IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Pop

Pop

EPO Enea

epo enea
Partiamo col giocare a carte scoperte: siamo grandi fan degli Epo sin dagli esordi. Anzi, siamo grandi fan di Ciro Tuzzi, la mente attorno alla quale sono sempre ruotati gli Epo. Poetica di alto livello, quella di Tuzzi, che in quasi 20 anni di carriera è stato capace di esprimere un cantautorato troppo spesso sottovalutato - per colpa degli eventi, ma anche per colpe proprie, perché il Nostro non è mai stato un Drago a "vendersi bene", e in questa epoca dove oltre alla musica devi essere anche capace a proporre "un prodotto", alla fine il conto è risultato…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Partiamo col giocare a carte scoperte: siamo grandi fan degli Epo sin dagli esordi. Anzi, siamo grandi fan di Ciro Tuzzi, la mente attorno alla quale sono sempre ruotati gli...

Leggi Articolo »

ROVERE Disponibile anche in mogano

rovere
Pop, pop e ancora pop. “Disponibile anche in mogano” è il disco d’esordio della band bolognese Rovere. In scaletta 10 pezzi per una mezz'oretta di musica non originalissima ma comunque con un potenziale per farsi spazio nelle radio. E i perché sono presto detti: i ritornelli ci sono, i testi sono immediati e la sensazione generale - già dopo il primo ascolto - è che un paio di canzoni (vedi l'iniziale "Caccia militare") potrebbero essere dei singoli forti. Quello dei Rovere è un pop post adolescenziale che in ambito indipendente è diventato ormai un marchio di fabbrica negli ultimi…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Pop, pop e ancora pop. “Disponibile anche in mogano” è il disco d’esordio della band bolognese Rovere. In scaletta 10 pezzi per una mezz’oretta di musica non originalissima ma comunque...

Leggi Articolo »

GERARDO ATTANASIO Terraferma

gerardo attanasio
"Terraferma" è un disco pieno di saliscendi. Verrebbe quasi da definirlo un lavoro isterico, perché spesso c'è molta differenza (specialmente negli arrangiamenti) fra le varie canzoni in scaletta, . Le cose positive? Gerardo Attanasio ha una voce perfetta, che aggiunge personalità a tutte le canzoni, c'è anche proprietà di linguaggio nei testi (nonostante qualche rima sia chiusa in maniera discutibile) e pezzi come "Abu Tabela" e in…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

“Terraferma” è un disco pieno di saliscendi. Verrebbe quasi da definirlo un lavoro isterico, perché spesso c’è molta differenza (specialmente negli arrangiamenti) fra le varie canzoni in scaletta, come se...

Leggi Articolo »

LA TARMA Usignolo Meccanico

la tarma
Un disco stranissimo. Perché ogni brano è un continuo azzeccare la curva a 100 all'ora e poi andare a sbattere e poi tornare in pista come se nulla fosse. Insomma, un continuo accelerare e schiantarsi che restituisce all'ascoltatore un senso generale di incompiutezza. Il secondo album di inediti de La Tarma dal titolo "Usignolo Meccanico", edito da LullaBit Edizioni e coprodotto da Lele Battista, è un disco intriso di pop elettronico, con un approccio che rimanda all'immaginario dei Baustelle, ma strizza l'occhio anche agli Anni Ottanta e a Battiato. "Come va oggi il nostro amore?" è un singolone perfetto:…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Un disco stranissimo. Perché ogni brano è un continuo azzeccare la curva a 100 all’ora e poi andare a sbattere e poi tornare in pista come se nulla fosse. Insomma,...

Leggi Articolo »

OLD FASHIONED LOVER BOY Bright

old fashioned lover boy bright
Old Fashioned Lover Boy è il moniker di Alessandro Panzeri. E' nato e cresciuto a Napoli: nel 2013 si è trasferito a Milano e ha dato vita a Old Fashioned Lover Boy, ispirato a sonorità di stampo internazionale, con soul e r'n'b a domandare spazio. E in effetti "Bright" è un disco molto internazionale - più che nel suono, nell'atmosfera generale e nello stile del Nostro, che si destreggia abbastanza bene con un genere dove bisogna metterci tanto del proprio per arrivare all'intimo dell'ascoltatore. E in questo senso, la sfida è stata vinta, dal momento che gli 8 brani…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Old Fashioned Lover Boy è il moniker di Alessandro Panzeri. E’ nato e cresciuto a Napoli: nel 2013 si è trasferito a Milano e ha dato vita a Old Fashioned...

