IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Italiano

Italiano

MANGIATUTTO Mangiatutto

mangiatutto
I Mangiatutto sono una sorta di "supercollettivo" ligure che mette insieme tutta (o quasi) l'attuale scena musicale di Savona. Esistono ormai da quasi tre anni e sono molto famosi per i loro concerti dove tutto può accadere. E possiamo tranquillamente dire che il disco in oggetto è abbastanza fedele a questo ideale di "imprevedibilità". Così com'è fedele a un rock-punk d'avanguardia dove la classica forma-canzone viene snaturata e smembrata per diventare altro: tal volta filastrocca, altre volte slogan, come nel caso della geniale "Séduction". Il disco d'esordio dei Mangiatutto si intitola "Mangiatutto" (scritto in arabo) e raccoglie tutte le…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

I Mangiatutto sono una sorta di “supercollettivo” ligure che mette insieme tutta (o quasi) l’attuale scena musicale di Savona. Esistono ormai da quasi tre anni e sono molto famosi per...

Leggi Articolo »

LA SCALA SHEPARD Bersagli

lascalashepard
La Scala Shepard è un'alternative rock band, nata nel 2015 tra le strade del quartiere romano di Trastevere. "Bersagli" è un album di rock cantautorale che - nelle intenzioni - cerca una propria identità smarcandosi da tutto ciò che va di moda oggi in ambito rock e pop italiano. Sì, possiamo parlare di anche di pop perché l'orecchiabilità è spesso ricercata dalla band romana nei propri brani. Insomma, le intenzioni sono buonissime, ma il risultato non è sufficiente: tutti gli aspetti della proposta (arrangiamenti, testi e suono) necessitano di aggiustamenti vigorosi, con una particolare attenzione - a nostro avviso…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

La Scala Shepard è un’alternative rock band, nata nel 2015 tra le strade del quartiere romano di Trastevere. “Bersagli” è un album di rock cantautorale che – nelle intenzioni –...

Leggi Articolo »

CAPPADONIA Corpo Minore

cappadonia corpo minore
Cappadonia è una sicurezza. Lui sa maneggiare il pop con una sensibilità speciale che lascia il segno. Inoltre nelle sue canzoni c'è sempre - ma sempre, per davvero - un'epicità che in una certa misura dà la caratura della sua arte - in quest'ottica consigliamo l'ascolto di "Iniziare A Liberarsi Gradualmente Di Te". Insomma, "Corpo Minore" è il nuovo lavoro del cantautore di origini siciliane (ma bolognese di adozione), però è anche quello che da Cappadonia è legittimo continuare ad attendersi: grandi pezzi arrangiati bene, liriche ambiziose dentro le quali riconoscersi, ritornelli che al secondo ascolto sono già familiari.…

Score

QUALITA' - 79%

79%

79

Cappadonia è una sicurezza. Lui sa maneggiare il pop con una sensibilità speciale che lascia il segno. Inoltre nelle sue canzoni c’è sempre – ma sempre, per davvero – un’epicità...

Leggi Articolo »

JULIELLE (A)cross

julielle
"(A)cross" è Il primo ep della cantautrice pugliese Julielle, che qui ricrea un'atmosfera di chiaro stampo trip hop. Ma dentro i 5 pezzi in scaletta c'è tanto altro e sono tutti elementi che allontanano il pensiero dalla classica operazione nostalgia, . La voce malinconica della protagonista affascina e intriga l'ascoltatore al primo contatto e si rivela per tutta la durata il filo conduttore migliore per decifrare il compact. : una ninna nanna con un delizioso e…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

“(A)cross” è Il primo ep della cantautrice pugliese Julielle, che qui ricrea un’atmosfera di chiaro stampo trip hop. Ma dentro i 5 pezzi in scaletta c’è tanto altro e sono...

Leggi Articolo »

FRANCESCO INCANDELA Flow Vol. 1

francesco incandela
"Flow Vol. 1" è un disco di qualità, perché riesce a dialogare subito con l'ascoltatore, portandolo lungo saliscendi cinematografici che rendono l'ascolto prima di tutto un viaggio sulle note della fantasia. In scaletta cinque brani strumentali, con il violino al centro come narratore e sviluppatore di storie sonore. Vari i paesaggi musicali che si alternano: minimalismo, loop, suoni mediterranei, sonorità filmiche con improvvise virate prog rock in cui è sempre il violino a cambiare pelle. L'ascolto è estremamente piacevole e nello sviluppo dei brani c'è spesso un accento epico, come se la narrazione emotiva fosse più importante della tecnica…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

“Flow Vol. 1” è un disco di qualità, perché riesce a dialogare subito con l’ascoltatore, portandolo lungo saliscendi cinematografici che rendono l’ascolto prima di tutto un viaggio sulle note della...

