IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Cinema2021 > THE CONJURING – PER ORDINE DEL DIAVOLO

THE CONJURING – PER ORDINE DEL DIAVOLO Michael Chaves

Accidenti, che peccato. Questo terzo capitolo della saga "The Conjuring" conferma la qualità degli attori in scena e il valore del soggetto di fondo - seguire le imprese dei coniugi Warren è sempre interessante - ma purtroppo questa volta la storia è sfilacciata e anche la regia di Michael Chaves (non proprio un virtuoso della macchina da presa...) contribuisce ad abbassare il livello di un'opera buona nelle intenzioni ma al di sotto delle attese. La trama. Nel 1981, i demonologi Ed e Lorraine Warren documentano l'esorcismo di David Glatzel di 8 anni, esorcismo a cui parteciparono la sua famiglia,…

Score

SCORE - 5.5

5.5

6

the conjuring 3

Accidenti, che peccato. Questo terzo capitolo della saga “The Conjuring” conferma la qualità degli attori in scena e il valore del soggetto di fondo – seguire le imprese dei coniugi Warren è sempre interessante – ma purtroppo questa volta la storia è sfilacciata e anche la regia di Michael Chaves (non proprio un virtuoso della macchina da presa…) contribuisce ad abbassare il livello di un’opera buona nelle intenzioni ma al di sotto delle attese.

La trama. Nel 1981, i demonologi Ed e Lorraine Warren documentano l’esorcismo di David Glatzel di 8 anni, esorcismo a cui parteciparono la sua famiglia, Arne Johnson e padre Gordon. Durante l’esorcismo, Arne invita il demone a entrare nel suo corpo invece che in quello di David. Ed riesce ad assistere al passaggio del demone dal corpo di David a quello di Arne, subito prima di soffrire di un attacco di cuore ed essere trasportato in ospedale in stato di incoscienza.

Vera Farmiga e Patrick Wilson sono ormai una coppia affiatata sul grande schermo e se la pellicola si salva dal naufragio è soprattutto merito loro. Anche i comprimari danno un discreto contributo, ma senza la storia è difficile fare fuoco, è come se mancasse la legna.

Cosa salvare, dunque? Sicuramente il sonoro (magnifico), la sequenza iniziale e poco altro. Confusionario il montaggio, insufficiente la fotografia, troppo rassicurante per un horror di un certo livello il finale. Insomma, una mezza delusione.

Tag