IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro

Electro

SABINA SCIUBBA Force Majeure

sabina sciubba
E' veramente difficile incastrare in una definizione o in una categoria la musica di Sabina Sciubba. . "Force Majeure" è il nuovo album, progetto musicale e teatrale della cantante, attrice e compositrice italo-tedesca: 12 pezzi sofisticati, nei quali l’elettronica si fonde con la musica barocca e il romantic-punk abbraccia il jazz. Tra le dita di questa artista una Spinetta (un piccolo clavicembalo del 700 in legno) accompagna un drum-pad elettronico, un pianoforte a coda si mescola a una tromba, il violoncello sfida una batteria.…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

E’ veramente difficile incastrare in una definizione o in una categoria la musica di Sabina Sciubba. Perché va oltre le solite coordinate e abbraccia anche la sperimentazione, la world music,...

Leggi Articolo »

HURTS Faith

hurts faith
Il panorama del pop-rock elettronico contemporaneo è pieno zeppo di furbacchioni e possiamo tranquillamente dire che gli Hurts sono svegli, si presentano all'esame preparatissimi e - per restare in tema - sono dei furbacchioni certificati. Non è una critica, ma più un modo per riconoscere al duo una indiscutibile capacità di mescolare idee e melodie che in un modo o nell'altro si sono già affermate, e nel farlo si guardano bene dal coprire le tracce. Ecco che quindi un pezzo fortissimo come l'iniziale "Voices" rimanda a "Days Are Forgotten" dei Kasabian; "Somebody" alla super hit "Believer" degli Imagine Dragons.…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Il panorama del pop-rock elettronico contemporaneo è pieno zeppo di furbacchioni e possiamo tranquillamente dire che gli Hurts sono svegli, si presentano all’esame preparatissimi e – per restare in tema...

Leggi Articolo »

LADY GAGA Chromatica

lady gaga chromatica
Quando, nonostante tutti i mezzi a disposizione, finisci per fare un disco così vuoto, allora l'aria che tira è brutta. . I singoli sono modesti (leggi "Stupid Love"), la produzione non va oltre una serie di suoni tutti uguali e la scaletta è così fredda che l'abbiamo usata al posto del condizionatore in queste giornate di caldo estivo... In conclusione: difficile da ascoltare, difficile…

Score

QUALITA' - 41%

41%

41

Quando, nonostante tutti i mezzi a disposizione, finisci per fare un disco così vuoto, allora l’aria che tira è brutta. “Chromatica” è puro mestiere, non ha contenuti. Non è neppure...

Leggi Articolo »

LUMI May the goddess unearth me

lumi
"May the goddess unearth me" è un disco (strumentale) di musica classica... elettronica. E' un album cinematografico. Anzi, ascoltandolo si resta persino un pochino spiazzati dal non poterci abbinare delle immagini o comunque un immaginario visivo di riferimento. Certo, si può ascoltare più e più volte per coglierne la qualità delle trame sonore, ma alla fine i sensi restano insoddisfatti. Quello dei siciliani Lumi è un viaggio introspettivo che incuriosisce per la contaminazione tra classica, minimalismo ed elettronica. "May the goddess unearth me" si snoda attraverso sei composizioni che raccontano una storia suddivisa in quattro momenti cardine: Incontro, Dono,…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

“May the goddess unearth me” è un disco (strumentale) di musica classica… elettronica. E’ un album cinematografico. Anzi, ascoltandolo si resta persino un pochino spiazzati dal non poterci abbinare delle...

Leggi Articolo »

MYOWNMINE Everything is in perspective

C'è chi il pop Anni Ottanta - dice - di recuperarlo, e chi lo approccia così bene che durante l'ascolto ti si stampa davanti al naso la faccia di "Sonny" Crockett e tutto l'immaginario di "Miami Vice". Questo per dire che "Everything is in perspective" è un bel tuffo in un'epoca che continua a dare frutti anche a distanza di decenni. I MyOwnMine hanno il merito di intestarsi al debutto un disco bellissimo, che senza dubbio spicca fra le migliori produzioni di questo 2020. I motivi? E' tutto essenziale in "Everything is in perspective". In 26 minuti scorrono 8…

Score

QUALITA' - 77%

77%

77

C’è chi il pop Anni Ottanta – dice – di recuperarlo, e chi lo approccia così bene che durante l’ascolto ti si stampa davanti al naso la faccia di “Sonny”...