Leggi Articolo »

HANDSHAKE An Ice Cream Man on the Moon

handshake
Gli Handshake arrivano da Firenze e sono nati nel 2015 e - nelle intenzioni - hanno l'ambizione di puntare da subito ad un contesto internazionale. "An Ice Cream Man on the Moon" è un disco d'esordio che a conti fatti intrattiene piuttosto bene e che ha anche un'idea di suono abbastanza definita attorno alle coordinate del rock con spruzzate di psichedelia e pop qua e là e una componente dark che quando esce fuori al massimo (leggi "Human Skills") fa la differenza. L'album è prodotto bene, la scaletta è agile e non ci sono particolari scivoloni. Gli Anni Ottanta…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Gli Handshake arrivano da Firenze e sono nati nel 2015 e – nelle intenzioni – hanno l’ambizione di puntare da subito ad un contesto internazionale. “An Ice Cream Man on...

Leggi Articolo »

L’ULTIMODEIMIEICANI Ti voglio urlare

lultimodeimieicani
"Ti voglio urlare" è stato registrato e rielaborato al Greenfog Studio di Genova sotto la supervisione artistica del produttore Mattia Cominotto, che una vita fa era nei Meganoidi e che ormai da un paio di decenni è diventato un Maestro della cabina di regia. E per che è piacevole da ascoltare e ha personalità da vendere. . “Gelato” è il miglior biglietto da visita del compact: una traccia introspettiva arricchita dalla partecipazione di Canca,…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

“Ti voglio urlare” è stato registrato e rielaborato al Greenfog Studio di Genova sotto la supervisione artistica del produttore Mattia Cominotto, che una vita fa era nei Meganoidi e che ormai da un...

Leggi Articolo »

GASTONE (II)

gastone
La prima cosa che colpisce di questo secondo disco dei Gastone è una certa fatica nell'ascolto, come se in fase di mixaggio del compact si sia perso qualcosa, perché testi e musica tendono a "impastarsi" spesso, rendendo l'approccio alla scaletta estremamente difficoltoso, con il suono che emerge e le voci che si perdono per strada. "(II)" è un album di pop sofisticato, coraggiosamente fuori moda rispetto a quello che solitamente circola nell'attuale mercato indipendente italiano. C'è proprietà di linguaggio nei testi (che siamo riusciti a seguire) e anche una voglia di battere strade varie e diverse per quanto concerne…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

La prima cosa che colpisce di questo secondo disco dei Gastone è una certa fatica nell’ascolto, come se in fase di mixaggio del compact si sia perso qualcosa, perché testi...

Leggi Articolo »

LAIKA NELLO SPAZIO Dalla Provincia

laikanellospazio
Il grosso limite dei Laika Nello Spazio è il parlarsi un po' addosso, il fare musica - naturalmente è una nostra sensazione - più per se stessi che per l'ascoltatore, che a livello puramente didattico può sembrare persino una gran cosa, ma poi l'arte si rivolge sempre a un pubblico, e quel pubblico lo devi conquistare, lo devi intercettare, gli devi tendere una mano per portarlo dentro il tuo mondo, a contatto con il tuo immaginario. "Dalla Provincia" è un disco di rock... recitato. La lezione dei Massimo Volume aleggia lungo la scaletta e fin dall'iniziale "Il cielo sopra…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Il grosso limite dei Laika Nello Spazio è il parlarsi un po’ addosso, il fare musica – naturalmente è una nostra sensazione – più per se stessi che per l’ascoltatore,...

Leggi Articolo »

ARE YOU REAL? Songs From My Imaginary Youth

areyoureal
Are You Real? è il progetto solista di Andrea Liuzza, musicista e videomaker veneziano. Il suo “Songs From My Imaginary Youth” è qui stato riproposto e ristampato con un artwork d’autore curato dall’illustratrice Mara Cerri. Cosa che abbiamo scoperto in un secondo momento e che in una certa misura ci ha strappato un sorrisetto, perché appena abbiamo avuto in mano il disco, la prima cosa che abbiamo notato è stata questa grafica (fastidiosa - si può dire?) dove i testi sono per chi ha dieci decimi o una vista da trofeo di caccia. Ma visto che l'arte è pur…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

Are You Real? è il progetto solista di Andrea Liuzza, musicista e videomaker veneziano. Il suo “Songs From My Imaginary Youth” è qui stato riproposto e ristampato con un artwork...

Leggi Articolo »