prova a fare 9, sono scatti veloci - l'album dura appena 24 minuti. . Con "Canzoni contro la comodità" siamo senza dubbio nel campo del cantautorato, ma più che guardare al passato, l'artista tarantino pianta i piedi…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

E’ al secondo disco, Michele Maraglino, cantautore attivo dal 2005, che in questo nuovo capitolo parla – fra le altre cose – di una generazione dopata dalla comodità, una generazione strana, liquida, difficile...

Leggi Articolo »

ZOAS Mexina

ZOAS_mexina
A volte guardi un album e la copertina ti frega drammaticamente. E' il caso di "Mexina" degli ZoaS: la cover del loro disco non è granché, comunica un contenuto leggerino, e invece questo è davvero un lavoro notevole, . Amici da diversi anni, quando tutti frequentavano gli stessi locali della provincia messinesi, gli ZoaS nascono nel 2010. A novembre 2014 hanno iniziato le riprese per il secondo album - autoprodotto, registrato al GreenFog di Genova…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

A volte guardi un album e la copertina ti frega drammaticamente. E’ il caso di “Mexina” degli ZoaS: la cover del loro disco non è granché, comunica un contenuto leggerino,...

Leggi Articolo »

SÓLEY Ask The Deep

sóley_ask_the_deep
Ma che bell'album questo "Ask The Deep" (Morr Music). . E a ben vedere, è proprio questo equilibrio fra tutto e niente, fra luce e buio, fra leggerezza e pesantezza a far pendere la bilancia in favore di Sóley, che arriva direttamente da Hafnarfjörður, Islanda, la terra di Björk, e con la più famosa connazionale condivide la capacità di scuotere con la forza dei suoni che vengono fuori dalla sua voce. Non tutte le 10 tracce in scaletta arrivano a colpire il bersaglio grosso, ma possiamo tranquillamente dire che la metà…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Ma che bell’album questo “Ask The Deep” (Morr Music). Bello perché profondo, cantato da Dio, con un’atmosfera leggermente decadente ma neppure troppo. E a ben vedere, è proprio questo equilibrio...

Leggi Articolo »

SIZARR Nurture

Sizarr-Nurture
Fanno un po' invidia questi Sizarr, che non c'hanno manco 75 anni in tre eppure si permettono in lusso di un suono così maturo, ben calibrato, magari non originalissimo, ma bello corposo. Evitiamo di partecipare al "festival del somigliano a... piuttosto che..." e passiamo subito col dirvi che la loro elettronica flirta con il pop ed è alquanto sbarazzina. Abbiamo promesso di non associarli a nessuna band del passato o presente, però sappiate che il loro immaginario attinge dagli Anni Settanta in avanti e non disdegna salti dal folk alla new wave, al rock, insomma, come davanti a un frullatore,…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Fanno un po’ invidia questi Sizarr, che non c’hanno manco 75 anni in tre eppure si permettono in lusso di un suono così maturo, ben calibrato, magari non originalissimo, ma...

Leggi Articolo »

MEG Imperfezione

MEG_IMPERFEZIONE
"Imperfezione" è un bel disco. Perché si muove lungo due direttrici: è un lavoro dall'elettronica raffinata e dall'ottima orecchiabilità - in questo senso la title track è un biglietto da visita che parla più di mille altre parole, è un gioiellino pop capace di affascinare un pubblico trasversale. Il compact si apre con un brano lunghissimo che omaggia uno dei miti di Meg, ovvero Björk. . E di cose ce ne sono parecchie, perché il suo album maneggia l’elettronica con sensibilità e mescola i suoni con una voce…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

“Imperfezione” è un bel disco. Perché si muove lungo due direttrici: è un lavoro dall’elettronica raffinata e dall’ottima orecchiabilità – in questo senso la title track è un biglietto da visita che...

Leggi Articolo »

NEGRITA 9

NEGRITA_9
"9" (Universal) dei Negrita è un disco vero, nel senso che non è un lavoro fatto con mestiere da una band con la pancia piena. . La scaletta è composta da 13 brani che sanno esercitare fascino sull'ascoltatore già al primo contatto. Un difetto? Alcuni virtuosismi qua e là appesantiscono l'album e non portano nulla ai fini del risultato complessivo. La forza del compact (prodotto da Fabrizio Barbacci) sta senza dubbio nella capacità di maneggiare con garbo e slancio…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

“9” (Universal) dei Negrita è un disco vero, nel senso che non è un lavoro fatto con mestiere da una band con la pancia piena. E’ un disco vero, che...

Leggi Articolo »

NOTTURNO AMERICANO Notturno Americano

NOTTURNO_AMERICANO
Negli anni Emidio Clementi si è costruito una solida credibilità grazie al suo percorso assieme ai Massimo Volume, ma libri e reading hanno contribuito parecchio a consolidare il suo nome nel circuito indipendente e non soltanto. In "Notturno Americano" (Santeria) Emidio ripropone non solo testi suoi ma anche di Emanuel Carnevali. Il rapporto che ha con Carnevali risale a parecchi anni fa: una sera un cliente di un ristorante greco al Pratello, Bologna, gli lascia una copia de "Il primo Dio" di Carnevali dicendogli di leggerlo perché le vicende di cui parlava gli ricordano le sue. Dopo quella lettura Emanuel diventa una…

Score

QUALITA' - 73%

73%

73

Negli anni Emidio Clementi si è costruito una solida credibilità grazie al suo percorso assieme ai Massimo Volume, ma libri e reading hanno contribuito parecchio a consolidare il suo nome nel...

Leggi Articolo »

AWOLNATION Run

AWOLNATION_Run
Non lasciatevi sfuggire la possibilità di ascoltare "Run" (Red Bull Records). Perché quello degli Awolnation è un album delizioso che si posiziona con personalità in una dimensione di mezzo, laddove melodie dal fortissimo potenziale commerciale si incrociano con strutture sonore dichiaratamente "indie". . C'è tanta elettronica in scaletta e i sintetizzatori sono belli "grassi" ma non aggrediscono le…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

Non lasciatevi sfuggire la possibilità di ascoltare “Run” (Red Bull Records). Perché quello degli Awolnation è un album delizioso che si posiziona con personalità in una dimensione di mezzo, laddove melodie...

Leggi Articolo »