IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Autoproduzione

Autoproduzione

MARGO SANDA Delay

margo sanda delay
Una bella voce espressiva è un po' come quella cosa "dell'altezza mezza bellezza". Prendete "Delay" di Margo Sanda, un disco di elettronica con delle buone idee e delle linee melodiche che in alcuni passaggi (vedi il singolo "More") lasciano la mente dell'ascoltatore libera di viaggiare. Ebbene, il valore aggiunto di "Delay" è senza dubbio la voce di Margo Sanda, che sa caricare i suoi pezzi della giusta tensione emotiva. Il risultato è questo EP di 6 canzoni dove il pop è l'invitato dell'ultimo minuto ma anche il più gradito. Questo per dire che l'album, partendo da posizioni dichiaratamente elettroniche, non…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Una bella voce espressiva è un po’ come quella cosa “dell’altezza mezza bellezza”. Prendete “Delay” di Margo Sanda, un disco di elettronica con delle buone idee e delle linee melodiche che...

Leggi Articolo »

CODING CANDY More Than Bits

coding candy more than bits
In ambito elettronico la pensiamo così: esce talmente tanta roba che o osi oppure finisci (anche se sei bravino) per essere un sottoprodotto, una cosa derivativa. Coding Candy è lo pseudonimo del producer elettronico Luigi Cirelli, e questo "More Than Bits" è il suo nuovo EP, che francamente non è né carne né pesce: ci sono delle strutture interessanti che richiamano immaginari sonori che negli ultimi due lustri hanno preso campo in ambito elettronico (voci filtrate, l'electro-rock) ma a parte riconoscere al Nostro la capacità di saper suonare e produrre, è l'originalità che viene a mancare. I quattro pezzi in…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

In ambito elettronico la pensiamo così: esce talmente tanta roba che o osi oppure finisci (anche se sei bravino) per essere un sottoprodotto, una cosa derivativa. Coding Candy è lo pseudonimo...

Leggi Articolo »

CIRCO BOIA Circoboia

circo boia circoboia
Questi sono bravi davvero. "Circoboia" è il disco d'esordio dei Circo Boia, dieci tracce scritte e composte tra l'Italia e gli Stati Uniti dove la band ha già organizzato due tour abbracciando la cultura musicale americana e fondendola con influenze più europee. La produzione è stata affidata a Gian Maria Accusani (Sick Tamburo, Prozac+) che ha fatto un lavoro strepitoso in cabina di regia. Erika Fassari (chitarra, voce) e Joey Chiarello (basso, backing vocals) vengono da Grosseto e sono i titolari di questo progetto che partendo da posizioni tipicamente rock, entra a gamba tesa nei territori del pop, confezionando delle atmosfere che creano subito intimità con…

Score

QUALITA' - 80%

80%

80

Questi sono bravi davvero. “Circoboia” è il disco d’esordio dei Circo Boia, dieci tracce scritte e composte tra l’Italia e gli Stati Uniti dove la band ha già organizzato due tour...

Leggi Articolo »

INDUSTRIA ONIRICA Inganni

industria onirica inganni
“Inganni” è stato prodotto da LeLe Battista, ed è il primo EP di inediti dell'Industria Onirica, band pop-rock veneta che partendo dal fascino per le opere di Battiato, mette nel calderone un po' di elettronica, un po' di De Gregori, qualcosina di Guccini e prova a dare un senso compiuto al miscuglio. . "Inganni" è infatti il classico disco che si guarda troppo allo specchio, che nonostante il tourbillon di parole ha poco da dire e che dal punto di vista musicale…

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

“Inganni” è stato prodotto da LeLe Battista, ed è il primo EP di inediti dell’Industria Onirica, band pop-rock veneta che partendo dal fascino per le opere di Battiato, mette nel...

Leggi Articolo »

TWEE Mango

twee mango
Trenta minuti di pop intelligente. Roba che alle major (di solito) fa leccare i baffi. E invece “Mango”, il disco d'esordio dei piemontesi Twee, uscirà l'8 settembre come autoproduzione. Le dieci canzoni in scaletta sono cantante (in inglese) con il piglio di chi sa di avere per le mani dell'ottimo materiale e non tradiscono anche dopo diversi ascolti. Intendiamoci, i Twee non hanno inventato nulla, il loro è un pop a tinte americane che all'estero ha già trovato diverse declinazioni negli ultimi due lustri, però il risultato finale è sfizioso, frizzante, in poche parole, bello. La prima parte è…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Trenta minuti di pop intelligente. Roba che alle major (di solito) fa leccare i baffi. E invece “Mango”, il disco d’esordio dei piemontesi Twee, uscirà l’8 settembre come autoproduzione. Le...

