IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro (pagina 32)

Electro

SOPHIE LILLIENNE The Fragile Idea

SOPHIE_LILLIENNE_the_fragile_idea
Sophie Lillienne è un progetto trip-hop/electro-alternative nato dalla mente di VeZzO (Marco Vezzonato), musicista, cantante e produttore. "The Fragile Idea" è un disco corposo, molto corposo, che si presenta in una forma che già da subito reclama attenzione: . Ascoltare il lavoro tutto d'un fiato è una bella botta, perché non ci sono grosse pause e l'elettronica proposta è varia, quindi perdere il filo è un attimo. Forse - in fase di ascolto - è meglio dividerlo in due/tre blocchi per meglio cogliere le sfumature proposte. E'…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Sophie Lillienne è un progetto trip-hop/electro-alternative nato dalla mente di VeZzO (Marco Vezzonato), musicista, cantante e produttore. “The Fragile Idea” è un disco corposo, molto corposo, che si presenta in...

Leggi Articolo »

LAIK-OH! Dietro il mondo

LAIK_OH!_dietro_il_mondo
Sintetizzatori e canzone d'autore. Rock, elettronica, ma anche filosofia, profondità. Il progetto dei Laik-Oh! è nato in provincia di Mantova, agli inizi del 2012, per volontà di Michele “Panf” Mantovani (chitarra, sintetizzatori, loops e beats), Luca Menghini (basso e cori) e Mattia Bortesi (voce e sintetizzatori). Il nome del gruppo si presta a diverse interpretazioni: o come una semplice trascrizione dell’inglese “Like ‘O” oppure come “Laico”, il vocabolo italiano. “Dietro il Mondo” (New Model Label) è un disco che parla di religione, viaggio, debolezze umane. E' un album che si lancia in una sfida apprezzabile (creare un'elettronica non banale), ma il risultato soltanto in…

Score

QUALITA' - 52%

52%

52

Sintetizzatori e canzone d’autore. Rock, elettronica, ma anche filosofia, profondità. Il progetto dei Laik-Oh! è nato in provincia di Mantova, agli inizi del 2012, per volontà di Michele “Panf” Mantovani (chitarra,...

Leggi Articolo »

DUE MINUTI D’ODIO Rovinati

DUE_MINUTI_D'ODIO_rovinati
Beh, un gruppo che si chiama Due Minuti d'Odio non poteva che scegliere come primo singolo (per l'esordio assoluto) un brano dal titolo "Le Ore". Un po' il cerchio che si chiude. Battute a parte, la scelta è stata azzeccata, perché è davvero il pezzo migliore di questo compact che mescola rock, pop ed elettronica con piglio sicuro. Il risultato? "Rovinati" è un buon disco, che ha una presa forte già al primo ascolto, anche se il meglio inizia a darlo dal terzo ascolto in poi. Pur durando il giusto (39 minuti) le 11 canzoni in scaletta non sono tutte…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Beh, un gruppo che si chiama Due Minuti d’Odio non poteva che scegliere come primo singolo (per l’esordio assoluto) un brano dal titolo “Le Ore”. Un po’ il cerchio che...

Leggi Articolo »

THE PRODIGY The Day Is My Enemy

THE_PRODIGY_the_day_is_my_enemy
"The Day Is My Enemy" è un disco per nostalgici, come forse nostalgici lo sono i Prodigy, anzi Liam Howlett, visto che storicamente fa tutto lui. C'è poca innovazione lungo la scaletta di questo album che mantiene - salvo alcuni casi - lo sguardo rivolto al passato. Quindi se già conoscete i Prodigy e cercate qualcosa di nuovo, non siete nel posto giusto. Discorso diverso quando Liam, Maxim e Keith Flint sembravano addirittura più importanti…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

“The Day Is My Enemy” è un disco per nostalgici, come forse nostalgici lo sono i Prodigy, anzi Liam Howlett, visto che storicamente fa tutto lui. C’è poca innovazione lungo la...

Leggi Articolo »

WOLTHER GOES STRANGER II

WOLTHER_GOES_STRANGER_II
Ci abbiamo messo un po' per farci un'idea di "II" (Irma Records) e . Il disco è rapidissimo: dopo 27 minuti è già finito. La durata e la curiosità spingono a rimetterlo daccapo quasi subito, per tentare di cogliere qualche dettaglio…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

Ci abbiamo messo un po’ per farci un’idea di “II” (Irma Records) e siamo giunti alla conclusione che non ci piace. O meglio: ci piace una piccola parte di esso,...

