IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano

Italiano

ONORATA SOCIETÀ L'Anima Animale

onorata societa
Disco veloce, quello dell'Onorata Società: 8 pezzi per 28 minuti di musica. Pochi orpelli, tanta sostanza. Un continuo muoversi fra denuncia sociale e la lezione dei 99 Posse, tra rock, pop, rap e ritmi caldi. “L’Anima Animale” è auspicio ad una conciliazione tra gli istinti dell’animale uomo e l’identità globale “che ci vuole sempre più denaturalizzati e deumanizzati”. Le intenzioni hanno raggiunto, alla fine, il risultato sperato. Perché l'album esprime tematiche sì inflazionate, ma proposte con un taglio accattivante e soprattutto - visto che parliamo di musica - con una discreta varietà negli arrangiamenti. La scaletta stupisce in avvio:…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Disco veloce, quello dell’Onorata Società: 8 pezzi per 28 minuti di musica. Pochi orpelli, tanta sostanza. Un continuo muoversi fra denuncia sociale e la lezione dei 99 Posse, tra rock,...

Leggi Articolo »

FINISTER Please, Take Your Time

finister please take your time
Direttamente dagli Anni Novanta, direttamente dalla scena rock britannica, ecco "Please, Take Your Time", un disco che ha conquistato persino Howie B, che ha prodotto quattro brani del compact. E visto che noi amiamo Howie B, abbiamo pensato di recensire positivamente il lavoro dei Nostri. Scherzi a parte, il disco dei Finister funziona al di là della presenza del famoso produttore, che marchia quattro brani ma non stravolge il contenuto dell'album, c'è infatti continuità con i pezzi non maneggiati dal genio scozzese. Sinceramente quando le cose in un album funzionano, ci sembra persino superfluo perderci in grossi commenti. I Finister hanno messo assieme canzoni distanti…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

Direttamente dagli Anni Novanta, direttamente dalla scena rock britannica, ecco “Please, Take Your Time“, un disco che ha conquistato persino Howie B, che ha prodotto quattro brani del compact. E visto che noi...

Leggi Articolo »

SINFONICO HONOLULU Thousand souls of revolution

sinfonico honolulu thousand souls revolution
Detto che i Sinfonico Honolulu sono bravissimi tecnicamente, la domanda che ci poniamo spesso ascoltandoli è: a chi potrebbero non piacere? Ecco, questo già esprime il commento migliore a "Thousand souls of revolution". I Sinfonico Honolulu sono un’orchestra di 10 elementi composta da svariati ukulele, basso, percussioni e un vocalist. Insieme, in questo disco, rivedono e correggono con uno degli strumenti più rivalutati degli ultimi tempi (l’ukulele, appunto), . Brani famosissimi come “Personal Jesus” dei Depeche Mode, la…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Detto che i Sinfonico Honolulu sono bravissimi tecnicamente, la domanda che ci poniamo spesso ascoltandoli è: a chi potrebbero non piacere? Ecco, questo già esprime il commento migliore a “Thousand souls...

Leggi Articolo »

TABACCO Tempeste Lunari

tabacco tempeste lunari
Tabacco è il progetto di Andrea Tabacco (già cantante degli Elton Junk) che partendo dalla lezione dei CCCP, si spinge alla ricerca di un porto sicuro tra sperimentazione e pop, fra ambizioni ed eccesso. Il risultato è un album isterico ma abbastanza fruibile, nel senso che si arriva alla fine dell'ascolto senza particolari problemi e soprattutto (cosa veramente importante) schivando agevolmente la noia. "Tempeste Lunari" in 34 minuti mette assieme 9 canzoni generose di spunti interessanti. I rimandi agli Anni Ottanta sono molteplici e continui, ma bisogna anche dire che l'album resta sempre ben ancorato alla realtà d'oggi, complice…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Tabacco è il progetto di Andrea Tabacco (già cantante degli Elton Junk) che partendo dalla lezione dei CCCP, si spinge alla ricerca di un porto sicuro tra sperimentazione e pop,...

Leggi Articolo »

POSTINO Latte di Soia

postino latte soia
Se Postino avesse fatto un disco con brani potenti come "Blu", il risultato sarebbe stato un gioiello prezioso. Ma la realtà dice che "Latte di Soia" è un esordio, e come la stragrande maggioranza degli esordi bisogna saper fare le giuste valutazioni, che significa criticare ma anche muoversi con manica larga. Chiariamo subito: la premessa sopra non serve ad addolcire la pillola al Nostro, e a dire fra un paio di righe che l'album è una merda, ma anzi, il contrario: il valore del disco non si discute e ci sono le basi concrete per coltivare un progetto che…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Se Postino avesse fatto un disco con brani potenti come “Blu”, il risultato sarebbe stato un gioiello prezioso. Ma la realtà dice che “Latte di Soia” è un esordio, e...

