IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d’autore (pagina 40)

Canzone d’autore

FEDERICO FIUMANI Un ricordo che vale dieci lire

FEDERICO_FIUMANI_un_ricordo_che_vale_dieci_lire
Prodotto artisticamente da Alessandro Grazian e mixato da Antonio "Cooper" Cupertino, il nuovo lavoro di Federico Fiumani è composto da 11 canzoni selezionate tra le sue preferite e scritte in passato da Mostri Sacri del calibro di De Gregori, Guccini, Endrigo, Tenco, Battisti, Paolo Conte e diversi altri. , ma a scorrere la scaletta si potrebbero riscontrare tante altre assenze, quindi meglio soffermarci su chi c'è e sul perché c'è. "Un ricordo che vale dieci lire" (Diaframma Records/Self) è un disco che affonda le radici nel cuore e nella memoria del leader dei Diaframma che, su un certo tipo…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

Prodotto artisticamente da Alessandro Grazian e mixato da Antonio “Cooper” Cupertino, il nuovo lavoro di Federico Fiumani è composto da 11 canzoni selezionate tra le sue preferite e scritte in passato da Mostri Sacri del calibro di De Gregori,...

Leggi Articolo »

MATTEO TONI Nilla! Villa!

MATTEO_TONI_nilla_villa
E' di Matteo Toni una delle copertine più... psichedeliche del 2014. E anche più incasinate, visto che per decifrare i titoli della scaletta bisogna armarsi di pazienza, tanta pazienza. "Nilla! Villa!" (Woodworm/La Fabbrica) mette assieme dieci nuove tracce, registrate e co-prodotte da Franco Fucili in un teatrino all'italiana sperduto sulle colline romagnole (Pennabilli) e poi mixate da quel genio di Antonio "Cooper" Cupertino. Il disco affonda le sue radici nella tradizione italiana ma Matteo Toni si tiene aperta ogni strada possibile, finendo per mischiare generi diversi anche nella stessa canzone. . Tecnicamente non è un brutto…

Score

QUALITA' - 54%

54%

54

E’ di Matteo Toni una delle copertine più… psichedeliche del 2014. E anche più incasinate, visto che per decifrare i titoli della scaletta bisogna armarsi di pazienza, tanta pazienza. “Nilla! Villa!”...

Leggi Articolo »

LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA Costellazioni

LE_LUCI_DELLA_CENTRALE_ELETTRICA
"Ti vendi bene, tu ti vendi bene, tu ti vendi bene?" canta Vasco Brondi in uno dei brani di "Costellazioni". E il dubbio che stia parlando di se stesso si fa spazio, mentre lasciamo che il suo album finisca di suonare e riprenda daccapo per provare a capirlo meglio. Le luci della centrale elettrica è un marchio di fabbrica, nel senso che Brondi è riuscito in poco più di un lustro a dare un'identità precisa al suo progetto e a creare uno stile inconfondibile; è stato capace di maneggiare (e rimaneggiare) il cantautorato dei padri e attualizzarlo ai dolori della…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

“Ti vendi bene, tu ti vendi bene, tu ti vendi bene?” canta Vasco Brondi in uno dei brani di “Costellazioni”. E il dubbio che stia parlando di se stesso si...

Leggi Articolo »

OLIVIERO MALASPINA Malaspina

MALASPINA
Ci sono dodici canzoni in "Malaspina", ma c'è anche altro. Perché gli ingredienti del compact che segna il ritorno discografico di Oliviero Malaspina, a distanza di otto anni da "Marinai Di Terra", sono vari e diversi. . Insomma, tradizione al servizio dei tempi moderni. O viceversa. Al quadro appena descritto va aggiunto che Malaspina scrive dei testi tutt'altro che banali, che definire poetici non è un azzardo. Come si fa, quindi, a dire che questo album è brutto? Non si può, perché in effetti brutto non è, ma non è…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Ci sono dodici canzoni in “Malaspina“, ma c’è anche altro. Perché gli ingredienti del compact che segna il ritorno discografico di Oliviero Malaspina, a distanza di otto anni da “Marinai Di Terra”, sono...

Leggi Articolo »

EMILIANO MAZZONI Cosa ti sciupa

EMILIANO-MAZZONI
Non è uno che te la racconta, Emiliano Mazzoni. Non si atteggia a cantautore, lui proprio lo è. Ciò che trasmette è onesta, purezza artistica, sincerità, ecco perché ci spiace davvero un sacco dover bocciare il suo "Cosa ti sciupa". Perché il suo modo di intendere la musica ci piace e trasmette a pelle qualcosa di buono. Purtroppo però questo disco spara dei colpi che raramente colpiscono il centro. . Tra rock e canzone d'autore, Mazzoni si muove lungo…

Score

QUALITA' - 55%

55%

55

Non è uno che te la racconta, Emiliano Mazzoni. Non si atteggia a cantautore, lui proprio lo è. Ciò che trasmette è onesta, purezza artistica, sincerità, ecco perché ci spiace davvero...

