IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Interviste (pagina 2)

Interviste

ERALDO BERNOCCHI «C'è tanta gente che è veramente sola e non ha accesso alla tecnologia o non sa come usarla»

eraldo bernocchi
Artista completo e mente sopraffina, Eraldo Bernocchi da diversi anni risiede in Inghilterra e sta vivendo queste giornate di marzo con orgoglio e rammarico, stupore e consapevolezza. La pandemia mondiale è il tema del momento, e forse aprirà nuove prospettive una volta passata l'ondata: «». Qui in Italia abbiamo inasprito le restrizioni. Pensi che questa situazione e questo riscoprirci terribilmente vulnerabile davanti a un nemico invisibile possano portare - alla fine…

Score

0

Artista completo e mente sopraffina, Eraldo Bernocchi da diversi anni risiede in Inghilterra e sta vivendo queste giornate di marzo con orgoglio e rammarico, stupore e consapevolezza. La pandemia mondiale...

Leggi Articolo »

RADIOMUZAK «Il ruolo dell'Artista non è mai cambiato nei millenni, e sicuramente non è mai stato quello di intrattenere»

radiomuzak
Il loro è un rock genuino, vecchio stampo ma ben piantato nella contemporaneità. Ecco che dunque, le risposte dei RadioMuzak su queste strane giornate di marzo, . Pensate che questa situazione e questo riscoprirci terribilmente vulnerabili davanti a un nemico invisibile possano portare, alla fine, a qualcosa di nuovo, a una presa di coscienza (dei singoli) diversa rispetto al passato?   «Abbiamo scoperto non tanto di essere vulnerabili, quello è un aspetto che dopo poco passa perché è nella natura umana, in fondo lo sapevamo…

Score

0

Il loro è un rock genuino, vecchio stampo ma ben piantato nella contemporaneità. Ecco che dunque, le risposte dei RadioMuzak su queste strane giornate di marzo, hanno quel sapore chiaro...

Leggi Articolo »

BRUNO BAVOTA «Sto cercando di vivere questo momento di difficoltà come un'opportunità»

bruno bavota
Compositore e polistrumentista neoclassico italiano, Bruno Bavota si colloca perfettamente nella scena modern-classic, tra mondi alternativi che spaziano dal pop pianistico alla musica classica. . Pensi che questa situazione e questo riscoprirci terribilmente vulnerabile davanti a un nemico invisibile possano portare - alla fine - a qualcosa di nuovo, a una presa di coscienza (dei singoli) diversa rispetto al passato?   «Spero che riescano ad insinuarsi nelle persone il senso di collettività e l'urgenza di fare qualcosa di diverso per salvaguardare il futuro del nostro pianeta.…

Score

0

Compositore e polistrumentista neoclassico italiano, Bruno Bavota si colloca perfettamente nella scena modern-classic, tra mondi alternativi che spaziano dal pop pianistico alla musica classica. Con lui abbiamo provato a trovare...

Leggi Articolo »

UMBERTO MARIA GIARDINI «L'unica chiave di lettura giusta ed equilibrata in questo difficile momento è pensare»

umg
Forse non ha anticipato o predetto queste giornate, ma nella sua carriera Umberto Maria Giardini (già Moltheni una vita fa, e tante altre cose di recente) ha sempre filtrato il nostro mondo con una sensibilità tale da farlo risultare a volte più bello, a volte migliorabile, a volte imperfetto. «». Pensi che questa situazione e questo riscoprirci terribilmente vulnerabile davanti a un nemico invisibile possano…

Score

0

Forse non ha anticipato o predetto queste giornate, ma nella sua carriera Umberto Maria Giardini (già Moltheni una vita fa, e tante altre cose di recente) ha sempre filtrato il...

Leggi Articolo »

MATTEO DE SIMONE «#iorestoacasa non è lo stesso per chi vive in una mansarda da 25 mq...»

matteo de simone
In attesa di capire quando torneremo a una normalità minimamente accettabile, proseguiamo il nostro percorso in queste giornate strane raccogliendo le opinioni di chi - per mestiere ma non solo - ha sempre mostrato sensibilità nel trattare i nostri tempi. Dopo Renato Garbo e Fabio Cinti, . Continua la quarantena e probabilmente andrà ancora avanti. Pensi che questa situazione e questo riscoprirci terribilmente vulnerabile davanti a un nemico invisibile possano portare - alla fine - a qualcosa…

Score

0

In attesa di capire quando torneremo a una normalità minimamente accettabile, proseguiamo il nostro percorso in queste giornate strane raccogliendo le opinioni di chi – per mestiere ma non solo...

