IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro

Electro

VEIVECURA ME+1

veivecura me1
Il disco dei VeiveCura, nati dalle mani del polistrumentista Davide Iacono, vede l'elettronica piegarsi alle esigenze del pop. E' curioso come la band lambisca in alcuni episodi i confini del suono pacchiano senza però scivolarci dentro. Per certi versi è esaltante questo loro spingere sull'orecchiabilità (rischiando parecchio) senza però inciampare o rovinare tutto. Davvero bravi. In scaletta 12 pezzi per 44 minuti di musica. Forse avremmo tolto un paio di brani per dare maggiore omogeneità al lavoro, ma nel complesso "ME+1" è un album che ha una sua identità e che ha respiro internazionale. L'elettronica viene usata con tocco gentile…

Score

QUALITA' - 74%

74%

74

Il disco dei VeiveCura, nati dalle mani del polistrumentista Davide Iacono, vede l’elettronica piegarsi alle esigenze del pop. E’ curioso come la band lambisca in alcuni episodi i confini del suono...

Leggi Articolo »

PROOFTOP The Proof

PROOFTOP proof
Dal punto di vista lirico la proposta è ancora un po' acerba, ma suono, produzione e mixaggio sono basi solide, sopra le quali poter costruire in futuro. "The Proof" è un disco di rap con la classica atmosfera romana Anni Novanta, qui usata per caratterizzare e dare una cornice al lavoro dei Prooftop, non certo per scimmiottare il passato. L'elettronica arricchisce il menù e rende fresche le 12 tracce in scaletta. .…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Dal punto di vista lirico la proposta è ancora un po’ acerba, ma suono, produzione e mixaggio sono basi solide, sopra le quali poter costruire in futuro. “The Proof” è...

Leggi Articolo »

SHIJO X Odd Times

SHIJO odd times
E' un'elettronica calda, quella di "Odd Times". Ed è un vero piacere ascoltarsi il disco in cuffia, perché vengono fuori strati di suono e giochi di incastro veramente interessanti. Ovvio, la voce di Laura Sinigaglia (spesso usata come uno strumento aggiunto) fa la differenza, ma nel complesso l'album degli Shijo X piace perché ha personalità e negli arrangiamenti si va a prendere dei rischi. Attorno all'elettronica, tanti ricami diversi e una certa passione (non sfacciata) per il pop. Insomma, un disco che ha un taglio internazionale ma che non rinnega le sue radici italiane. Forse - a voler essere pignoli - manca un singolo…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

E’ un’elettronica calda, quella di “Odd Times“. Ed è un vero piacere ascoltarsi il disco in cuffia, perché vengono fuori strati di suono e giochi di incastro veramente interessanti. Ovvio, la...

Leggi Articolo »

OKLAND Okland

okland
Gli Okland sono una band nata a Torino nel 2016 dall'incontro di Andrea De Carlo, Luca Vergano e Jacopo Angeleri, musicisti già attivi in diverse realtà della scena musicale cittadina. Il loro esordio discografico (omonimo) è all'insegna dell'elettronica: i quattro brani in scaletta incuriosiscono e mettono in mostra un buon tocco, ma non consentono di individuare uno stile preciso e soprattutto il senso di "già sentito" (in alcuni passaggi) ci suggerisce di muoverci coi piedi di piombo. Insomma, da valutare meglio sulla lunga distanza. Il brano migliore? Non abbiamo alcun dubbio: "Dive" ha oggettivamente una marcia in più e…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Gli Okland sono una band nata a Torino nel 2016 dall’incontro di Andrea De Carlo, Luca Vergano e Jacopo Angeleri, musicisti già attivi in diverse realtà della scena musicale cittadina....

Leggi Articolo »

DARMAN Segale Cornuta

darman segale cornuta
Recensione telegrafica: la parte musicale è molto interessante (rock con inserti elettronici), il mixaggio convince a fasi alterne e sui testi c'è da lavorarci ancora su parecchio. Ora entriamo un po' più nel dettaglio. . Il problema è che i testi (scritti dal Nostro, come la musica) a volte scivolano nel banale, come nel caso dell'imbarazzante "La febbre del guano". Ogni tanto si tende anche…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Recensione telegrafica: la parte musicale è molto interessante (rock con inserti elettronici), il mixaggio convince a fasi alterne e sui testi c’è da lavorarci ancora su parecchio. Ora entriamo un...

