IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro

Electro

UMAAN Umaan

umaan
Carina la cover, bello l'artwork, per il resto l'esordio degli Umaan è un disco di cantautorato elettronico piuttosto ripetitivo, che poteva tranquillamente essere accorciato di una quindicina di minuti, portando quindi la durata più vicina ai trenta minuti piuttosto che ai quasi cinquanta effettivi. La ripetitività degli arrangiamenti è il vero Tallone d'Achille ma anche i testi di Valerio Longo sono poca roba - in quest'ottica date un ascolto a "Paranoia", che è il brano meno ispirato dal punto di vista lirico anche se ha le linee melodiche più interessanti del compact. Insomma, inevitabile la bocciatura. C'è bisogno in futuro…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

Carina la cover, bello l’artwork, per il resto l’esordio degli Umaan è un disco di cantautorato elettronico piuttosto ripetitivo, che poteva tranquillamente essere accorciato di una quindicina di minuti, portando quindi...

Leggi Articolo »

L’ORDINE NATURALE DELLE COSE Saturno

ordine naturale cose saturno
"Saturno" è il debutto de L'Ordine Naturale delle Cose, band indie rock di Parma. E' un disco povero di idee, dove tutti gli aspetti della proposta necessitano di un "tagliando" in futuro, a partire dal suono, che è un mix di pop-rock alternativo senza mordente, con spruzzate di elettronica Anni Ottanta, e nel mezzo dei testi (in italiano) piuttosto mosci. In scaletta dieci episodi per quasi 40 minuti di musica. . La canzone migliore?…

Score

QUALITA' - 40%

40%

40

“Saturno” è il debutto de L’Ordine Naturale delle Cose, band indie rock di Parma. E’ un disco povero di idee, dove tutti gli aspetti della proposta necessitano di un “tagliando” in...

Leggi Articolo »

WHEN DUE Pendolo

when due pendolo
"Pendolo" è fatto di un'elettronica godibile, di facilissima presa, che non infastidisce a qualunque volume. Il guaio, però, è che non ha anima, nel senso che di cose del genere se ne possono trovare a chili in giro per il mondo, siamo alle prese con suoni alla moda, commerciali in ambito alternativo (non è un gioco di parole) e che quindi possono trovare sì il favore di un pubblico trasversale, ma che alla prova dei fatti hanno poco per rimanere sulla lunga distanza. “Pendolo” è il secondo lavoro della band siciliana dei When Due, un extended play strumentale basato…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

“Pendolo” è fatto di un’elettronica godibile, di facilissima presa, che non infastidisce a qualunque volume. Il guaio, però, è che non ha anima, nel senso che di cose del genere...

Leggi Articolo »

MECNA Lungomare Paranoia

mecna lungomare paranoia
Non è banale, Mecna. Ed è uno dei pochi, in ambito rap italiano, che si avvicina ai territori della canzone leggera senza sbracare. "Lungomare Paranoia" è il giusto seguito di "Laska" ed è forse un disco più accessibile rispetto a quello del 2015, di sicuro è un album che ha voglia di farsi capire, di dialogare con l'ascoltatore. L'eccessivo uso dell'autotune un po' compromette il risultato finale, ma le canzoni di Mecna funzionano abbastanza e c'è proprietà di linguaggio. E' un rap, il suo, che è distante anni luce dai luoghi comuni che il genere propone da diversi anni in…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Non è banale, Mecna. Ed è uno dei pochi, in ambito rap italiano, che si avvicina ai territori della canzone leggera senza sbracare. “Lungomare Paranoia” è il giusto seguito di...

Leggi Articolo »

KILLACAT Quando Toccherò Terra

killacat tocchero terra
Un album internazionale. "Quando Toccherò Terra" è l'esordio ufficiale di Killacat, che per l'occasione ha messo assieme Mecna (ha confezionato l'artwork), Gheesa (ha prodotto il compact) e Mattia Barro, già autore e frontman della band L'Orso, che ha scritto una parte delle dieci canzoni in scaletta. E' un album internazionale perché il mix fra soul, black ed elettronica già da diversi anni funziona alla grande all'estero, e in particolar modo in America, mentre da noi non è mai stato cavalcato granché. Qui, a livello puramente sonoro, gli elementi sono incastrati con buongusto, tuttavia le linee melodiche potevano essere sfruttate meglio…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

Un album internazionale. “Quando Toccherò Terra” è l’esordio ufficiale di Killacat, che per l’occasione ha messo assieme Mecna (ha confezionato l’artwork), Gheesa (ha prodotto il compact) e Mattia Barro, già autore...

