IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative (pagina 20)

Alternative

TODO MODO Todo Modo

TODO_MODO_todo_modo
Todo Modo è il progetto di Paolo Saporiti, Xabier Iriondo degli Afterhours e Giorgio Prette, ex batterista degli Afterhours (dove ha suonato dal 1990 al 2014). Insomma, tre personaggi così vicini e così distanti fra loro: Saporiti è una delle penne più belle (e sottovalutate) della scena cantautorale italiana, Iriondo nel corso della sua carriera ha saputo surfare con disinvoltura fra contesti mainstream e nicchia che più nicchia non si può, e Prette - giusto per intenderci - a 50 anni ha pensato di salutare il gruppo rock per eccellenza nel nostro Paese per fare dell'altro. Bello dunque vedere queste tre facce riunite…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Todo Modo è il progetto di Paolo Saporiti, Xabier Iriondo degli Afterhours e Giorgio Prette, ex batterista degli Afterhours (dove ha suonato dal 1990 al 2014). Insomma, tre personaggi così...

Leggi Articolo »

TALES OF UNEXPECTED Sciame di vanesse

TALES_OF_UNEXPECTED_sciame_di_vanesse
Un disco come un libro di racconti. Racconti raggruppati in 5 capitoli e disposti - questi ultimi - in una cornice che, cronologicamente, segue l'andamento temporale di una giornata. Quindi mattino, meriggio, intermezzo, sera e notte. Insomma, un'idea interessante, quella dei Tales Of Unexpected, che in "Sciame di vanesse" mettono dentro la loro idea di rock. . Sotto l'aspetto lirico va apprezzata la volontà del gruppo milanese di andare oltre soluzioni comode, semplici, tuttavia le buone intenzioni sono…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Un disco come un libro di racconti. Racconti raggruppati in 5 capitoli e disposti – questi ultimi – in una cornice che, cronologicamente, segue l’andamento temporale di una giornata. Quindi mattino, meriggio,...

Leggi Articolo »

EARTHSET In a State of Altered Unconsciousness

EARTHSET_in_a_state_of_altered_unconsciousness
"In a State of Altered Unconsciousness" è il disco d'esordio degli Earthset, giovane gruppo indipendente bolognese. Il loro è un rock suonato con freschezza ma che ha il grosso limite di non possedere ancora un'identità precisa e, non a caso, la scaletta risente della mancanza di un filo capace di legare - sotto l'aspetto musicale - l'intero album. Le undici canzoni proposte sono l'insieme di fascinazioni varie, diverse, tra rock e accenti punk, tra grunge e un filino di psichedelia. . E anche dal punto di vista melodico,…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

“In a State of Altered Unconsciousness” è il disco d’esordio degli Earthset, giovane gruppo indipendente bolognese. Il loro è un rock suonato con freschezza ma che ha il grosso limite...

Leggi Articolo »

AIRWAY Aldilà

airway
Dividiamo questo nuovo disco degli Airway in tre capitoli. Ovvio, si potrebbe essere molto, molto, molto più invasivi nell'analisi, ma diciamo che tre capitoli bastano. Dunque, partiamo dalla produzione: su "Aldilà" è stato fatto un bel lavoro, il suono arriva bello limpido e si avverte nitidamente un certo taglio internazionale. Insomma, . Merito alla band e anche a Sandro Franchin, Paolo Bertoncello e Maurizio Baggio. Veniamo al suono nella sua essenza. Tecnicamente il rock proposto è suonato piuttosto bene, ma non è particolarmente originale. Manca uno stile? Assolutamente sì. Ed è…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Dividiamo questo nuovo disco degli Airway in tre capitoli. Ovvio, si potrebbe essere molto, molto, molto più invasivi nell’analisi, ma diciamo che tre capitoli bastano. Dunque, partiamo dalla produzione: su...

Leggi Articolo »

DURANOIA Duranoia

DURANOIA_duranoia
Sempre difficile dare un giudizio sugli ep, però i quattro brani qui proposti dai Duranoia funzionano. Partiamo dalle cose negative: alcune parti di chitarra sembrano più un esercizio estetico che un reale valore aggiunto e sulla voce si può lavorare ancora parecchio in fase di produzione e missaggio. Detto questo, però, il disco partendo da posizioni chiaramente rock, mette in evidenza delle linee melodiche interessantissime e i testi hanno credibilità. Il suono è sì derivativo, ma riesce a destare attenzione. Quattro i pezzi in scaletta. Senza dubbio "Testo a capo" è quello migliore. Insomma, fossimo un'etichetta, una chance per un…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Sempre difficile dare un giudizio sugli ep, però i quattro brani qui proposti dai Duranoia funzionano. Partiamo dalle cose negative: alcune parti di chitarra sembrano più un esercizio estetico che...

