IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Tag Archivi: Scatti Vorticosi Records

Tag Archivi: Scatti Vorticosi Records

MANGIATUTTO Mangiatutto

mangiatutto
I Mangiatutto sono una sorta di "supercollettivo" ligure che mette insieme tutta (o quasi) l'attuale scena musicale di Savona. Esistono ormai da quasi tre anni e sono molto famosi per i loro concerti dove tutto può accadere. E possiamo tranquillamente dire che il disco in oggetto è abbastanza fedele a questo ideale di "imprevedibilità". Così com'è fedele a un rock-punk d'avanguardia dove la classica forma-canzone viene snaturata e smembrata per diventare altro: tal volta filastrocca, altre volte slogan, come nel caso della geniale "Séduction". Il disco d'esordio dei Mangiatutto si intitola "Mangiatutto" (scritto in arabo) e raccoglie tutte le…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

I Mangiatutto sono una sorta di “supercollettivo” ligure che mette insieme tutta (o quasi) l’attuale scena musicale di Savona. Esistono ormai da quasi tre anni e sono molto famosi per...

Leggi Articolo »

JOHN HOLLAND EXPERIENCE John Holland Experience

JOHN HOLLAND EXPERIENCE
Quello dei John Holland Experience è un suono derivativo al massimo: rock a tinte americane e pochissime divagazioni attorno al tema portante. Non una proposta originalissima dal punto di vista stilistico, però le qualità del compact sono essenzialmente due: è suonato piuttosto bene e riesce a intrattenere dall'inizio alla fine. Il cantato in italiano, inoltre, è gradevole. Insomma, .

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Quello dei John Holland Experience è un suono derivativo al massimo: rock a tinte americane e pochissime divagazioni attorno al tema portante. Non una proposta originalissima dal punto di vista stilistico,...

Leggi Articolo »

LA TEIERA DI RUSSELL NMR

LA_TEIERA_DI_RUSSELL_NMR
Andiamo subito al sodo: non è un brutto lavoro questo "NMR" de La Teiera di Russell. Tra rock ed elettronica, scenari post "qualcosa" e atmosfere molto lunghe che sanno di caffè denso. Insomma, le 6 tracce in scaletta sono un blocco ben assemblato. Inoltre aggiungiamo un altro dettaglio: il disco è suonato bene, molto bene. Cosa non va? C'è spesso molta testa e poco sangue, o meglio: di sangue non ce n'è abbastanza. Fuor di metafora: alcuni pezzi faticano a comunicare (emotivamente) con l'ascoltatore, lasciando così, alla fine, un senso di insoddisfazione che non si placa neppure dopo diversi ascolti.…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Andiamo subito al sodo: non è un brutto lavoro questo “NMR” de La Teiera di Russell. Tra rock ed elettronica, scenari post “qualcosa” e atmosfere molto lunghe che sanno di...

Leggi Articolo »