Leggi Articolo »

GIUSEPPE RIGHINI Houdini

GIUSEPPE_RIGHINI_houdini
E' un disco ben riuscito, quello di Giuseppe Righini. L'elettronica è dosata con buongusto, i testi sanno incuriosire, il cantato è interessante e la fruibilità pop dell'album è apprezzabile, anche se con un pizzico di coraggio in più sarebbe potuto venir fuori un lavoro ancora più potente. . "Houdini" (Ribéss Records/Audioglobe) è nato nel corso del 2014 tra Rimini e Berlino ed è stato impreziosito dalla presenza in due episodi dei sempre bravi Miscellanea…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

E’ un disco ben riuscito, quello di Giuseppe Righini. L’elettronica è dosata con buongusto, i testi sanno incuriosire, il cantato è interessante e la fruibilità pop dell’album è apprezzabile, anche...

Leggi Articolo »

TORAKIKI Mondial Frigor

TORAKIKI_mondial_frigor
Torakiki è un progetto musicale formato da Alessandro Rizzato, Kevin Parrino e Giacomo Giunchedi. "Mondial Frigor" è un ep velocissimo: tre canzoni, l'elettronica a fare da filo conduttore e un approccio molto rilassato che tende a scivolare nell'ambient. . Manca l'originalità.

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Torakiki è un progetto musicale formato da Alessandro Rizzato, Kevin Parrino e Giacomo Giunchedi. “Mondial Frigor” è un ep velocissimo: tre canzoni, l’elettronica a fare da filo conduttore e un...

Leggi Articolo »

BJÖRK Vulnicura

bjork vulnicura
Andiamo subito al sodo: "Vulnicura" non è un album particolarmente brillante. . Insomma, non mettiamo in dubbio che a livello prettamente emozionale, intimo, questo compact rappresenti per Björk qualcosa di importante, ma per l'ascoltatore è un disco che sa di montagna da scalare e, fatto lo sforzo, dall'altra parte non ci sono panorami meravigliosi da vedere, ma soltanto mezzo chilo di nebbia fitta. Dopo 4 anni, Björk è ritornata…

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

Andiamo subito al sodo: “Vulnicura” non è un album particolarmente brillante. In alcuni passaggi è persino noioso, come se il bisogno di Björk di raccontare la storia d’amore terminata con...

Leggi Articolo »

BAD LOVE EXPERIENCE Believe Nothing

Bad_Love_Experience_believe_nothing
Sei canzoni per 23 minuti di musica. Sei bozzetti più che un album dalla spina dorsale ben definita. "Believe Nothing" è il quarto lavoro dei Bad Love Experience e partendo da posizioni pop arricchisce il suo vestiario (sonoro) di elementi vicini all'elettronica (il compact ha tanti sintetizzatori) e al rock. C'è persino del britpop in "Yoniso". E' un buon disco? Non ci convince del tutto, ma forse la scarsa durata del cd non permette di sciogliere i tanti dubbi che gravitano attorno alle canzoni in scaletta. Si avverte l'assenza di un filo conduttore e anche di un trama sonora fluida, ma nel…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Sei canzoni per 23 minuti di musica. Sei bozzetti più che un album dalla spina dorsale ben definita. “Believe Nothing” è il quarto lavoro dei Bad Love Experience e partendo da...

Leggi Articolo »

AWOLNATION Run

AWOLNATION_Run
Non lasciatevi sfuggire la possibilità di ascoltare "Run" (Red Bull Records). Perché quello degli Awolnation è un album delizioso che si posiziona con personalità in una dimensione di mezzo, laddove melodie dal fortissimo potenziale commerciale si incrociano con strutture sonore dichiaratamente "indie". . C'è tanta elettronica in scaletta e i sintetizzatori sono belli "grassi" ma non aggrediscono le…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

Non lasciatevi sfuggire la possibilità di ascoltare “Run” (Red Bull Records). Perché quello degli Awolnation è un album delizioso che si posiziona con personalità in una dimensione di mezzo, laddove melodie...

Leggi Articolo »