IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni

Recensioni

FKA TWIGS Magdalene

fka twigs magdalene
Negli ultimi anni Fka Twigs è stata una benedizione per la musica, mentre sul look stendiamo un velo, perché riesce sempre a fare peggio, e la copertina del suo "Magdalene" è la conferma del suo rapporto un po' tormentato con il design e le forme. Ma detto ciò - e detto anche "chissenefrega" - l'ultimo lavoro dell'artista inglese mette un altro tassello positivo lungo il percorso intrapreso, e ci dice che il modo di fare musica di Fka Twigs è davvero una ventata di aria fresca in un panorama musicale povero di novità veramente interessanti. In scaletta 9 pezzi…

Score

QUALITA' - 82%

82%

82

Negli ultimi anni Fka Twigs è stata una benedizione per la musica, mentre sul look stendiamo un velo, perché riesce sempre a fare peggio, e la copertina del suo “Magdalene”...

Leggi Articolo »

L’ULTIMODEIMIEICANI Ti voglio urlare

lultimodeimieicani
"Ti voglio urlare" è stato registrato e rielaborato al Greenfog Studio di Genova sotto la supervisione artistica del produttore Mattia Cominotto, che una vita fa era nei Meganoidi e che ormai da un paio di decenni è diventato un Maestro della cabina di regia. E per che è piacevole da ascoltare e ha personalità da vendere. . “Gelato” è il miglior biglietto da visita del compact: una traccia introspettiva arricchita dalla partecipazione di Canca,…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

“Ti voglio urlare” è stato registrato e rielaborato al Greenfog Studio di Genova sotto la supervisione artistica del produttore Mattia Cominotto, che una vita fa era nei Meganoidi e che ormai da un...

Leggi Articolo »

GASTONE (II)

gastone
La prima cosa che colpisce di questo secondo disco dei Gastone è una certa fatica nell'ascolto, come se in fase di mixaggio del compact si sia perso qualcosa, perché testi e musica tendono a "impastarsi" spesso, rendendo l'approccio alla scaletta estremamente difficoltoso, con il suono che emerge e le voci che si perdono per strada. "(II)" è un album di pop sofisticato, coraggiosamente fuori moda rispetto a quello che solitamente circola nell'attuale mercato indipendente italiano. C'è proprietà di linguaggio nei testi (che siamo riusciti a seguire) e anche una voglia di battere strade varie e diverse per quanto concerne…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

La prima cosa che colpisce di questo secondo disco dei Gastone è una certa fatica nell’ascolto, come se in fase di mixaggio del compact si sia perso qualcosa, perché testi...

Leggi Articolo »

LAIKA NELLO SPAZIO Dalla Provincia

laikanellospazio
Il grosso limite dei Laika Nello Spazio è il parlarsi un po' addosso, il fare musica - naturalmente è una nostra sensazione - più per se stessi che per l'ascoltatore, che a livello puramente didattico può sembrare persino una gran cosa, ma poi l'arte si rivolge sempre a un pubblico, e quel pubblico lo devi conquistare, lo devi intercettare, gli devi tendere una mano per portarlo dentro il tuo mondo, a contatto con il tuo immaginario. "Dalla Provincia" è un disco di rock... recitato. La lezione dei Massimo Volume aleggia lungo la scaletta e fin dall'iniziale "Il cielo sopra…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Il grosso limite dei Laika Nello Spazio è il parlarsi un po’ addosso, il fare musica – naturalmente è una nostra sensazione – più per se stessi che per l’ascoltatore,...

Leggi Articolo »

ARE YOU REAL? Songs From My Imaginary Youth

areyoureal
Are You Real? è il progetto solista di Andrea Liuzza, musicista e videomaker veneziano. Il suo “Songs From My Imaginary Youth” è qui stato riproposto e ristampato con un artwork d’autore curato dall’illustratrice Mara Cerri. Cosa che abbiamo scoperto in un secondo momento e che in una certa misura ci ha strappato un sorrisetto, perché appena abbiamo avuto in mano il disco, la prima cosa che abbiamo notato è stata questa grafica (fastidiosa - si può dire?) dove i testi sono per chi ha dieci decimi o una vista da trofeo di caccia. Ma visto che l'arte è pur…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

Are You Real? è il progetto solista di Andrea Liuzza, musicista e videomaker veneziano. Il suo “Songs From My Imaginary Youth” è qui stato riproposto e ristampato con un artwork...