Leggi Articolo »

FABIO CINTI «In questo momento vedo parecchio esibizionismo e protagonismo. L’arte vola più in alto»

fabio cinti
Continuiamo il nostro viaggio "musicale" provando a elaborare assieme ad alcuni artisti queste strane giornate di marzo. Dopo Renato Garbo, . Ovviamente è l'attualità a tenere banco. Pensi che questa situazione e questo riscoprirci terribilmente vulnerabile davanti a un nemico invisibile possano portare, alla fine, a qualcosa di nuovo, a una presa di coscienza (dei singoli) diversa rispetto al passato? «Dipenderà dalla sensibilità di ognuno di noi. Sicuramente il declino culturale degli ultimi venti…

Score

0

Continuiamo il nostro viaggio “musicale” provando a elaborare assieme ad alcuni artisti queste strane giornate di marzo. Dopo Renato Garbo, abbiamo chiesto a Fabio Cinti, uno dei cantautori migliori della...

Leggi Articolo »

GARBO «Milano è la prima volta nella mia vita che la vedo così fantasma»

garbo
In attesa di tornare a parlare di musica senza l'ingombrante peso di questi ultimi giorni, . Iniziamo da Renato Garbo, artista sensibile, cantautore che ha segnato un'epoca della musica italiana. Il tema è l'attualità. Pensi che questa situazione e questo riscoprirci terribilmente vulnerabile davanti a un nemico invisibile possano portare alla fine? «, per lo meno me lo auguro, soprattutto per le nuove generazioni». Magari a una presa di coscienza (dei singoli) diversa rispetto al passato? «Credo nella maggior presa di coscienza…

Score

0

In attesa di tornare a parlare di musica senza l’ingombrante peso di questi ultimi giorni, abbiamo chiesto ad alcuni artisti di “fotografare” per noi queste giornate strane che stiamo vivendo....

Leggi Articolo »

JULIELLE «Non mi dispiace che i miei testi siano un po' celati al primo ascolto»

julielle
"(A)cross", il suo primo ep, ci è piaciuto tantissimo. Perché l'atmosfera che riesce a creare Julielle con la sua musica . L'Ep ha un'atmosfera che rimanda al trip hop: è una suggestione forte che ha ispirato le tue canzoni? Tu sei un'appassionata di questo genere? «Diciamo che non c'è un solo genere a cui sono particolarmente appassionata. Sicuramente tra i miei ascolti c'è molto della scena trip hop di Bristol dei fine Anni 90, ad esempio i Portishead. Beth Gibbons è…

Score

0

“(A)cross“, il suo primo ep, ci è piaciuto tantissimo. Perché l’atmosfera che riesce a creare Julielle con la sua musica è una magia che ruota attorno alla sua capacità di...

Leggi Articolo »

CAPPADONIA «Sono alla costante ricerca del miglior me stesso»

cappadonia
Un disco dal sound potente, che orbita intorno a chitarra e batteria, e che rivendica la propria profonda libertà creativa. E' questo "Corpo Minore" di Cappadonia. Per il chitarrista/cantautore che in questi anni ha collaborato con vari esponenti del rock indipendente italiano, . Questo secondo album conferma la tua capacità di flirtare con il pop restando aggrappato al rock e alla canzone d'autore. Senti in questi anni di aver maturato un tuo stile o pensi di essere ancora alla ricerca di un'identità? «Credo di aver maturato un mio stile ben preciso, me ne accorgo perché chi…

Score

0

Un disco dal sound potente, che orbita intorno a chitarra e batteria, e che rivendica la propria profonda libertà creativa. E’ questo “Corpo Minore” di Cappadonia. Per il chitarrista/cantautore che...

Leggi Articolo »

POLAR FOR THE MASSES «Noi, una band “atipica”, un’anima sempre fuori dal tempo»

polar for the masses
Attivi dal 2006 con sei dischi pubblicati, i vicentini Polar for the masses sono appena tornati con "Manifesto", un nuovo singolo, . Il nuovo singolo è una canzone di protesta, ma è soprattutto un dialogo: chi c'è dall'altra parte della canzone? Chi è il destinatario?  «Questa è chiaramente una canzone di protesta, non è declamatoria . Dall'altra parte non c’è nessuno ma possono esserci tutti. Non ha…

Score

0

Attivi dal 2006 con sei dischi pubblicati, i vicentini Polar for the masses sono appena tornati con “Manifesto“, un nuovo singolo, il primo di tre che saranno rilasciati da qui...

Leggi Articolo »