IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Archivi Autore: Redazione

Archivi Autore: Redazione

LIBERATO Liberato II

liberato ii
Secondo album (dal titolo non originalissimo), 7 canzoni in scaletta per meno di mezz'ora di musica, 1 riempitivo (la rivisitazione in chiave elettronica del classico "Cicerenella"), 1 canzone normale ("Guagliuncella Napulitana") e 5 pezzi che sono tanta roba. Liberato continua a tenere alta l'attenzione attorno al suo nome, ma mettendo sempre al centro di tutto la qualità della proposta musicale, che poi è anche il modo migliore per durare al di là delle mode. "Liberato II" è il disco di un artista (o di un collettivo) che ha ancora qualcosa da dire, che ha uno stile preciso, riconoscibile come…

Score

QUALITA' - 80%

80%

80

Secondo album (dal titolo non originalissimo), 7 canzoni in scaletta per meno di mezz’ora di musica, 1 riempitivo (la rivisitazione in chiave elettronica del classico “Cicerenella”), 1 canzone normale (“Guagliuncella...

Leggi Articolo »

THE NORTHMAN Robert Eggers

the northman
La prima parte è accettabile, non originale ma accettabile, la seconda parte è un brodo pieno d'acqua che deprezza il valore del film e lo proietta nell'ampia cesta delle opere incompiute. Peccato, perché "The Northman" qualcosina di buono lo aveva lasciato nelle prime battute: . La trama. Ambientata nell'Islanda del X secolo, la pellicola ha come protagonista Alexander Skarsgård nel ruolo di Amleth (protagonista dell'omonimo episodio di Saxo Grammaticus, poi riadattato da Shakespeare nell'omonima…

Score

SCORE - 5

5

5

La prima parte è accettabile, non originale ma accettabile, la seconda parte è un brodo pieno d’acqua che deprezza il valore del film e lo proietta nell’ampia cesta delle opere...

Leggi Articolo »

ZEPHIRO Baikonur

zephiro
“Baikonur” è il titolo del nuovo album degli Zephiro. Il progetto mette assieme 9 pezzi per una quarantina di minuti di musica: la durata è quella giusta, il contenuto convince a fasi alterne. Partiamo dal suono: non è originalissimo, ci sono ampi echi à la Depeche Mode, ma nel complesso è proposto bene e con buongusto, e anche il cantato non è malaccio. Sui testi c'è da aprire un discorso a parte, perché pur apprezzando la volontà di andare oltre la banalità, sono spesso ermetici e faticano a intercettare l'attenzione dell'ascoltatore, al quale mancano pure dei ritornelli forti attorno…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

“Baikonur” è il titolo del nuovo album degli Zephiro. Il progetto mette assieme 9 pezzi per una quarantina di minuti di musica: la durata è quella giusta, il contenuto convince...

Leggi Articolo »

MONET Palazzo Ducale, Genova, Italia - 2022

monet
Una mostra museale, sicuramente interessante, capace di incontrare l'interesse di un pubblico trasversale per età, generazione e passioni. La mostra genovese dedicata al grande maestro Claude Monet, senza dubbio uno dei pittori più amati tra gli impressionisti e più apprezzati dal grande pubblico, è un percorso espositivo, articolato in ordine cronologico, che presenta oltre cinquanta opere, tra cui le celebri Ninfee (1916-1919) e Le rose (1925-1926), un nucleo di opere alle quali Monet era intimamente legato, tanto da non volerle mai mettere in vendita e tenerle gelosamente custodite nella sua abitazione di Giverny. Opere che rappresentano tutto il suo talento…

Score

0

Una mostra museale, sicuramente interessante, capace di incontrare l’interesse di un pubblico trasversale per età, generazione e passioni. La mostra genovese dedicata al grande maestro Claude Monet, senza dubbio uno...

Leggi Articolo »

CLAUDYM Un-Popular

claudym
Con il singolo “Nightmare” (di qualche mese fa) ci aveva ben impressionato. Questo EP "Un-Popular" ci lascia invece qualche perplessità. Il motivo? Non si intuisce la strada che vuole percorrere Claudym: c'è pop, punk, tanta elettronica Anni Ottanta rivisitata come va di moda oggi. Morale: . Per carità, è un EP modernissimo, attuale, ben registrato e missato, ma nessuna canzone rimane in mente al primo ascolto e i contatti successivi non migliorano le sensazioni iniziali. Salviamo…

Score

QUALITA' - 55%

55%

55

Con il singolo “Nightmare” (di qualche mese fa) ci aveva ben impressionato. Questo EP “Un-Popular” ci lascia invece qualche perplessità. Il motivo? Non si intuisce la strada che vuole percorrere...

Leggi Articolo »

THE MILLS Useless

the mills useless
"Useless" non si può certo definire un disco brutto, ma facciamo anche fatica a definirlo un album capace di "restare" più dei classici tre ascolti, perché il suono rock proposto è suonato davvero bene, ma ricalca un "già sentito" che - soprattutto in studio, poi magari dal vivo è diverso - penalizza le buone intenzioni del combo vicentino, che finisce per apparire la cover band di idee già partorite altrove, soprattutto Oltremanica. . Il…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

“Useless” non si può certo definire un disco brutto, ma facciamo anche fatica a definirlo un album capace di “restare” più dei classici tre ascolti, perché il suono rock proposto...

Leggi Articolo »

HLFMN Double Mirror

hlfmn
Un po' come quelle pietanze che assaggi e non capisci ma ti piacciono, "Double Mirror" arriva in cuffia con tutto il suo carico di indecifrabili sonorità e stili. Il concept di “Double Mirror” è in linea con la volontà di HLFMN di voler unire due mondi: il materiale/definito con l’immateriale/indefinito, due mondi opposti ma comunicanti fra loro, rappresentati appunto dalla maschera divisa a metà (metà uomo) in quanto è la coscienza umana a fungere da ponte (anche inconsapevole) fra questi due mondi. Questo ci racconta la nota stampa. Noi vi raccontiamo che il disco è veramente spiazzante ed è…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Un po’ come quelle pietanze che assaggi e non capisci ma ti piacciono, “Double Mirror” arriva in cuffia con tutto il suo carico di indecifrabili sonorità e stili. Il concept...

Leggi Articolo »

SPENCER Pablo Larraín

spencer
E' un peccato che questo "Spencer" sia passato un po' in sordina negli ultimi mesi, e anche nelle varie premiazioni (Oscar compresi) avrebbe meritato ben altra gloria. Questo perché è un film serio, con una regia bellissima, musiche perfette e una Kristen Stewart sulla quale nutrivamo qualche dubbio alla vigilia, ma alla prova dei fatti ha davvero lasciato il segno. La trama. Si tratta di una "ricostruzione immaginaria" della decisione di Lady Diana di emanciparsi dalla Famiglia Reale. Nel dicembre 1991, i reali britannici si preparano a trascorrere le vacanze di Natale nella tenuta della regina a Sandringham nel…

Score

SCORE - 7.5

7.5

8

E’ un peccato che questo “Spencer” sia passato un po’ in sordina negli ultimi mesi, e anche nelle varie premiazioni (Oscar compresi) avrebbe meritato ben altra gloria. Questo perché è...

Leggi Articolo »