Leggi Articolo »

CANNIBALI COMMESTIBILI Cannibali Commestibili

cannibali commestibili
I Cannibali Commestibili esordiscono qui con un disco omonimo dove il rock (americano) è l'invitato d'onore. L'album è cantato - e bene - in italiano. E' suonato - e bene - con tecnica e sensibilità. E' sviluppato - e bene - con un'idea di melodia che spesso valorizza i ritornelli. Il disco porta però con sé un peccato grave: l'originalità non abita qui. . A livello lirico la strada imboccata è quella giusta ma c'è da lavorare, per puntare…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

I Cannibali Commestibili esordiscono qui con un disco omonimo dove il rock (americano) è l’invitato d’onore. L’album è cantato – e bene – in italiano. E’ suonato – e bene...

Leggi Articolo »

HIGHSNOB Yin

highsnob yin
L'accoppiata è vincente: Highsnob e le sonorità di Andry the Hitmaker. Rap, suoni attuali e un gusto per la melodia che rappresenta un bel valore aggiunto. "Yin" è un EP di 6 pezzi e dice che Highsnob sta facendo un percorso giusto: . Il risultato sono canzoni che si possono ascoltatore con la testa spenta oppure seguire con attenzione, perché a livello lirico c'è qualità. Highsnob sa essere intimo con "Poison Ivy" e sfacciato in "Attacco di panico". In entrambe le occasioni…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

L’accoppiata è vincente: Highsnob e le sonorità di Andry the Hitmaker. Rap, suoni attuali e un gusto per la melodia che rappresenta un bel valore aggiunto. “Yin” è un EP...

Leggi Articolo »

GIAN MARCO CASTRO Out of the Past

gian marco castro
Gian Marco Castro è un giovane compositore e pianista siciliano, qui al suo album d’esordio. “Out of the Past” è un lavoro intimo, confidenziale, delicato, dove comanda il pianoforte e intervengono gli archi a tenere uniti gli angoli. E' un disco molto... cinematografico, nel senso che probabilmente con l'accompagnamento di immagini renderebbe di più, perché - e qui sta il suo limite - tende a essere un po' troppo ripetitivo nelle atmosfere, soprattutto nella prima parte dell'ascolto. E' come se la magia delle prime tracce diventasse - strada facendo - il regalo senza la sorpresa, la lampadina che non si…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

Gian Marco Castro è un giovane compositore e pianista siciliano, qui al suo album d’esordio. “Out of the Past” è un lavoro intimo, confidenziale, delicato, dove comanda il pianoforte e intervengono...

Leggi Articolo »

MICHELE BITOSSI A Noi Due

michele bitossi
"A Noi Due" è un disco di ritornelli killer. Nel senso che le 10 canzoni in scaletta sembrano un manifesto dedicato a chi ascolta o vuole fare pop senza perdersi nella terribile rima cuore/amore. A tutto ciò aggiungete una manciata di arrangiamenti sfiziosi, ed ecco che il quadro è completo. Michele Bitossi è una vecchia conoscenza della scena indipendente italiana: un pezzo alla volta il suo percorso è sempre andato migliorando, e anche a livello vocale il cambio di passo è evidente (oggi) se raffrontato con il passato: ha una padronanza dello "strumento voce" che 10/15 anni fa non…

Score

QUALITA' - 78%

78%

78

“A Noi Due” è un disco di ritornelli killer. Nel senso che le 10 canzoni in scaletta sembrano un manifesto dedicato a chi ascolta o vuole fare pop senza perdersi...

Leggi Articolo »

L’ENCICLOPEDIA DEI LIMITI Anni Luce

lenciclopediadeilimiti
L'Enciclopedia dei Limiti è il progetto di Alessio Falsone, qui al disco d'esordio. "Anni Luce" è un album di cantautorato intimo, che Falsone interpreta con un cantato che bisogna provare un po' a variare in futuro, perché al momento è monocorde, così poco espressivo che in alcuni passaggi si perde fra musica e parole. . Musicalmente…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

L’Enciclopedia dei Limiti è il progetto di Alessio Falsone, qui al disco d’esordio. “Anni Luce” è un album di cantautorato intimo, che Falsone interpreta con un cantato che bisogna provare...

Leggi Articolo »