IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Strumentale (pagina 7)

Strumentale

TUBAX Governo Laser

TUBAX governo_laser
Partiamo dal progetto grafico, prodotto e ideato da Giacomo Schirru Manca, perfettamente recepito dal grafico e illustratore Bad Mandala, mentre la realizzazione del cd in versione pop-up è stata affidata a Giovanni Iafrate. . Ci abbiamo messo diversi minuti a comporlo con le nostre mani, ma alla fine avevamo un sorrisino soddisfatto. Si vive anche di piccolezze... Veniamo a questo…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Partiamo dal progetto grafico, prodotto e ideato da Giacomo Schirru Manca, perfettamente recepito dal grafico e illustratore Bad Mandala, mentre la realizzazione del cd in versione pop-up è stata affidata a Giovanni Iafrate....

Leggi Articolo »

KARL MARX WAS A BROKER Monoscope

KARL MARX WAS A BROKER monoscope
E se vi dicessimo che i Karl Marx was a broker sono di un posto a caso (scegliete voi...) tra Germania, Inghilterra e Olanda, forse Belgio, forse Francia? Insomma, se non li conosceste e ascoltaste questo disco ci credereste? Noi propendiamo per il sì. Perché hanno un bel suono europeo, bello corposo, così solido che ti arriva a mattonate da tre chili e mezzo mentre ascolti "Monoscope". Di italiano cosa c'è in questo album? Boh. Ce lo siamo chiesti più volte sentendolo. C'è propensione alla melodia? Nì. Ci sono quelle chitarre che si guardano allo specchio (erroraccio di molte band nostrane)?…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

E se vi dicessimo che i Karl Marx was a broker sono di un posto a caso (scegliete voi…) tra Germania, Inghilterra e Olanda, forse Belgio, forse Francia? Insomma, se non li...

Leggi Articolo »

EZIO BOSSO The 12th Room

EZIO BOSSO the_12th_room
Questo album pochi giorni fa è stato certificato "disco d'oro" in Italia. I più cattivi potrebbero pensare che è tutto merito della vetrina (ben sfruttata) di Sanremo e di un percorso furbetto che va a ricalcare quello già ben battuto da Giovanni Allevi, ovvero musica strumentale per la massa e il largo consumo. Il primo concetto è innegabile, il Festival ha fatto da traino a Ezio Bosso. Il secondo concetto è una forzatura, perché in "The 12th Room" non ci sono passaggi ruffiani o spudorate aperture a melodie buone per i caroselli pubblicitari. “The 12th Room” è un concept…

Score

QUALITA' - 77%

77%

77

Questo album pochi giorni fa è stato certificato “disco d’oro” in Italia. I più cattivi potrebbero pensare che è tutto merito della vetrina (ben sfruttata) di Sanremo e di un...

Leggi Articolo »

OUT SOUTH Dustville

OUT SOUTH dustville
«"Dustville" è la città immaginaria dove raccogliere le nostre esperienze musicali e umane. Un angolo polveroso e aspro, popolato da tutte le persone che abbiamo incrociato sulla nostra strada. Non un Paradiso ma un luogo dove raccogliere la vita vissuta, prima di partire per il prossimo viaggio». Tecnicamente bravi, gli Out South pagano qui qualcosa dal punto di vista dell'arrangiamento del suono, che spesso si perde per strada risultando anonimo o con una identità poco marcata. . Il…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

«”Dustville” è la città immaginaria dove raccogliere le nostre esperienze musicali e umane. Un angolo polveroso e aspro, popolato da tutte le persone che abbiamo incrociato sulla nostra strada. Non un...

Leggi Articolo »

BANGARANG! Religione Catodica

BANGARANG! religione_catodica
Silenzio, parla la tv. E' quello che i Bangarang! fanno con "Religione Catodica", strumento grazie al quale ripercorrono in 10 tracce sessant’anni di cultura televisiva italiana, giocando con l’immaginario che tanto ha saputo divertire, distrarre e condizionare il nostro Paese sino alla rivoluzione digitale. In tutto 10 canzoni strumentali che fondono rock, funk, noise e punk in una mistura di satira, divertimento, rabbia e tragicità la cui linea vocale è affidata esclusivamente alla tv. Il disco è ambizioso, ma non risulta facilmente digeribile al primo ascolto e gli incroci successivi non migliorano la prima impressione. Le tracce sono mediamente ben suonate…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Silenzio, parla la tv. E’ quello che i Bangarang! fanno con “Religione Catodica“, strumento grazie al quale ripercorrono in 10 tracce sessant’anni di cultura televisiva italiana, giocando con l’immaginario che tanto...

