IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative

Alternative

CAPPADONIA Canzoni per adulti

cappadonia canzoni per adulti
Nessuno in Italia conosce i misteri del britpop come Cappadonia: il suo suono ha quelle radici e le sue chitarre - negli arrangiamenti - sono un'Epifania per chi non si rassegna a perdere di vista una stagione musicale che oggi è finita nel cassetto dei ricordi, ma che tornerà in auge, perché quel suono arriva da lontano, e periodicamente ritorna e (per l'appunto) ritornerà. "Canzoni per adulti" è un disco di Cappadonia ma è anche diverso dal Cappadonia degli anni precedenti. E' un disco... uguale e diverso. Uguale perché il Nostro ha un suo stile ormai riconoscibilissimo. Diverso perché…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Nessuno in Italia conosce i misteri del britpop come Cappadonia: il suo suono ha quelle radici e le sue chitarre – negli arrangiamenti – sono un’Epifania per chi non si...

Leggi Articolo »

THE GHIBERTINS The Life & Death of John Doe

the ghibertins
Non ricordavamo di averli recensiti in passato e all'inizio dell'ascolto - senza guardare troppo le note stampa - pensavamo di avere a che fare con un progetto straniero. E invece questi The Ghibertins sono italiani e li avevamo già incrociati in passato. La loro proposta ha poco o nulla di italiano (forse una certa propensione per le melodie "rotonde"), è un'idea di musica che guarda all'Inghilterra e all'America, senza però scimmiottare i Maestri del pop-rock alternativo. Non vogliamo fare il solito giochino del "...assomigliano a...", ma diciamo che l'ascolto del disco rimanda a certe band - è vero -…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Non ricordavamo di averli recensiti in passato e all’inizio dell’ascolto – senza guardare troppo le note stampa – pensavamo di avere a che fare con un progetto straniero. E invece...

Leggi Articolo »

NEVICA Quanti

nevica quanti
Il produttore, musicista e cantautore Gianluca Lo Presti aka Nevica chiude con “Quanti” la cosiddetta “Trilogia dell’anima” iniziata con l’album “Sputnik”, pubblicato con il moniker di Nevica Noise nel 2016. . La voce di Lo Presti fa venire in mente il primissimo Battiato e anche…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

Il produttore, musicista e cantautore Gianluca Lo Presti aka Nevica chiude con “Quanti” la cosiddetta “Trilogia dell’anima” iniziata con l’album “Sputnik”, pubblicato con il moniker di Nevica Noise nel 2016. Il...

Leggi Articolo »

GIARDINI DI MIRÒ Del tutto illusorio

giardini miro
"Del tutto illusorio" segna il ritorno dei Giardini Di Mirò. Un nuovo disco, una vera e propria suite interamente strumentale composta e suonata in studio dalla band e registrata totalmente in analogico. Realizzato tra ottobre del 2020 e aprile 2021, “Del tutto illusorio” fotografa una band in grado di dare vita a una composizione che alterna momenti più rarefatti a pure esplosioni sonore. La prima parte del percorso è preparatoria e abbastanza ordinaria, il meglio arriva nell'ultima parte, quando il rock si fa più rumoroso e passionale, e quando all'estetica sonora si va a preferire la tipica capacità tutta…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

“Del tutto illusorio” segna il ritorno dei Giardini Di Mirò. Un nuovo disco, una vera e propria suite interamente strumentale composta e suonata in studio dalla band e registrata totalmente...

Leggi Articolo »

HELL RICO Una vita all'inferno

hell rico
Un po' ruvido il primo ascolto, le cose migliorano un pochino con gli ascolti successivi, anche se resta l'impressione iniziale, cioè è tutto un po' nervoso in questo "Una vita all'inferno". E non ci riferiamo esclusivamente all'aspetto sonoro, ma proprio alla produzione e all'arrangiamento di un disco che fatica a trovare al suo interno un centro di gravità permanente, giusto per citare l'immortale Battiato. Gli Hell Rico fanno un rock alternativo con ampie concessioni alle chitarre distorte e una devozione verso la scena Anni Novanta. Il loro è un prodotto - cantato in italiano - fuori moda, e quest'ultimo…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

Un po’ ruvido il primo ascolto, le cose migliorano un pochino con gli ascolti successivi, anche se resta l’impressione iniziale, cioè è tutto un po’ nervoso in questo “Una vita...

