IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano > UN GIORNO DI ORDINARIA FOLLIA

UN GIORNO DI ORDINARIA FOLLIA Fumara

Arriviamo in colpevole ritardo a recensire questo "Fumara", che per la verità è uscito lo scorso 27 ottobre, ma quello dei Un Giorno di Ordinaria Follia è un progetto che ci piace moltissimo, perché pur non essendo originale a livello stilistico, lo è (originale) ugualmente. Perché se da un lato è vero che il tipo di rock che i Nostri propongono, in America è diventato uno stilema classico, qui in Italia è raro trovare band che riescono nell'intento di coniugare "quel" tipo di rock con la nostra sensibilità per la melodia, per l'orecchiabilità, per il pop. Aggiungiamo anche che i…

Score

QUALITA' - 73%

73%

73

giorno ordinaria follia fumara

Arriviamo in colpevole ritardo a recensire questo “Fumara”, che per la verità è uscito lo scorso 27 ottobre, ma quello dei Un Giorno di Ordinaria Follia è un progetto che ci piace moltissimo, perché pur non essendo originale a livello stilistico, lo è (originale) ugualmente.

Perché se da un lato è vero che il tipo di rock che i Nostri propongono, in America è diventato uno stilema classico, qui in Italia è raro trovare band che riescono nell’intento di coniugare “quel” tipo di rock con la nostra sensibilità per la melodia, per l’orecchiabilità, per il pop. Aggiungiamo anche che i cinque cugini Fumara sono bravi a suonare, ed ecco che il quadro è completo.

Fumara” è un album tiratissimo: 9 pezzi per una corsa a perdifiato di 26 minuti con tanti potenziali singoli ad impreziosire il contesto generale: il nostro brano preferito è “Colt 45”. Le chitarre sono sempre in bella mostra ma è la voce del Reverendo Toni che caratterizza nel modo migliore il progetto. Insomma, un disco che ha una personalità sfacciata, con dei testi intelligenti che non chiedono di essere valutati con indulgenza. Promossi a pieni voti.

Tag