Cinema2021

  • quo vadis aida

    QUO VADIS, AIDA? Jasmila Žbanić

    La regia non è il massimo e anche gli allestimenti non sempre risultano credibilissimi, ma ciò non toglie alcunché alle qualità di “Quo vadis, Aida?“, che è un film dalla forza espressiva enorme, in grado di raccontare un momento terribile della Guerra dei Balcani, cioè il massacro di Srebrenica, al quale l’Europa ha contribuito in maniera determinante, mettendo a nudo i limiti di Onu, Nato e Blocco Occidentale. La trama. Nel 1995, durante le guerre…

  • una donna promettente

    UNA DONNA PROMETTENTE Emerald Fennell

    “Una donna promettente” è un film intelligente, a metà fra dramma e commedia nera. E’ una pellicola dove ogni incastro funziona senza sforzo: cast eccellente, regia tutt’altro che banale, montaggio da cinema indipendente e finale che – per quanto appaia un po’ “telefonato” – chiude la storia in maniera discretamente bene, senza fare danni. La trama. Cassie (Carey Mulligan) è sempre stata considerata una giovane donna promettente, anche perché studentessa di medicina, ma un evento…

  • cattivo poeta

    IL CATTIVO POETA Gianluca Jodice

  • run

    RUN Aneesh Chaganty

    Convinti (dal trailer) di essere pronti a immolarci sull’altare dei martiri, di quelli che vanno al cinema sapendo già di assistere a una proiezione mediocre, ci siamo accomodati in sala e – sorpresa – “Run” è un film serio, ben costruito, e con una trama fin credibile per quanto in alcuni passaggi si “stiri” la realtà per adattarla al contenuto. Insomma, una pellicola non originalissima – i meno giovani faranno correre la testa a “Misery…

  • pleasure

    PLEASURE Ninja Thyberg

    Un film scandaloso? No, ma sicuramente intelligente. Un film utile? No, perché dopo tutto non svela chissà cosa – qui il “dietro le quinte” è in realtà una prospettiva già nota (per deduzione) anche da chi non è addetto ai lavori. Insomma, “Pleasure” è un racconto interessante, che conquista più per la regia, la fotografia e la buona idea dietro il finale, che non per la portata della storia in sé. La trama. Bella Cherry…

  • house of gucci

    HOUSE OF GUCCI Ridley Scott

    Abbiamo visto il film, poi letto alcune recensioni e stupisce un po’ che “House of Gucci” non abbia avuto gli apprezzamenti che invece avrebbe meritato di avere. Perché è un ottimo film, tutt’altro che raffazzonato e attenzione: quando il cast è stellare – e qui il cast è stellare – c’è sempre il rischio che la prova corale venga penalizzata dall’egocentrismo delle star, cosa che in questa situazione non è capitata. La pellicola di Ridley…

  • the last duel

    THE LAST DUEL Ridley Scott

  • the innocents

    THE INNOCENTS Eskil Vogt

    Luci e ombre per questo film norvegese-svedese che ha tante cose buone quante ne ha di negative. Perché se da un lato è giusto premiare la qualità della regia e anche il tema della storia, dal lato opposto è difficile accettare una narrazione così prolissa e un montaggio che in diversi momenti lascia lo spettatore tra sbadigli e incertezze. “The innocents” è un mix di thriller e horror ma entrambi i generi restano spesso sullo…

  • lovely boy

    LOVELY BOY Francesco Lettieri

    Né bello, né brutto, migliore del tremendo “Ultras” ma ancora distante dall’esprimere per intero il potenziale di Francesco Lettieri, che in questo suo nuovo capitolo azzecca tanto, sbaglia poco ma non va mai oltre il compitino. Cosa manca al film? Una drammaticità reale, una sorta di epica capace di andare oltre i luoghi comuni legati alla tossicodipendenza e alla redenzione. La trama. Nic, in arte “Lovely Boy“, è un giovane astro nascente della scena trap…

  • nomadland

    NOMADLAND Chloé Zhao

    Bella fotografia, belle location, bel montaggio, bella colonna sonora (anche se talvolta un po’ invadente) e la solita Frances McDormand perfetta. Insomma, questa premessa potrebbe legittimare i tanti premi raccolti nell’ultimo anno da “Nomadland” (compreso un Oscar 2021 come miglior film), ma chi di voi davanti alla domanda di un amico circa il valore di un libro letto, si soffermerebbe sulla copertina, sul carattere usato per il testo, sull’impaginazione armonica dell’opera e sul valore dell’autore?…

Pulsante per tornare all'inizio