IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Cinema2021 > OLD

OLD M. Night Shyamalan

L'idea c'è, ma lo sviluppo no. Così "Old" finisce per essere un'occasione sprecata. L'ennesima, per M. Night Shyamalan. Che rischia sempre e tanto, ma spesso non trova il modo giusto per dare alle sue opere un'epicità accettabile. Peccato. Perché gli ingredienti per fare un film forte, d'impatto, c'erano tutti. La trama. Guy e Prisca, marito e moglie, si recano in un resort tropicale con i figli piccoli Trent e Maddox come ultima vacanza in famiglia prima del divorzio. Su consiglio del manager del resort, la famiglia visita una spiaggia isolata vicino a una riserva naturale. La spiaggia è visitata…

Score

SCORE - 5

5

5

old

L’idea c’è, ma lo sviluppo no. Così “Old” finisce per essere un’occasione sprecata. L’ennesima, per M. Night Shyamalan. Che rischia sempre e tanto, ma spesso non trova il modo giusto per dare alle sue opere un’epicità accettabile. Peccato. Perché gli ingredienti per fare un film forte, d’impatto, c’erano tutti.

La trama. Guy e Prisca, marito e moglie, si recano in un resort tropicale con i figli piccoli Trent e Maddox come ultima vacanza in famiglia prima del divorzio. Su consiglio del manager del resort, la famiglia visita una spiaggia isolata vicino a una riserva naturale. La spiaggia è visitata anche da altri personaggi. Ben presto si verificano strani eventi.

Il cast è completamente sbagliato: Gael García Bernal e Vicky Krieps non danno un briciolo di profondità ai loro personaggi nonostante la sceneggiatura conceda ampi spazi di manovra, e stesso discorso vale per il resto del cast: anonimo o caricaturale nei ruoli. La storia ha ritmo nella prima parte, poi tutto diventa didascalico e scontato e anche il finale è prevedibile già una mezz’oretta prima, soprattutto per chi ha amato “Lost” e misteri limitrofi.

“Old” è un thriller fantasy che nelle intenzioni ha molto da dire (e sul quale ci sarebbe parecchio da riflettere visti alcuni temi trattati), ma alla fine resta un prodottino per un pubblico adolescenziale.

Tag