Leggi Articolo »

HUMAN PROGRESSION MACHINE Kosmos

HUMAN PROGRESSION MACHINE kosmos
Human Progression Machine nasce nel 2013 dall’incontro tra il violinista Laurence Cocchiara ed il batterista Alessandro Graziani, con il fine comune di appagare un desiderio di sperimentare e creare nuove sonorità. . Ciò per dire che l'album funziona e questo al netto di qualche sbavatura…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Human Progression Machine nasce nel 2013 dall’incontro tra il violinista Laurence Cocchiara ed il batterista Alessandro Graziani, con il fine comune di appagare un desiderio di sperimentare e creare nuove...

Leggi Articolo »

ROBERTO ZANISI Bradypus Tridactylus

ROBERTO ZANISI bradypus_tridactylus
«“Bradypus Tridactylus", ovvero Bradipo Tridattilo, perché suono tutti i miei strumenti a corde con sole tre dita, e infatti anche il Bradipo ne ha solo tre, ma anche perché sento di avere in comune, con questo affascinante animale, la natura “lenta” nel fare e nel procedere nelle cose della vita; non a caso il mio lavoro solista precedente risaliva a una decina di anni fa…». "Bradypus Tridactylus" è un disco di musica strumentale senza passaporto. Non c'è infatti una collocazione geografica per il nuovo album di Roberto Zanisi. Le fascinazioni arrivano dal Mediterraneo (e sono tante), ma anche dall'Oriente, dalle…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

«“Bradypus Tridactylus”, ovvero Bradipo Tridattilo, perché suono tutti i miei strumenti a corde con sole tre dita, e infatti anche il Bradipo ne ha solo tre, ma anche perché sento...

Leggi Articolo »

MULBÖ Mulbö

mulbo
Mulbö è una band principalmente strumentale. Musica per film, qualcuno potrebbe dire. Forse. Certamente musica nata con la pancia e cresciuta con la testa e, si spera, anche con le gambe. In 35 minuti di musica i Mulbö propongono un sound molto derivativo, ma eseguito piuttosto bene, con una certa padronanza dei mezzi a disposizione e soprattutto seguendo un'idea di suono che rimanda la mente al jazz, al noise, al rock. Tanta voglia di sperimentare. ,…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Mulbö è una band principalmente strumentale. Musica per film, qualcuno potrebbe dire. Forse. Certamente musica nata con la pancia e cresciuta con la testa e, si spera, anche con le...

Leggi Articolo »

ATOM MADE EARTH Morning Glory

ATOM MADE EARTH morning_glory
Atom Made Earth è un progetto (italiano) che ha preso il via nel maggio 2012. Tutte le canzoni di questo "Morning Glory" sono state scritte da Daniele Polverini, che guida una band dove l'elettronica cerca i favori dell'ambient, del rock, della psichedelia, arrivando persino a spingersi nei territori del jazz, insomma, un panorama sonoro vario, dove la mente è libera di aprire parentesi. Il disco non ha un taglio originalissimo (gli manca un po' di omogeneità e uno stile), ma è ben suonato, ha una scaletta che cerca di mischiare le carte per sorprendere l'ascoltatore e soprattutto, il pregio di "Morning…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Atom Made Earth è un progetto (italiano) che ha preso il via nel maggio 2012. Tutte le canzoni di questo “Morning Glory” sono state scritte da Daniele Polverini, che guida...

Leggi Articolo »

AFTER CRASH #Lostmemories

AFTER CRASH #lostmemories
Folgorati nell'adolescenza da “Ok Computer”, cominciano una ricerca musicale totalizzante, mischiando elettronica e acustica, componendo colonne sonore, accompagnamenti per spettacoli teatrali, pubblicità. Gli After Crash chiamano la loro musica "Cinematic Post Pop". Per farvela più semplice, vi diciamo che fanno dell'elettronica che accelera e decelera alla ricerca di un'emozione, di un'espressione, di qualcosa di vivo. Ecco, "#Lostmemories" potremmo definirlo un disco... vivo, che non si guarda allo specchio e che tende la mano all'ascoltatore. . Spesso il…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Folgorati nell’adolescenza da “Ok Computer”, cominciano una ricerca musicale totalizzante, mischiando elettronica e acustica, componendo colonne sonore, accompagnamenti per spettacoli teatrali, pubblicità. Gli After Crash chiamano la loro musica “Cinematic...

Leggi Articolo »