IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Rock

Rock

TOBIA LAMARE Songs for the present time

tobia lamare
Album non facile da valutare, questo "Songs for the present time". Per carità, tutte le canzoni in scaletta sono piacevoli, orecchiabili, intrattengono e l'ascolto scorre via senza problemi. Ma... I brani di Tobia Lamare sembrano cover, e forse è proprio questo il limite della produzione: la lezione dei vari Springsteen, Dylan, Van Morrison è presente e asfissiante, il risultato è così un disco non originalissimo ma che ha il merito di non annoiare. Insomma, il classico album più facile da ascoltare che da recensire. Vigliaccamente ci rifugiamo fra le calde braccia del 6 politico (non è nostro costume), perché…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Album non facile da valutare, questo “Songs for the present time“. Per carità, tutte le canzoni in scaletta sono piacevoli, orecchiabili, intrattengono e l’ascolto scorre via senza problemi. Ma… I...

Leggi Articolo »

THE SOFTONE Golden Youth

thesoftone
“Golden Youth” è il quarto disco di The Softone, ovvero Giovanni Vicinanza, autore e produttore in toto di questo album che ha una matrice abbastanza chiara (il folk) ma diverse facce che poi si traducono in stati d'animo che contagiano l'ascoltatore. . I pezzi migliori? "Still Believe" senza dubbio (un potenziale singolo), poi anche "Psycho Visions" e le due intro/outro. In generale quando…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

“Golden Youth” è il quarto disco di The Softone, ovvero Giovanni Vicinanza, autore e produttore in toto di questo album che ha una matrice abbastanza chiara (il folk) ma diverse...

Leggi Articolo »

KORN The Nothing

korn the nothing
I Korn fanno sempre la stessa cosa, la fanno da tredici album, e la fanno davvero bene. Ecco quindi che potremmo definire "The Nothing" come il classico e rassicurante disco che solo i Korn potrebbero fare dopo anni e anni di onorata carriera. Quindi chitarroni, arrangiamenti sempre uguali, una sensibilità naturale verso la melodia e qualche cambio di ritmo per ricordare ai fan della prima ora che i Nostri non hanno tradito le origini, anche se il menù è molto meno pregiato rispetto a una ventina di anni fa. La scaletta è generosa di momenti discreti: da "Gravity of…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

I Korn fanno sempre la stessa cosa, la fanno da tredici album, e la fanno davvero bene. Ecco quindi che potremmo definire “The Nothing” come il classico e rassicurante disco...

Leggi Articolo »

GRAN TORINO Secondo Tempo

gran torino
Con i bolognesi Gran Torino siamo nel campo del rock elettronico con generose aperture alla melodia. Anzi, per essere più precisi, il duo flirta con il rock e moderatamente con l'elettronica. Il risultato è un album che ha un suono non originalissimo ma gradevole, con delle costruzioni melodiche accattivanti, quello che però... manca a "Secondo Tempo" sono i testi, che non ricamano mai immagini capaci di definire un immaginario preciso. Tradotto per rendere meglio il concetto: . In scaletta 9 episodi per 28 minuti di musica. Le canzoni mescolano rabbia e luce, pop moderno…

Score

QUALITA' - 56%

56%

56

Con i bolognesi Gran Torino siamo nel campo del rock elettronico con generose aperture alla melodia. Anzi, per essere più precisi, il duo flirta con il rock e moderatamente con...

Leggi Articolo »

YAGUAR Vision

yaguar
Tanta musica (chitarre soprattutto), parole che sembrano (volutamente?) mantra e una sensazione generale di "già sentito". Insomma, questo "Vision" non ci ha impressionato granché. Detto che l'idea di rock alla base della proposta non è malaccio e in qualche modo guarda più Oltreoceano che in casa nostra, quello che manca alle 9 canzoni in scaletta è un filo conduttore, un'identità, una direzione. "Vision" sembra più un mix di provini e arrangiamenti disarticolati, piuttosto che un percorso dove l'ascoltatore è l'ospite gradito. Morale: 49 minuti non facilissimi da affrontare in un colpo solo e la continua idea (del recensore) che…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Tanta musica (chitarre soprattutto), parole che sembrano (volutamente?) mantra e una sensazione generale di “già sentito”. Insomma, questo “Vision” non ci ha impressionato granché. Detto che l’idea di rock alla...