Leggi Articolo »

OFELIADORME Secret Fires

ofeliadorme secret fires
Bella l'atmosfera di "Secret Fires" - del resto la produzione l'ha cofirmata quel geniaccio di Howie B, uno che tirerebbe fuori qualcosa di originale anche da un barattolo di fagioli. Insomma, dal punto di vista musicale, quello dei bolognesi Ofeliadorme è un disco apprezzabile: suono pulito, la voce di Francesca Bono culla, rassicura e consola, e l'elettronica non è mai invasiva. I dubbi, semmai, arrivano dalle linee melodiche, dalla fruibilità pop delle canzoni e dell'anima delle stesse, perché stilisticamente gli 8 brani in scaletta sono buoni, ma è tutto molto freddo, molto distaccato, non c'è sangue. E' come se alla sostanza sia…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Bella l’atmosfera di “Secret Fires” – del resto la produzione l’ha cofirmata quel geniaccio di Howie B, uno che tirerebbe fuori qualcosa di originale anche da un barattolo di fagioli....

Leggi Articolo »

DEPECHE MODE Spirit

depeche mode spirit
Recensire una band come i Depeche Mode ti impone di essere... superficiale, perché cosa vuoi approfondire dal punto di vista tecnico? Come puoi metterti a fare il professorino con gente che in studio può permettersi ogni azzardo tecnico? E cosa vuoi dire davanti a un suono così pulito in cuffia da avere quasi la sensazione di ospitare la band sul divano di casa? Ecco, non puoi aggiungere altro, meglio seguire il consiglio di Antonio Razzi e passare oltre. Ma "oltre" cosa c'è? Ci sono le canzoni, e la logica (sempre valida) che per fare un buon disco devi avere…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Recensire una band come i Depeche Mode ti impone di essere… superficiale, perché cosa vuoi approfondire dal punto di vista tecnico? Come puoi metterti a fare il professorino con gente...

Leggi Articolo »

LA STANZA DI VETRO Al buio

stanza vetro buio
"La scommessa" è la prima traccia di questo EP che vede al debutto Enrico Marcucci, ovvero La stanza di vetro. Vogliamo partire da questo episodio per due motivi: dà la perfetta cifra stilistica del disco (pop elettronico dal taglio cantautorale) e soprattutto ci ha fatto venire in mente Samuel dei Subsonica. E ci siamo spinti oltre, sino a pensare che se "La scommessa" fosse cantata dal già citato, sarebbe un pezzone da classifica. . Deve…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

“La scommessa” è la prima traccia di questo EP che vede al debutto Enrico Marcucci, ovvero La stanza di vetro. Vogliamo partire da questo episodio per due motivi: dà la perfetta cifra...

Leggi Articolo »

PIET MONDRIAN Di che stiamo parlando

piet mondrian stiamo parlando
Michele Baldini e Francesca Storai dei Piet Mondrian hanno un bel modo di rincorrersi sul cantato: hanno voci distinte ma complementari. Del loro disco ci piace anche la parte sonora: un'elettronica dal taglio molto rock/pop che ti fa venire subito in mente gli Anni Ottanta e un sapore che col tempo si è perso. Andiamo al sodo: "Di che stiamo parlando" è un buon disco? E' un lavoro che nel complesso non ci convince troppo, soprattutto le liriche ci lasciano qualche dubbio, con un "intellettualismo" spinto agli eccessi e una traiettoria non facile da decifrare per l'ascoltatore. Tanto per intenderci: c'è…

Score

QUALITA' - 55%

55%

55

Michele Baldini e Francesca Storai dei Piet Mondrian hanno un bel modo di rincorrersi sul cantato: hanno voci distinte ma complementari. Del loro disco ci piace anche la parte sonora: un’elettronica dal...

Leggi Articolo »

KEATON Keaton

keaton
Esaltante. Quella dei Keaton è un'elettronica tanto semplice, elementare, quanto efficace, a conferma che le idee sono sempre più forti delle invenzioni o degli effetti speciali. Qui è tutto immediato, costruito per arrivare all'ascoltatore in un attimo e per liberarlo dalle catene del suono "troppo fighetto". Spesso i brani dei bolognesi Keaton si aprono al pop: hanno linee melodiche grasse ma non pacchiane, si adagiano in un territorio fra club e dancefloor da sabato sera. Questo stare in equilibrio ci piace un casino e crediamo sia la vera peculiarità del progetto. Ascoltato a volume alto, il disco è una…

Score

QUALITA' - 77%

77%

77

Esaltante. Quella dei Keaton è un’elettronica tanto semplice, elementare, quanto efficace, a conferma che le idee sono sempre più forti delle invenzioni o degli effetti speciali. Qui è tutto immediato,...

Leggi Articolo »