IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Top Reviews 2017 (pagina 4)

Top Reviews 2017

WOPS Il Giorno Onirico

WOPS giorno onirico
Wops è un progetto nato nel 2006 tra amici volenterosi di fare musica originale, insieme, più come una famiglia che come una band. Da sempre troppo mainstream per l'underground e troppo undergound per il mainstream si definiscono middleground per la loro emancipazione dai generi. Ok, non abbiamo capito cosa sia nel dettaglio il middleground, però ci piace. "Il Giorno Onirico" è un album particolare, con un livello qualitativo discreto per essere un'autoproduzione. Ci piace un po' tutto del disco: il cantato (in italiano), i testi oscuri, la parte musicale che mescola chitarre, tastiere, batteria e una voglia di fare rock…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Wops è un progetto nato nel 2006 tra amici volenterosi di fare musica originale, insieme, più come una famiglia che come una band. Da sempre troppo mainstream per l’underground e...

Leggi Articolo »

DAVIDE SOLFRINI Véstiti Male

DAVIDE SOLFRINI vestiti male
Davide Solfrini ci sa fare. Ha un bel modo di incastrare il rock dentro l'orecchiabilità e viceversa. E poi ci piace anche come canta, cioè con espressività e convinzione dei propri mezzi. "Véstiti Male" è un album con delle linee melodiche accattivanti. In scaletta 6 episodi per 22 minuti di musica: le canzoni sono immediate, la narrazione è fluida e c'è volontà di andarsi a prendere dei rischi negli arrangiamenti. . Come detto, Solfrini…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Davide Solfrini ci sa fare. Ha un bel modo di incastrare il rock dentro l’orecchiabilità e viceversa. E poi ci piace anche come canta, cioè con espressività e convinzione dei...

Leggi Articolo »

UMBERTO MARIA GIARDINI Futuro Proximo

UMBERTO MARIA GIARDINI futuro proximo
In tempi di incertezze, con Bruxelles che ci chiede manovre correttive ogni 3x2 e leggi elettorali così raffazzonate che anche votando cento volte non darebbero mai un vincitore certo, affidarsi a dei punti fermi è cosa buona (e giusta). Umberto Maria Giardini è un appiglio solido. Perché in ogni disco mischia un pochino le carte, ma poi, alla fine, la sostanza non muta mai, e la sostanza è quel modo personalissimo di raccontare il mondo, la realtà (propria) e le realtà (degli altri). "Futuro Proximo" è un album elettrico ma non nervoso, è un lavoro che conferma Giardini come…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

In tempi di incertezze, con Bruxelles che ci chiede manovre correttive ogni 3×2 e leggi elettorali così raffazzonate che anche votando cento volte non darebbero mai un vincitore certo, affidarsi...

Leggi Articolo »

BLINDUR Blindur

blindur
Blindur è il nome del duo composto da Massimo De Vita e Michelangelo Bencivenga ed è anche il titolo del loro primo disco, registrato dal vivo in presa diretta. I due ragazzi napoletani ci sanno fare: mescolano folk, rock e pop in maniera disinvolta, dimostrando di avere persino uno stile malgrado siano all'esordio. L'album ha delle melodie avvolgenti, arrangiamenti efficaci e la scelta di registrare tutto dal vivo si è rivelata, a conti fatti, azzeccatissima, visto che l'energia del duo arriva forte e chiara all'ascoltatore. A livello lirico, i testi (in italiano) parlano di problemi generazionali e c'è proprietà…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Blindur è il nome del duo composto da Massimo De Vita e Michelangelo Bencivenga ed è anche il titolo del loro primo disco, registrato dal vivo in presa diretta. I...

Leggi Articolo »