Leggi Articolo »

JOHNNY DALBASSO Cannonball

johnny dalbasso cannonball
Rock e cantautorato, un po' di De Andrè e qualcosa di Camerini. C'è tanto in questo "Cannonball", ma ci sono soprattutto le canzoni: 11 pezzi velocissimi che portano la durata a lambire i trenta minuti. Un viaggio perfetto per un album che vive di immediatezza, quindi strofe taglienti e via subito coi ritornelli. Gli arrangiamenti sono sofisticati quel tanto che basta per rendere il compact vario. "Cannonball" è la terza fatica in studio di Johnny DalBasso e conta anche una versione alternativa di “Furore”, l’indimenticabile classico di Adriano Celentano. Occhio anche alla conclusiva "Adesso e qui". Ma il brano…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Rock e cantautorato, un po’ di De Andrè e qualcosa di Camerini. C’è tanto in questo “Cannonball“, ma ci sono soprattutto le canzoni: 11 pezzi velocissimi che portano la durata...

Leggi Articolo »

DHARMA108 L'alba sul mio nome

dharma108
Un po' dei Timoria, un po' dei Tool, qualcosa dei Ritmo Tribale e in generale di quel rock Anni Novanta che in Italia si è annacquato lungo la strada sino a scomparire - purtroppo. Insomma, le coordinate di "L'alba sul mio nome" sono queste. La band veronese ha un buon rapporto con la melodia e le chitarre sono molto espressive, ma la proposta è ancora acerba e ha ancora bisogno di essere personalizzata a dovere, in particolar modo sul piano sonoro, perché se è vero che le liriche (in italiano) cercano strade originali, la parte musicale invece paga un…

Score

QUALITA' - 56%

56%

56

Un po’ dei Timoria, un po’ dei Tool, qualcosa dei Ritmo Tribale e in generale di quel rock Anni Novanta che in Italia si è annacquato lungo la strada sino...

Leggi Articolo »

LO STRANO FRUTTO Lo Strano Frutto

lo strano frutto
Lo Strano Frutto è il progetto solista di Enrico Teno Cappozzo. Il Nostro è qui impegnato in un EP di 5 pezzi dove la chitarra si mescola talvolta al sax, creando un mix di rock cantautorale e jazz gradevole al primo ascolto - con ampie concessioni all'orecchiabilità. Quasi tutti i brani tengono botta, e nel complesso l'EP sta in piedi. Episodi come l'iniziale "Tutto bene (per adesso)" e "Le mie gambe fragili" hanno indiscutibilmente qualcosa da dire perché esaltano l'istrionismo vocale dell'autore, che si trova a suo agio quando i toni si alzano ed è così libero... di liberare…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Lo Strano Frutto è il progetto solista di Enrico Teno Cappozzo. Il Nostro è qui impegnato in un EP di 5 pezzi dove la chitarra si mescola talvolta al sax,...

Leggi Articolo »

INFUSO Sestante

infuso
Suono derivativo al massimo, liriche debolucce e ritornelli non sempre efficaci. Questo il biglietto da visita di "Sestante". . Insomma, manca un'identità, un'impronta che possa dare un senso a questo rock alternativo troppo attaccato alla lezione degli Anni Novanta. In scaletta 10 pezzi per 45 minuti di musica. Tecnicamente ci siamo, non c'è approssimazione, ma bisogna lavorare su tutti gli aspetti…

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

Suono derivativo al massimo, liriche debolucce e ritornelli non sempre efficaci. Questo il biglietto da visita di “Sestante“. Gli Infuso sono un trio post-rock che ha ancora bisogno di definire...

Leggi Articolo »

SIVERAL The future is analog

siveral
Qualcosa degli U2, qualcosa dei Tool, poi rock, pop, elettronica, arrangiamenti efficaci. Insomma, dentro "The future is analog" c'è un mondo gravido di rimandi a un immaginario musicale che sta a cavallo fra più decadi. L'album è stato interamente composto da Antonio Magrini, che ne ha curato anche la produzione artistica con l'ex Deasonika, Max Zanotti, . La band lombarda infila 10 pezzi che Magrini canta con un trasporto emotivo che coinvolge l'ascoltatore fin dalle prime battute e che a…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Qualcosa degli U2, qualcosa dei Tool, poi rock, pop, elettronica, arrangiamenti efficaci. Insomma, dentro “The future is analog” c’è un mondo gravido di rimandi a un immaginario musicale che sta...

Leggi Articolo »