Leggi Articolo »

PIQUED JACKS Synchronizer

piqued jacks synchronizer
"Synchronizer" ci dice due cose dei Piqued Jacks: quando il ritmo sale, infilano una potenziale hit dietro l'altra e dimostrano di aver fatto propria la lezione delle rock band inglesi; quando invece c'è da confrontarsi con le ballate, con quella capacità tipicamente italiana di piegare la melodia, allora i colpi restano in canna, tanto che ascoltando certi pezzi di questo terzo disco della band toscana si finisce per restare spiazzati da una differenza così netta fra brani ritmicamente sì diversi, ma dopo tutto figli della stessa radice. La scaletta è perfetta. L'iniziale "Golden Mine" è un ottimo biglietto da…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

“Synchronizer” ci dice due cose dei Piqued Jacks: quando il ritmo sale, infilano una potenziale hit dietro l’altra e dimostrano di aver fatto propria la lezione delle rock band inglesi;...

Leggi Articolo »

ALTERIA Vita Imperfetta

alteria vita imperfetta
La qualità di un disco si può misurare. Bastano due concetti: deve destare interesse dalla prima all'ultima canzone ed emotivamente deve trasmettere qualcosa. Poi - per carità - musiche, produzione, arrangiamenti e tutta quella roba lì sono cose importanti, ma se non c'è un'anima, non c'è un disco da valutare. "Vita Imperfetta" è un album che risponde alle due caratteristiche appena menzionate. Se poi aggiungiamo che Max Zanotti in cabina di regia ha fatto un ottimo lavoro, possiamo tranquillamente dire che il quadro restituisce l'immagine di un lavoro solido, pensato bene e sviluppato meglio. Alteria canta le sue canzoni…

Score

QUALITA' - 73%

73%

73

La qualità di un disco si può misurare. Bastano due concetti: deve destare interesse dalla prima all’ultima canzone ed emotivamente deve trasmettere qualcosa. Poi – per carità – musiche, produzione,...

Leggi Articolo »

DIECI Vitamine

dieci
"Vitamine" è l’esordio di Dieci, ovvero Roberto Grosso Sategna, polistrumentista piemontese – ma di base a Bologna ormai da svariati anni - già membro dei Drink To Me. In scaletta dieci pezzi (il numero era obbligatorio...) che a livello musicale spaziano dal folk, al cantautorato italiano degli Anni Settanta, per abbracciare l'elettronica, il pop, i ritmi caraibici, e un'altra manciata di fascinazioni sonore, compreso un rimando al primissimo Vasco in "Scogli". Questo per dire che non c'è uno stile preciso, ma tutto è mescolato assieme: prendere o lasciare. A livello lirico, Dieci tratteggia piccole storie personali con un linguaggio…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

“Vitamine” è l’esordio di Dieci, ovvero Roberto Grosso Sategna, polistrumentista piemontese – ma di base a Bologna ormai da svariati anni – già membro dei Drink To Me. In scaletta...

Leggi Articolo »

TONNO Quando ero satanista

tonno
I Tonno riescono nell'esperimento di mettere assieme i primissimi Radiohead con il Grignani degli esordi. : i testi della band, infatti, sono scritti bene, con proprietà di linguaggio e raramente le rime sono chiuse in maniera poco efficace. "Quando ero satanista" ha uno stile preciso, in scaletta ci sono dieci pezzi per una durata che supera di un soffio i 30 minuti e almeno 3 o 4 brani sono dei potenziali singoli: "Sovrappensiero", "Credevo di averti vista", "Ragazza bonsai",…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

I Tonno riescono nell’esperimento di mettere assieme i primissimi Radiohead con il Grignani degli esordi. Il risultato è un rock cantautorale non originalissimo dal punto di vista musicale, ma estremamente...

Leggi Articolo »

THE MILLS Cerise

the mills
Impossibile recuperare la paternità originaria del rock proposto dai The Mills, perché si perde nella notte dei tempi ed è un po' come le stelle, che sono di tutti e di nessuno. Questo primo disco è un concentrato di rock Anni Settanta/Ottanta/Novanta, che fa venire in mente le cose più scanzonate dei Nirvana, ma in realtà i rimandi possono essere tanti e vari. Questo per dire che il suono di "Cerise" è estremamente derivativo, così derivativo che le canzoni potrebbero persino essere delle cover. Insomma, l'originalità non abita qui, ma l'album intrattiene e la perfetta durata (24 minuti) danno…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Impossibile recuperare la paternità originaria del rock proposto dai The Mills, perché si perde nella notte dei tempi ed è un po’ come le stelle, che sono di tutti e...

Leggi Articolo »