IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Cinema2021

Cinema2021

OLD M. Night Shyamalan

old
L'idea c'è, ma lo sviluppo no. Così "Old" finisce per essere un'occasione sprecata. L'ennesima, per M. Night Shyamalan. Che rischia sempre e tanto, ma spesso non trova il modo giusto per dare alle sue opere un'epicità accettabile. Peccato. Perché gli ingredienti per fare un film forte, d'impatto, c'erano tutti. La trama. Guy e Prisca, marito e moglie, si recano in un resort tropicale con i figli piccoli Trent e Maddox come ultima vacanza in famiglia prima del divorzio. Su consiglio del manager del resort, la famiglia visita una spiaggia isolata vicino a una riserva naturale. La spiaggia è visitata…

Score

SCORE - 5

5

5

L’idea c’è, ma lo sviluppo no. Così “Old” finisce per essere un’occasione sprecata. L’ennesima, per M. Night Shyamalan. Che rischia sempre e tanto, ma spesso non trova il modo giusto...

Leggi Articolo »

A QUIET PLACE II John Krasinski

a quiet place ii
"A Quiet Place II" parte un po' come il primo capitolo di Cloverfield (sottovalutatissimo) e poi svolta verso alcune idee di "Lost". Nel mezzo ancora loro: i mostri ciechi ma con l'udito finissimo. E la recensione potrebbe tranquillamente finire qui, visto che parliamo comunque di una pellicola povera di idee vere e proprie, tenuta in piedi da Emily Blunt . La trama. Più di…

Score

SCORE - 4

4

4

“A Quiet Place II” parte un po’ come il primo capitolo di Cloverfield (sottovalutatissimo) e poi svolta verso alcune idee di “Lost”. Nel mezzo ancora loro: i mostri ciechi ma...

Leggi Articolo »

RUN Aneesh Chaganty

run
Convinti (dal trailer) di essere pronti a immolarci sull'altare dei martiri, di quelli che vanno al cinema sapendo già di assistere a una proiezione mediocre, ci siamo accomodati in sala e - sorpresa - "Run" è un film serio, ben costruito, e con una trama fin credibile per quanto in alcuni passaggi si "stiri" la realtà per adattarla al contenuto. Insomma, una pellicola non originalissima - i meno giovani faranno correre la testa a "Misery non deve morire" - ma comunque solida, con un suo "perché". La trama. Diane ha cresciuto sua figlia Chloe, in cura per diabete, asma,…

Score

SCORE - 7

7

7

Convinti (dal trailer) di essere pronti a immolarci sull’altare dei martiri, di quelli che vanno al cinema sapendo già di assistere a una proiezione mediocre, ci siamo accomodati in sala...

Leggi Articolo »

THE CONJURING – PER ORDINE DEL DIAVOLO Michael Chaves

the conjuring 3
Accidenti, che peccato. Questo terzo capitolo della saga "The Conjuring" conferma la qualità degli attori in scena e il valore del soggetto di fondo - seguire le imprese dei coniugi Warren è sempre interessante - ma purtroppo questa volta la storia è sfilacciata e anche la regia di Michael Chaves (non proprio un virtuoso della macchina da presa...) contribuisce ad abbassare il livello di un'opera buona nelle intenzioni ma al di sotto delle attese. La trama. Nel 1981, i demonologi Ed e Lorraine Warren documentano l'esorcismo di David Glatzel di 8 anni, esorcismo a cui parteciparono la sua famiglia,…

Score

SCORE - 5.5

5.5

6

Accidenti, che peccato. Questo terzo capitolo della saga “The Conjuring” conferma la qualità degli attori in scena e il valore del soggetto di fondo – seguire le imprese dei coniugi...

Leggi Articolo »

IL SACRO MALE Evan Spiliotopoulos

sacro male
Un horror evitabile. E la recensione potrebbe tranquillamente finire qui. Per chi invece ha bisogno anche di qualche dettaglio in più, ok, il punto è questo: l'idea di partenza non è per nulla indegna (il male che si insinua tra il bene) ma è tutto il resto che non tiene in piedi nulla: . La trama. Nel 1845 una donna viene arsa viva seguendo un rituale apparentemente religioso; le viene apposta una strana maschera sul volto. Giorni nostri: Gerry…

Score

SCORE - 3.5

3.5

4

Un horror evitabile. E la recensione potrebbe tranquillamente finire qui. Per chi invece ha bisogno anche di qualche dettaglio in più, ok, il punto è questo: l’idea di partenza non...

Leggi Articolo »

NOMADLAND Chloé Zhao

nomadland
Bella fotografia, belle location, bel montaggio, bella colonna sonora (anche se talvolta un po' invadente) e la solita Frances McDormand perfetta. Insomma, questa premessa potrebbe legittimare i tanti premi raccolti nell'ultimo anno da "Nomadland" (compreso un Oscar 2021 come miglior film), ma chi di voi davanti alla domanda di un amico circa il valore di un libro letto, si soffermerebbe sulla copertina, sul carattere usato per il testo, sull'impaginazione armonica dell'opera e sul valore dell'autore? Crediamo più realistico che la maggior parte si concentrerebbe sul dare un valore alla storia narrata. Ecco, per la stessa logica, per noi l'opera…

Score

SCORE - 5.5

5.5

6

Bella fotografia, belle location, bel montaggio, bella colonna sonora (anche se talvolta un po’ invadente) e la solita Frances McDormand perfetta. Insomma, questa premessa potrebbe legittimare i tanti premi raccolti...

Leggi Articolo »

LA STANZA Stefano Lodovichi

la stanza
Bella estetica, brutto film. Ecco la sintesi telegrafica di questo "La Stanza", opera di Stefano Lodovichi che arriva a ricordarci prima di tutto un concetto sacro per chi fa arte: mai mescolare progetti & famiglia, perché il rischio è sempre quello di sbandare, come nel caso specifico. Ma procediamo per gradi. La trama. Stella (Camilla Filippi) ha indossato l'abito del suo matrimonio e sta per commettere il suicidio. Un attimo prima che la donna compia il fatale gesto, uno sconosciuto (Guido Caprino) bussa alla porta e afferma di aver prenotato per pernottare presso la stanza degli ospiti della casa,…

Score

SCORE - 4.5

4.5

5

Bella estetica, brutto film. Ecco la sintesi telegrafica di questo “La Stanza“, opera di Stefano Lodovichi che arriva a ricordarci prima di tutto un concetto sacro per chi fa arte:...

Leggi Articolo »