Leggi Articolo »

LA POLVERE Punto

polvere punto
Suoni elettronici e approccio cantautorale. Le intenzioni sono ambiziose, ma il risultato non è convincente. Il problema di "Punto" è che gli manca... una cerniera, c'è troppa distanza fra suono e liriche, sembrano due universi non complementari, ma incastrati con forza, non a caso le canzoni faticano a mostrare una personalità definita, ma tendono ad assomigliare più a dei remix. Francesco De Giorgio e Andrea Carboni sono i titolari di questo progetto che ha ancora bisogno di essere affinato e perfezionato. Al momento in un disco hanno assemblato due mondi troppo distanti, che a tratti neppure si parlano, che…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

Suoni elettronici e approccio cantautorale. Le intenzioni sono ambiziose, ma il risultato non è convincente. Il problema di “Punto” è che gli manca… una cerniera, c’è troppa distanza fra suono...

Leggi Articolo »

IVAN GRANATINO Ingranaggi

ivan granatino ingranaggi
Malgrado la scaletta extra large (17 brani!) il disco di Ivan Granatino funziona. "Ingranaggi" è un jukebox, perché dentro c'è un ventaglio di suoni, fascinazioni, generi da perderci la testa: il pop è l'asse portante, poi dance, elettronica, rock, r&b, soul, rap. Non tutte le canzoni hanno personalità, ma la qualità media è discreta e ci sono anche pezzi fortissimi - in quest'ottica vi consigliamo l'iniziale "Io non posso" (un biglietto da visita perfetto), "Napule Allucca" (il ritornello è contaggioso), "Tu" (dal taglio molto internazionale), "My Dream" (che profuma di Anni Ottanta) e soprattutto "N'ammore e basta", che è un…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Malgrado la scaletta extra large (17 brani!) il disco di Ivan Granatino funziona. “Ingranaggi” è un jukebox, perché dentro c’è un ventaglio di suoni, fascinazioni, generi da perderci la testa: il...

Leggi Articolo »

GIUSEPPE FIORI Spazi di vita scomodi

giuseppe fiori spazi vita scomodi
"Spazi di vita scomodi" è l'esordio di Giuseppe Fiori. In cabina di regia c'è LeLe Battista, uno che in Italia sa maneggiare il pop come pochi. C'è anche Andy dei Bluvertigo (con il suo sax) in un brano. Cos'altro c'è? C'è un'elettronica discreta, che sa stare al suo posto e che arriva sempre un passo dopo la ricerca cantautorale. Insomma, un perfetto mix tra modernità e tradizione. L'album ha una prima e un'ultima parte molto convincenti, nel mezzo un filotto di brani che forse potevano essere valorizzati meglio dal punto di vista melodico, magari spingendo a tavoletta sugli arrangiamenti.…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

“Spazi di vita scomodi” è l’esordio di Giuseppe Fiori. In cabina di regia c’è LeLe Battista, uno che in Italia sa maneggiare il pop come pochi. C’è anche Andy dei...

Leggi Articolo »

ADAM CARPET Hardcore Problem Solver

adam carpet hardcore problem solver
Elettronica, di quella che piace a noi. Cioè pochi punti fissi, tante divagazioni attorno al tema centrale e un muoversi con passo svelto fra epoche diverse (sempre con una valigia piena di idee): dagli Anni Ottanta di "Hector Mann" sino al rock Anni Novanta della title track. . I quattro brani in scaletta (due cantati e due strumentali) non lasciano campo a grosse critiche: funzionano, sono suonati bene e…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Elettronica, di quella che piace a noi. Cioè pochi punti fissi, tante divagazioni attorno al tema centrale e un muoversi con passo svelto fra epoche diverse (sempre con una valigia piena...

Leggi Articolo »

MULAI Remixes

mulai remixes
L'EP di Mulai porta in dote due buone notizie: la prima è che all'inizio del 2018 uscirà il primo album di Giovanni Bruni Zani (questo il suo vero nome), la seconda è che Mulai non sbaglia un colpo, lui sa come si fa. Il nuovo lavoro contiene un inedito (con Marianna Pluda, già voce dei Red Lines) e 4 remix tratti da brani sia del primo EP "Something for Someone" che del secondo EP "Glue" e sono ad opera di Larry Gus (DFA Records), Furtherset (White Forest Records), Pigro on Sofa e Stefano Moretti. Il disco offre punti di vista (sonori)…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

L’EP di Mulai porta in dote due buone notizie: la prima è che all’inizio del 2018 uscirà il primo album di Giovanni Bruni Zani (questo il suo vero nome), la...

Leggi Articolo »