Leggi Articolo »

PERFECT CLUSTER Flow

perfect cluster flow
Partiamo dagli aspetti negativi: il disco dura troppo (oltre 50 minuti), nel finale perde qualcosa e l'artwork è bruttino. Per il resto "Flow" è un album fighissimo. I Perfect Cluster mettono in fila 11 brani che si muovono soprattutto lungo le coordinate dell'alternative rock, dell'elettronica, dell'industrial. Un flusso che ha una discreta fruibilità pop: infatti diversi pezzi riescono a offrire dei ritornelli intelligenti. Intendiamoci, è un pop tutt'altro che... morbido, ma le linee melodiche sono accattivanti. Naturalmente è la parte musicale il pezzo forte di questo disco: c'è forza espressiva, ci sono idee, ci sono arrangiamenti efficaci. E ci sono le canzoni: un…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Partiamo dagli aspetti negativi: il disco dura troppo (oltre 50 minuti), nel finale perde qualcosa e l’artwork è bruttino. Per il resto “Flow” è un album fighissimo. I Perfect Cluster mettono in fila 11...

Leggi Articolo »

THE MATCH The Match

the match
La musica dei The Match è come la Vitamina C quando non ne hai strettamente bisogno: male non fa. Questo per dire che è musica poco impegnativa, con dei tratti ordinari e una personalità evanescente: un po' di elettronica, un po' di pop, qualche timida variazione attorno al tema centrale e null'altro. . In scaletta anche una cover (carina) di "Pump Up The Jam" dei Technotronic.

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

La musica dei The Match è come la Vitamina C quando non ne hai strettamente bisogno: male non fa. Questo per dire che è musica poco impegnativa, con dei tratti...

Leggi Articolo »

THE GHIBERTINS The Less I Know The Better

ghibertins less know better
Folk rock di matrice americana, un suono che è familiare a milioni - per usare una citazione - ma che qui viene proposto con un bel vestito dove sono i dettagli a impreziosire il contenuto. Questo per dire che "The Less I Know The Better" è un album sorprendente. . Infine c'è la voce (tormentata) di Alessio Hofmann, che pesa un bel po' su…

Score

QUALITA' - 71%

71%

71

Folk rock di matrice americana, un suono che è familiare a milioni – per usare una citazione – ma che qui viene proposto con un bel vestito dove sono i...

Leggi Articolo »

UMAAN Umaan

umaan
Carina la cover, bello l'artwork, per il resto l'esordio degli Umaan è un disco di cantautorato elettronico piuttosto ripetitivo, che poteva tranquillamente essere accorciato di una quindicina di minuti, portando quindi la durata più vicina ai trenta minuti piuttosto che ai quasi cinquanta effettivi. La ripetitività degli arrangiamenti è il vero Tallone d'Achille ma anche i testi di Valerio Longo sono poca roba - in quest'ottica date un ascolto a "Paranoia", che è il brano meno ispirato dal punto di vista lirico anche se ha le linee melodiche più interessanti del compact. Insomma, inevitabile la bocciatura. C'è bisogno in futuro…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

Carina la cover, bello l’artwork, per il resto l’esordio degli Umaan è un disco di cantautorato elettronico piuttosto ripetitivo, che poteva tranquillamente essere accorciato di una quindicina di minuti, portando quindi...

Leggi Articolo »

POVEROALBERT Ma è tutto ok

poveroalbert
“Ma è tutto ok” è il disco d’esordio dei campani Poveroalbert. Un lavoro composto da nove episodi che mescola rock alternativo e cantautorato. . Si fa fatica a capire dove vogliano andare a parare i campani con questi testi. Insomma, bene il suono, da lavorare (e parecchio) in futuro sulle liriche, c'è la necessità di dare una forma più efficace alle parole.

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

“Ma è tutto ok” è il disco d’esordio dei campani Poveroalbert. Un lavoro composto da nove episodi che mescola rock alternativo e cantautorato. La parte musicale intriga parecchio, perché nell’intenzione...

Leggi Articolo »