IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Tag Archivi: Samuel

Tag Archivi: Samuel

MAURO ERMANNO GIOVANARDI La mia generazione

mauro ermanno giovanardi la mia generazione
"La mia generazione" era/è un album necessario? Assolutamente sì, perché soddisfa almeno due necessità: la prima è legata al pubblico over 30, che con questa scaletta può ritrovare le radici della propria formazione musicale, mentre gli under 30 potranno sentire il sapore di un'epoca (forse) irripetibile per la scena rock italiana. “La Mia Generazione” è un pegno d’amore con cui Mauro Ermanno Giovanardi celebra senza retorica una stagione musicale dove sia l’industria discografica che il pubblico recepì il messaggio che l’idea di un rock cantato finalmente in italiano, originale, libero da imitazioni di omologhe esperienze straniere, non fosse più un’eresia ma…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

“La mia generazione” era/è un album necessario? Assolutamente sì, perché soddisfa almeno due necessità: la prima è legata al pubblico over 30, che con questa scaletta può ritrovare le radici...

Leggi Articolo »

LIBERATO Barona, Milano, Italia - 9 giugno 2018

liberato
Liberato è puro "hype". Quindi nessuno è rimasto stupito nel vedere Barona presa d'assalto da 5 mila persone, accorse per godersi dal vivo (gratis) quello che ancora non si sa bene cosa sia. Un neo melodico 2.0? Un produttore? Un hit maker? Mistero sul contenuto e naturalmente sulla forma, visto che chi si aspettava che proprio a Milano si scoprisse l'identità dell'anti divo è rimasto deluso, e la sensazione è che il mistero resterà tale ancora per un bel po', perché l'anonimato paga, crea interesse e se poi le canzoni sono anche discretamente forti, allora il cerchio è perfetto. Non…

Score

0

Liberato è puro “hype”. Quindi nessuno è rimasto stupito nel vedere Barona presa d’assalto da 5 mila persone, accorse per godersi dal vivo (gratis) quello che ancora non si sa...

Leggi Articolo »

ANTIANTI Il tappeto dava un tono all’ambiente

ANTIANTI il_tappeto_dava_un_tono_all’ambiente-
Sotto l’insegna “AntiAnti” si celava Dade, bassista dei Linea 77, nel 2006. Questo il suo disco solista: 14 pezzi (alcuni dei quali strumentali), un titolo che è tutto un programma e tanti amici a fare da guest star - fra cui Caparezza, Fabri Fibra, Samuel dei Subsonica, Cor Veleno. Il risultato? Un lavoro estremamente godibile, anche perché gli amici si sono comportati davvero da amici, ed hanno permesso a Dade di pubblicare delle canzoni con la “C” maiuscola. “Picciotti della benavita” vede alla voce un Caparezza in gran forma; “Pain” è il pezzo migliore del disco, e Fabri Fibra lo…

Score

0

Sotto l’insegna “AntiAnti” si celava Dade, bassista dei Linea 77, nel 2006. Questo il suo disco solista: 14 pezzi (alcuni dei quali strumentali), un titolo che è tutto un programma...

Leggi Articolo »

TOMMASO COLLIVA «L’estero, e in particolare l'Inghilterra, non è la terra promessa. Ma...»

TOMMASO COLLIVA
Due cose al volo su Tommaso Colliva. La prima: non è tollerabile ignorarne il nome, perché se ti piace il rock (ma persino l'hip hop americano) per forza di cose un suo lavoro ti sarà passato per le mani. E poi, la seconda: è uno che ha trovato l'America in Inghilterra ma resta legatissimo all'Italia - di solito chi emigra poi tende a fare il gesto dell'ombrello a chi è rimasto. Insomma, di Colliva ci piace la semplicità: questo lavora con gli Afterhours e dà del "tu" ai Muse (occhio, non è un modo di dire...), eppure spocchia zero. In…

Score

0

Due cose al volo su Tommaso Colliva. La prima: non è tollerabile ignorarne il nome, perché se ti piace il rock (ma persino l’hip hop americano) per forza di cose...

Leggi Articolo »