Leggi Articolo »

SECRET SIGHT Borders

secret sight
Quando c'è immediatezza, alcune proposte sono facili da inquadrare sotto l'aspetto musicale. Quella dei Secret Sight rientra in questa casistica. . Fossimo in un negozio di dischi, potremmo mettere questo album vicino ai lavori degli Interpol e non troppo distanti da quelli dei Placebo, e mettiamoci dentro pure i Joy Division per dare le giuste coordinate della proposta. Nel complesso il compact intrattiene abbastanza bene e ha in un paio di episodi ("By The End" ad esempio)…

Score

QUALITA' - 6.3

6.3

6

Quando c’è immediatezza, alcune proposte sono facili da inquadrare sotto l’aspetto musicale. Quella dei Secret Sight rientra in questa casistica. Con “Borders” siamo infatti negli Anni Ottanta, tra le maglie...

Leggi Articolo »

OVERLOGIC Delife

overlogic
Partiamo col dire che l'elettronica dei bolognesi Overlogic è originale... ma anche no. Originale perché (almeno in ambito italiano) questo tipo di elettronica dal sapore vintage, figlia prediletta degli Anni Ottanta e Novanta, si è un po' persa ultimamente dai radar degli appassionati, quindi è da accogliere a braccia aperte. Purtroppo, però, il grosso limite dei Nostri sta nel proporla senza particolari guizzi, osando quasi nulla. Il risultato è un disco che intrattiene ma che non accelera mai, un po' monocorde, che si prende pochissimi rischi. Per essere un esordio, in "Delife" c'è molto mestiere, molta tecnica, cioè tanta…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Partiamo col dire che l’elettronica dei bolognesi Overlogic è originale… ma anche no. Originale perché (almeno in ambito italiano) questo tipo di elettronica dal sapore vintage, figlia prediletta degli Anni...

Leggi Articolo »

A LEMON Green

a lemon green
A Lemon è lo pseudonimo del polistrumentista catanese Alessandro Moncada. , insomma, quel tipo di suono che Oltralpe si è affermato nell'ultimo decennio e che qui - per quanto ben proposto - arriva un po' fuori tempo massimo, anche perché l'artista siciliano predilige un po' troppo le atmosfere penalizzando i ritornelli. Il risultato è un disco interessante ma non esaltante, un esordio che perde la sfida con l'azzardo, restando ancorato al classico "compitino". In conclusione: una bella tecnica,…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

A Lemon è lo pseudonimo del polistrumentista catanese Alessandro Moncada. “Green” è un esordio infarcito di elettronica… francese, cioè tanti riferimenti al pop Anni Ottanta, spruzzate di psichedelia, funk e...

Leggi Articolo »

COSE DIFFICILI Cose Difficili

cose difficili
Partiamo col dire che il nome della band e dell'EP sono un chiaro omaggio agli immortali Casino Royale e al brano omonimo. Detto ciò, "Cose Difficili" è l’esordio della band calabrese nata nel 2017 dall’incontro del cantautore Mattia Tenuta e del Dj/Producer Giuseppe Rimini aka Dj Kerò, a cui si è aggiunto il funk del bassista Mario D’Ambrosio. Il disco si muove lungo le coordinate del pop elettronico, con la voce di Tenuta che prova a dare la direzione (emotiva) alle canzoni. La scaletta è rapida: 5 pezzi per 17 minuti di musica. Tutti gli episodi hanno orecchiabilità e…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Partiamo col dire che il nome della band e dell’EP sono un chiaro omaggio agli immortali Casino Royale e al brano omonimo. Detto ciò, “Cose Difficili” è l’esordio della band...

Leggi Articolo »

OTTODIX Entanglement

ottodix entanglement
"Entanglement" è il settimo concept album dell'artista trevigiano Alessandro Zannier, in arte Ottodix. Dalla navigazione antica a quella digitale: il compact fa il giro del mondo tra mari, continenti e isole remote alla scoperta delle connessioni fisiche e spirituali. . A volte il risultato è stato eccellente, altre volte un po' "pomposo", ma in generale ad avercene di artisti del genere in Italia, gente che accetta di rischiare. "Entanglement" è un album generoso di…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

“Entanglement” è il settimo concept album dell’artista trevigiano Alessandro Zannier, in arte Ottodix. Dalla navigazione antica a quella digitale: il compact fa il giro del mondo tra mari, continenti e...

Leggi Articolo »