Leggi Articolo »

GIAN LUCA MONDO Petali

GIAN-LUCA-MONDO
"Petali" (Contro Records) non è un disco banale. Le canzoni che contiene guardano a Cesare Basile (e vagamente ai Massimo Volume) con una certa insistenza, ma c'è anche tanto cantautorato americano (Dylan) e italiano (De Gregori) nella musica di Gian Luca Mondo. Bisogna essere sinceri: l'album dura troppo e alcuni passaggi appesantiscono invece di rilanciare le buone intenzioni del cantautore piemontese. Ma ci sono brani - come ad esempio "Rivelazioni", l'acidissima "Petali" e "Valentina Blues (per Carr)" - che danno al compact spessore e forza. Insomma, . C'è tanto…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

“Petali” (Contro Records) non è un disco banale. Le canzoni che contiene guardano a Cesare Basile (e vagamente ai Massimo Volume) con una certa insistenza, ma c’è anche tanto cantautorato americano (Dylan)...

Leggi Articolo »

ZIBBA Senza pensare all'estate

"Senza pensare all'estate" (Almafactory/Artist First) è il sesto album di inediti del cantautore ligure Zibba e degli Almalibre. Sì, quello che all'ultimo Festival di Sanremo arrivò tanto così dalla vittoria della Sezione "Giovani" - poi superato da Rocco Hunt e Diodato. Sì, proprio quello che ha un modo di cantare particolare, con una voce leggermente cavernosa e profonda e l'impostazione da cantautore. Il disco contiene alcune delle canzoni storiche di Zibba e Almalibre, reinterpretate con la nuova line up. E' un compact scritto bene, o quanto meno con proprietà di linguaggio, ma le canzoni di Zibba si esprimono su una frequenza sempre uguale, che spesso non ti…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

“Senza pensare all’estate” (Almafactory/Artist First) è il sesto album di inediti del cantautore ligure Zibba e degli Almalibre. Sì, quello che all’ultimo Festival di Sanremo arrivò tanto così dalla vittoria della Sezione “Giovani” – poi...

Leggi Articolo »

MEZZAFEMMINA Un giorno da leone

Un mix virtuoso di pop e canzone d’autore. Magari ci vuole qualche ascolto in più per capirlo, ma arrivati alla meta è davvero un piacere apprezzare le dieci canzoni in scaletta. "Un giorno da leone" (Controrecords/Audioglobe) è un bel disco fatto di pezzi orecchiabili scritti con intelligenza. Togliamoci dalla testa l'immagine del cantautore cupo piegato su stesso o del "piacione" a tutti i costi. In questo caso il terreno su cui gioca Gianluca Conte, questo il vero nome di Mezzafemmina, è quello della spontaneità associata al vivere quotidiano. E' vero, in alcuni episodi del suo secondo album l'artista torinese eccede in costruzioni…

Score

QUALITA' - 72%

72%

72

Un mix virtuoso di pop e canzone d’autore. Magari ci vuole qualche ascolto in più per capirlo, ma arrivati alla meta è davvero un piacere apprezzare le dieci canzoni in...

Leggi Articolo »

CESARE MALFATTI Una mia distrazione +2

Cesare_Malfatti
  Proprio un bel disco. E fa davvero impressione il modo di cantare di Cesare Malfatti. "Una mia distrazione +2" (AdesivaDiscografica) è un disco dove l'interpretazione, i testi ispirati e l'atmosfera sono un corpo unico. Impossibile slegare il contenuto dai dettagli, ed . Il compact ha almeno quattro canzoni di assoluto livello: "Andare via", "Apro gli occhi", "Siamo soli assieme" e soprattutto "Se tu sei qui". Gli undici brani in scaletta sono sinuosi, intimi e passionali grazie anche alla partecipazione del pianista jazz Antonio Zambrini e di molti altri musicisti. La mente vola a…

Score

QUALITA' - 81%

81%

81

  Proprio un bel disco. E fa davvero impressione il modo di cantare di Cesare Malfatti. “Una mia distrazione +2” (AdesivaDiscografica) è un disco dove l’interpretazione, i testi ispirati e l’atmosfera sono...

Leggi Articolo »

MASSIMILIANO LAROCCA Qualcuno Stanotte

"Qualcuno Stanotte", pubblicato da Brutture Moderne e distribuito da Audioglobe, segna il ritorno di Massimiliano Larocca a quattro anni di distanza da "Chupadero!", esordio del supergruppo Barnetti Bros Band formato dallo stesso Larocca in compagnia di Massimo Bubola, Andrea Parodi e il newyorkese Jono Manson. Il disco preso in esame è curioso perché usando gli stilemi della canzone d'autore, si spinge oltre negli arrangiamenti con soluzioni interessanti come nel caso di "Scarpe di lavoro". In scaletta 12 tracce, 10 brani interamente scritti da Larocca e una traduzione/adattamento di una canzone "minore" dei Gaslight Anthem, gruppo rock americano: "Blue jeans & white t-shirt", che nella versione del cantautore toscano diventa "Piccolo Eden". In "Qualcuno stanotte"…

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

“Qualcuno Stanotte“, pubblicato da Brutture Moderne e distribuito da Audioglobe, segna il ritorno di Massimiliano Larocca a quattro anni di distanza da “Chupadero!”, esordio del supergruppo Barnetti Bros Band formato dallo stesso Larocca in compagnia di Massimo Bubola, Andrea Parodi...

Leggi Articolo »