Leggi Articolo »

TERSØ Fuori dalla Giungla

terso
Beh, che dire di questo "Fuori dalla Giungla" per giustificare una recensione che potrebbe tranquillamente essere telegrafica? Perché l'album dei bolognesi Tersø è bellissimo, è la faccia pulita del pop contemporaneo, quindi elettronica, synth eterei, testi obliqui, una produzione perfetta e il mixaggio del sempre bravo Marco Caldera. Aggiungete che il basso elettrico ne “Le promesse” è suonato da Bruno Belissimo, e il quadro è ulteriormente impreziosito. In scaletta 9 pezzi per 32 minuti di musica. La voce di Marta Moretti non è particolarmente espressiva ma è perfetta per queste canzoni che sembrano pagine di diario o cronache di…

Score

QUALITA' - 77%

77%

77

Beh, che dire di questo “Fuori dalla Giungla” per giustificare una recensione che potrebbe tranquillamente essere telegrafica? Perché l’album dei bolognesi Tersø è bellissimo, è la faccia pulita del pop...

Leggi Articolo »

SIVERAL The future is analog

siveral
Qualcosa degli U2, qualcosa dei Tool, poi rock, pop, elettronica, arrangiamenti efficaci. Insomma, dentro "The future is analog" c'è un mondo gravido di rimandi a un immaginario musicale che sta a cavallo fra più decadi. L'album è stato interamente composto da Antonio Magrini, che ne ha curato anche la produzione artistica con l'ex Deasonika, Max Zanotti, . La band lombarda infila 10 pezzi che Magrini canta con un trasporto emotivo che coinvolge l'ascoltatore fin dalle prime battute e che a…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Qualcosa degli U2, qualcosa dei Tool, poi rock, pop, elettronica, arrangiamenti efficaci. Insomma, dentro “The future is analog” c’è un mondo gravido di rimandi a un immaginario musicale che sta...

Leggi Articolo »

PORTOBELLO Buona Fortuna

portobello buona fortuna
Il suono non è originalissimo (classico pop indipendente contemporaneo), ma diciamo che è una base di partenza, ci si può lavorare sopra in futuro - tenendo anche conto che stiamo parlando di un esordio. Dal punto di vista lirico, invece, "Buona Fortuna" è un album incompiuto, dal momento che tutti i testi dei Portobello mettono in fila immagini che convincono raramente, figlie di un immaginario che deve trovare ancora una identità precisa. C'è da lavorare sodo su quasi tutte le variabili della proposta, compresi gli arrangiamenti - se ovviamente i Nostri vogliono smarcarsi in futuro da un "già sentito"…

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

Il suono non è originalissimo (classico pop indipendente contemporaneo), ma diciamo che è una base di partenza, ci si può lavorare sopra in futuro – tenendo anche conto che stiamo...

Leggi Articolo »

LIBERATO Liberato

liberato
E alla fine il disco l'ha tirato fuori. Lo ha fatto mettendo sul tavolo altri cinque pezzi, accompagnati da altrettanti video di Francesco Lettieri a comporre un piccolo film con una storia autoconclusiva. Insomma, abbiamo finalmente il disco di Liberato, disco che negli ultimi anni si è andato a comporre un po' alla volta e - all'apparenza - senza un programma preciso: pezzi centellinati, qualche live, video bellissimi e mistero sparso a piene mani, con l'ombra di Livio Cori (noi non crediamo sia lui, Liberato) ad allungarsi sul progetto. Al netto però di tutto quello che negli ultimi anni…

Score

QUALITA' - 90%

90%

90

E alla fine il disco l’ha tirato fuori. Lo ha fatto mettendo sul tavolo altri cinque pezzi, accompagnati da altrettanti video di Francesco Lettieri a comporre un piccolo film con...

Leggi Articolo »

SARAH STRIDE Prima Che Gli Assassini

sarah stride
"Prima Che Gli Assassini" ci dice diverse cose. Ci dice che Sarah Stride sta ancora cercando una sua strada e attualmente ondeggia tra passato e futuro, tra un cantautorato rivisitato e il coraggio di abbracciare sonorità moderne, inzuppate di un'elettronica carina ed elegante. Ci dice anche che Sarah Stride è molto gradevole quando libera la voce ("Le catene corte"), mentre quando si fa intima perde qualcosina, forse penalizzata (vedi "Madre", ad esempio) da arrangiamenti non proprio azzeccati. Insomma, "Prima Che Gli Assassini" è un disco che saltella sopra le buche e a volte ci finisce dentro. Sinceramente avremmo tolto…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

“Prima Che Gli Assassini” ci dice diverse cose. Ci dice che Sarah Stride sta ancora cercando una sua strada e attualmente ondeggia tra passato e futuro, tra un cantautorato rivisitato...

Leggi Articolo »