IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Pop (pagina 20)

Pop

GIULIANO VOZELLA Learn to live

GIULIANO VOZELLA learn live
Le coordinate di "Learn to live" ruotano tutte attorno a un folk-rock (inglese) arrangiato in maniera eccellente. Il terzo disco di Giuliano Vozella è un lavoro completo, ben calibrato, che scorre facile. . Ma la scaletta è generosa di momenti in cui il Nostro rischia e prova a rompere gli schemi senza correre alla ricerca di…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Le coordinate di “Learn to live” ruotano tutte attorno a un folk-rock (inglese) arrangiato in maniera eccellente. Il terzo disco di Giuliano Vozella è un lavoro completo, ben calibrato, che...

Leggi Articolo »

MANAGEMENT DEL DOLORE POST-OPERATORIO Un incubo stupendo

management incubo stupendo
Senza infamia e senza lode. Un disco abbastanza inquadrato nell'attualità (musicale) del momento, che si prende pochissimi rischi a livello sonoro e che strizza l'occhio alla Generazione X. "Un incubo stupendo" è un lavoro che ondeggia fra rock e pop, e che ha il grosso pregio di lasciarsi ascoltare. L'orecchiabilità abita qui, mentre l'originalità è un po' l'ospite a sorpresa. In ambito indipendente è senza dubbio un album più che sufficiente, ma per ottenere visibilità fuori dai soffici confini della scena indie, c'è bisogno di più sostanza e soprattutto più azzardo, meno mestiere. I pezzi migliori? "Il mio corpo"…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Senza infamia e senza lode. Un disco abbastanza inquadrato nell’attualità (musicale) del momento, che si prende pochissimi rischi a livello sonoro e che strizza l’occhio alla Generazione X. “Un incubo...

Leggi Articolo »

ELISA GENGHINI Fuorimoda

ELISA GENGHINI fuorimoda
Canta bene, Elisa Genghini: il suo timbro vocale ricorda un pochino Carmen Consoli. "Fuorimoda" è in effetti un disco lontano dalle mode del momento: un cantautorato al femminile classico che sembra attingere dagli Anni Novanta e che cerca appigli nei territori del pop cosiddetto alternativo. A livello musicale, i brani in scaletta difettano di personalità, nel senso che non lasciano intravvedere uno stile preciso, c'è molta confusione e gli arrangiamenti sono piatti. Molto meglio la parte lirica, con degli incastri pregevoli e idee interessanti che culminano nella particolarissima "Paletto dell'amicizia". Insomma, un album che convince a fasi alterne, con musica…

Score

QUALITA' - 54%

54%

54

Canta bene, Elisa Genghini: il suo timbro vocale ricorda un pochino Carmen Consoli. “Fuorimoda” è in effetti un disco lontano dalle mode del momento: un cantautorato al femminile classico che sembra...

Leggi Articolo »

SHIJO X Odd Times

SHIJO odd times
E' un'elettronica calda, quella di "Odd Times". Ed è un vero piacere ascoltarsi il disco in cuffia, perché vengono fuori strati di suono e giochi di incastro veramente interessanti. Ovvio, la voce di Laura Sinigaglia (spesso usata come uno strumento aggiunto) fa la differenza, ma nel complesso l'album degli Shijo X piace perché ha personalità e negli arrangiamenti si va a prendere dei rischi. Attorno all'elettronica, tanti ricami diversi e una certa passione (non sfacciata) per il pop. Insomma, un disco che ha un taglio internazionale ma che non rinnega le sue radici italiane. Forse - a voler essere pignoli - manca un singolo…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

E’ un’elettronica calda, quella di “Odd Times“. Ed è un vero piacere ascoltarsi il disco in cuffia, perché vengono fuori strati di suono e giochi di incastro veramente interessanti. Ovvio, la...

Leggi Articolo »

GRANADA Silence Gets Louder

granada silence gets louder
Quando abbiamo per le mani un'autoproduzione, la prima cosa che ci chiediamo sempre è: il progetto è amatoriale o c'è della professionalità? Quello dei Granada è un disco che soddisfa pienamente la seconda parte della domanda: c'è professionalità, c'è un impianto sonoro solido e diverse idee azzeccate. I Granada sono un gruppo rock di Roma, nato dall’iniziativa di Fabio Mangiatordi e Alessio Corasaniti nel 2008. La formazione attuale è composta dai due fondatori con Gianfilippo Bonafede al basso e Lorenzo D’Angella alla batteria. Il loro suono ha orecchiabilità e un approccio al rock molto Anni Ottanta e Novanta, ci…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Quando abbiamo per le mani un’autoproduzione, la prima cosa che ci chiediamo sempre è: il progetto è amatoriale o c’è della professionalità? Quello dei Granada è un disco che soddisfa...