Leggi Articolo »

CRISTINA NICO Mandibole

CRISTINA_NICO_mandibole
Cristina Nicoletta, in arte Cristina Nico, canta e scrive canzoni dall'età di 13 anni. Giovanissima ha preso parte a diverse formazioni dell’underground genovese, . "Mandibole" è un buon biglietto da visita. Registrato da Mattia Cominotto, è un album di piccole e grandi cose, di storie di periferie e storie personali, è un disco che zooma dentro e fuori l'immaginario della Nico mettendo a fuoco i dettagli, forte di…

Score

QUALITA' - 65%

65%

65

Cristina Nicoletta, in arte Cristina Nico, canta e scrive canzoni dall’età di 13 anni. Giovanissima ha preso parte a diverse formazioni dell’underground genovese, band di cui restano oggi poche tracce negli...

Leggi Articolo »

ALESSIO CALIVI Sirene, Vetri, Urla e Paperelle

ALESSIO_CALIVI_sirene_vetri_urla_e_paperelle
Taurianova è a due passi da Tropea, in una terra, la Calabria, che ha sole tutto l'anno. Curioso quindi che Alessio Calivi (da Taurianova, appunto) abbiamo dato alle stampe un disco così scuro. Curioso perché in passato proposte simili sono arrivate in prevalenza dalla pianura padana e dagli appennini, insomma, laddove nebbia, freddo e vento fanno da cornice a tante giornate dell'anno. "Sirene, Vetri, Urla e Paperelle" è un disco che ha tanto della lezione dei Massimo Volume. Così tanto che alcune canzoni, oppure alcuni intrecci batteria-chitarra, sembrano arrivare direttamente dai cassetti di Emidio Clementi e soci. Nel gioco dei rimandi,…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Taurianova è a due passi da Tropea, in una terra, la Calabria, che ha sole tutto l’anno. Curioso quindi che Alessio Calivi (da Taurianova, appunto) abbiamo dato alle stampe un...

Leggi Articolo »

IN.VISIBLE Have you ever been?

IN.VISIBLE_have_you_ever_been
Influenzato dai Joy Division, dai Depeche Mode, da David Bowie e da tutto quel giro lì, Andrea Morsero (in arte In.Visible) ha esordito con un album maturo e suonato magnificamente, con delle linee melodiche che quasi sempre vanno a colpire l'obiettivo. Lele Battista ha prodotto, registrato, mixato (e anche indirizzato) questo "Have you ever been?", che si muove agile fra new wave, elettronica, rock, non disdegnando divagazioni verso i territori del pop - . Undici i brani in scaletta per 42 minuti di musica.…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

Influenzato dai Joy Division, dai Depeche Mode, da David Bowie e da tutto quel giro lì, Andrea Morsero (in arte In.Visible) ha esordito con un album maturo e suonato magnificamente, con...

Leggi Articolo »

WOLF ALICE My Love Is Cool

WOLF_ALICE_my_love_is_cool
I londinesi Wolf Alice sono al loro debutto. Progetto chiacchieratissimo, "My Love Is Cool", che magari non dice proprio tutto sul potenziale della band inglese, ma ne tratteggia abbastanza bene i contorni. Siamo nel campo del pop-rock alternativo, con una voce (quella della brava Ellie Rowsell) che si muove leggerissima tra le maglie larghe di arrangiamenti che non strozzano le qualità della vocalist inglese ma la lasciano libera di esprimersi al meglio. La scaletta sembra fatta per conquistare al primo ascolto, anche se è dal quarto contatto in poi che si riesce a ricavare il reale valore di questo album che ha il grosso difetto…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

I londinesi Wolf Alice sono al loro debutto. Progetto chiacchieratissimo, “My Love Is Cool“, che magari non dice proprio tutto sul potenziale della band inglese, ma ne tratteggia abbastanza bene i contorni....

Leggi Articolo »

ALICE TAMBOURINE LOVER Like A Rose

Alice_Tambourine_Lover_like_a_rose
Ecco quello che si suol dire "un disco fatto bene". "Like A Rose" degli Alice Tambourine Lover non ha effetti speciali da proporre . Quello che piace dell'album è indiscutibilmente l'atmosfera: molto sognante, leggermente elettrica, carica di accenti psichedelici, con una buona dose di folk e blues a tenere assieme il tutto. Già il primo ascolto è convincente, quelli successivi confermano le prime impressioni. Il cantato femminile è valorizzato al meglio, gli arrangiamenti sono funzionali a mantenere una leggerissima tensione emotiva. Qua e…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Ecco quello che si suol dire “un disco fatto bene”. “Like A Rose” degli Alice Tambourine Lover non ha effetti speciali da proporre e si posiziona in una linea di confine tra arrangiamenti...

Leggi Articolo »