Leggi Articolo »

VALENTE Il blu di ieri

valente il blu di ieri
E' un buon disco "Il blu di ieri". Valente attinge a piene mani da una stagione - quella degli Anni Ottanta - che ancora oggi continua a trasmettere semi vitali, ma il suo lavoro non sa di vecchio, perché nell'arrangiamento dei brani si è scelta una strada coraggiosa. Ecco quindi che la scaletta è invasa da un rock che si piega qua e là ai voleri della new wave, del pop, dell'elettronica, della canzone d'autore moderna e anche del jazz, complice un sassofono perfetto che entra nei momenti giusti arricchendo i brani. "Il blu di ieri" è un buon…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

E’ un buon disco “Il blu di ieri“. Valente attinge a piene mani da una stagione – quella degli Anni Ottanta – che ancora oggi continua a trasmettere semi vitali,...

Leggi Articolo »

HERSELF Rigel Playground

herself rigel playground
Gioele Valenti è Herself, e "Rigel Playground" è un disco folk che vede anche la comparsata di Jonathan Donahue dei Mercury Rev. Partiamo con il dire che è un album di atmosfere, cioè più che dalle canzoni (buone) alla fine si resta affascinati dal mood generale del disco, sempre in bilico tra fragilità e rimandi a un immaginario tipicamente Anni Novanta che oggi si è un po' annacquato nel folk europeo. In scaletta 7 pezzi per 33 minuti di musica. Quasi tutti i brani hanno diritto d'asilo nel compact e "The Beast of Love" (l'episodio con l'ospite d'onore) è senza dubbio…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Gioele Valenti è Herself, e “Rigel Playground” è un disco folk che vede anche la comparsata di Jonathan Donahue dei Mercury Rev. Partiamo con il dire che è un album di atmosfere,...

Leggi Articolo »

LARA GROOVE Milano

Prima ancora della trap e altre cose, c'era una volta un modo di fare rap genuino e molto vicino al pop, al soul. I Lara Groove con l'EP "Milano" fanno un salto a piedi uniti verso quel tipo di immaginario che negli Anni Novanta era un marchio di fabbrica in Italia, e che oggi si è perso a tal punto da risultare vago ricordo persino nella testa dei quarantenni. "Milano" ha una bella atmosfera: l'uso delle due voci (maschio/femmina) è perfetto e caratterizza piuttosto bene il progetto. La parte musicale non è originalissima ma ha il pregio di essere…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Prima ancora della trap e altre cose, c’era una volta un modo di fare rap genuino e molto vicino al pop, al soul. I Lara Groove con l’EP “Milano” fanno...

Leggi Articolo »

E.MOONSTONE Disapponted

emoonstone disapponted
"Disapponted" è un album ipnotico, le canzoni sembrano un mantra continuo ispirato dal rock e dai sintetizzatori. Il primo disco di Emil Moonstone, progetto solista della voce dei Two Moons, . E' un album valido? Assolutamente sì. E' un album facile da piazzare sul mercato? No. Perché si rivolge a un pubblico over 30, già a proprio agio con certe sonorità e soprattutto l'orecchiabilità va e viene. Non è insomma un disco per giovani…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

“Disapponted” è un album ipnotico, le canzoni sembrano un mantra continuo ispirato dal rock e dai sintetizzatori. Il primo disco di Emil Moonstone, progetto solista della voce dei Two Moons, è un...

Leggi Articolo »

ESTERINA Canzoni per esseri umani

esterina canzoni esseri umani
"Canzoni per esseri umani" è l'elogio della semplicità, che da un lato significa anche "niente sorprese", però guardiamo il bicchiere mezzo pieno: la band toscana ha scelto di andare al sodo, di restare ancorata ai territorio del concreto, di muoversi senza accelerare. Ovvio, a seconda dei punti di vista si potrebbe accusare i Nostri di scarso coraggio ma anche di una maturità tale da rendere finanche naturale un disco del generale. Insomma, questo per dire che . Più facile definire le coordinate: "Canzoni per esseri…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

“Canzoni per esseri umani” è l’elogio della semplicità, che da un lato significa anche “niente sorprese”, però guardiamo il bicchiere mezzo pieno: la band toscana ha scelto di andare al...

Leggi Articolo »