Leggi Articolo »

TOMMI E GLI ONESTI CITTADINI Mind Kontrol Ultra

tommi onesti cittadini mind kontrol ultra
I Tommi e gli Onesti Cittadini non inventano nulla, non amano gli effetti speciali e i loro arrangiamenti sono diretti. E infatti "Mind Kontrol Ultra" è un album che ha un'immediatezza disarmante: rock, punk e orecchiabilità in un mix che ha un solo obiettivo, cioè andare a prendersi l'attenzione dell'ascoltatore. . In scaletta 12 episodi per 43 minuti: l'ascolto è estremamente fluido e qua e là è facile…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

I Tommi e gli Onesti Cittadini non inventano nulla, non amano gli effetti speciali e i loro arrangiamenti sono diretti. E infatti “Mind Kontrol Ultra” è un album che ha un’immediatezza...

Leggi Articolo »

IL PAN DEL DIAVOLO Supereroi

pan diavolo supereroi
Questi suonano bene, scrivono bene, cantano bene e il loro disco ha una scaletta che è veramente un piacere ascoltare. Che altro dire? Per la verità "Supereroi" non è un disco che necessita di chissà quale recensione o critica. E' un album bello, fatto da gente che maneggia il pop come pochi nella scena indipendente italiana. Pietro Alessandro Alosi e Gianluca Bartolo per l'occasione hanno radunato un po' di pezzi grossi: Piero Pelù ha co-prodotto una buona parte del compact, i Tre Allegri Ragazzi Morti, Vincenzo Vasi e Umberto Maria Giardini hanno messo il carico su due pezzi, ma sono tutte presenze discrete,…

Score

QUALITA' - 81%

81%

81

Questi suonano bene, scrivono bene, cantano bene e il loro disco ha una scaletta che è veramente un piacere ascoltare. Che altro dire? Per la verità “Supereroi” non è un...

Leggi Articolo »

LE CAPRE A SONAGLI Cannibale

capre sonagli cannibale
"Cannibale" dice che Le Capre a Sonagli hanno qualcosa da dire. Il disco è ispirato ed è stato prodotto magistralmente da Tommaso Colliva, che si è anche occupato del mixaggio. La radice del suono è rock, ma le declinazioni sono numerose: ci puoi trovare dentro il folk, un pizzico di world music, blues, sperimentazione e fra le pieghe della scaletta c'è persino del pop. Insomma, un delirio organizzato, con le canzoni che cercano registri stilistici mai banali, una voce animale e il cantato in italiano che forse è una limitazione, perché l'album con l'inglese avrebbe anche potuto costruirsi una vita fuori…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

“Cannibale” dice che Le Capre a Sonagli hanno qualcosa da dire. Il disco è ispirato ed è stato prodotto magistralmente da Tommaso Colliva, che si è anche occupato del mixaggio. La radice...

Leggi Articolo »

ELLA GODA Ella Goda

ella goda
Qualcosa funziona ma il mix degli elementi non dà ancora il giusto risultato. Il debutto del trio bergamasco parla essenzialmente la lingua del pop cantautorale, con ritornelli dove la melodia è quasi sempre in primo piano e testi che non fissano (nell'ascoltatore) immagini memorabili. . I brani migliori? "Qualcosa di astratto" (che nel ritornello ricorda la musicalità…

Score

QUALITA' - 55%

55%

55

Qualcosa funziona ma il mix degli elementi non dà ancora il giusto risultato. Il debutto del trio bergamasco parla essenzialmente la lingua del pop cantautorale, con ritornelli dove la melodia...

Leggi Articolo »

SARAH DIETRICH Una storia mia

sarah dietrich storia mia
Partiamo dalle foto. Non fatevi fregare dalle immagini del booklet: Sarah Dietrich non è una persona seriosa, anzi, è estremamente alla mano e simpatica. E alla mano è anche la musica del suo primo disco da solista, nel senso che le canzoni sono immediate. "Una storia mia" vede la produzione artistica di The Niro e Michele Braga, e conta otto episodi piuttosto intimi. Siamo essenzialmente nel campo del pop e l'album dice che: Sarah ha una voce perfetta e interpreta benissimo, anche se alcuni pezzi non valorizzano al meglio le sue qualità, mentre è vero il contrario, cioè è lei a…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

Partiamo dalle foto. Non fatevi fregare dalle immagini del booklet: Sarah Dietrich non è una persona seriosa, anzi, è estremamente alla mano e simpatica. E alla mano è anche la musica...

Leggi Articolo »