IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Noise

Noise

TOM DILEIN Alter Ego

tom dilein
Non ha scelto una strada facile, Tom Dilein, per il suo "Alter Ego", EP dalle mille fascinazioni. Che vuol essere prima di tutto un grimaldello per accedere all’intimità dell'autore, ripercorrendo in chiave sonora i traumi dello stesso: la depressione scaturita da un grave incidente, con il conseguente isolamento nei boschi della sua Versilia prima del ritorno in una città, Firenze, in cui non si riconosce più fino in fondo. Il disco è un continuo andare e venire lungo le coordinate della sperimentazione con la terza traccia in scaletta - "Lost" - che rappresenta a nostro avviso il miglior biglietto…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Non ha scelto una strada facile, Tom Dilein, per il suo “Alter Ego“, EP dalle mille fascinazioni. Che vuol essere prima di tutto un grimaldello per accedere all’intimità dell’autore, ripercorrendo...

Leggi Articolo »

GRAMMO DI SOMA No

grammo di soma no
"No" è il terzo disco di Grammo di Soma, che ormai ci ha preso gusto a bazzicare i territori del rumore e della sperimentazione, con un'indole - talvolta - più da outsider che da veterano della discografia. Questo lavoro, infatti, ha un tratto istintivo e mette assieme 6 episodi che possono tranquillamente essere "letti" come una traccia unica, dove rumori, batteria, sintetizzatori, basso e voci creano un magma sonoro che ci mette un po' a svelarsi. Questo per dire che il primo ascolto non è un granché e risulta persino spiazzante, ma le cose vanno a migliorare con gli…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

“No” è il terzo disco di Grammo di Soma, che ormai ci ha preso gusto a bazzicare i territori del rumore e della sperimentazione, con un’indole – talvolta – più...

Leggi Articolo »

IL SILENZIO DELLE VERGINI Fiori Recisi

silenzio vergini
“Fiori Recisi” è il terzo lavoro in studio de Il Silenzio Delle Vergini, ed ha un taglio molto cinematografico: la forma-canzone viene destrutturata e riempita di rumore psichedelico e frasi recitate. Non è un disco di facilissima fruizione, anche perché gli appigli, nell'immediato, sono pochini, ma con il passare degli ascolti si arriva a comprendere meglio il senso delle 9 tracce in scaletta e a definirne i contorni. .

Score

QUALITA' - 59%

59%

59

“Fiori Recisi” è il terzo lavoro in studio de Il Silenzio Delle Vergini, ed ha un taglio molto cinematografico: la forma-canzone viene destrutturata e riempita di rumore psichedelico e frasi recitate....

Leggi Articolo »

DISTORSONIC Twisted Playgrounds

distorsonic
I Distorsonic sono un progetto di Maurizio Iorio nato a metà Anni Novanta. Un progetto che in "Twisted Playgrounds" vede l'autore (con Stefano Falcone ai tamburi) spaziare fra sonorità differenti: psichedelia, jazz, sperimentazione, noise, rock. Tutto è sospeso lungo la scaletta, gli appigli all'orecchiabilità sono pochi e le 9 tracce sono in prevalenza strumentali. Nonostante il taglio "alternativo", l'album ha una buonissima fruibilità e si arriva alla fine dell'ascolto senza particolare fatica. Ogni brano porta in dote una tensione emotiva che resta tale nel suo sviluppo e raramente esplode, e anche la tecnica non prende mai il sopravvento rispetto…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

I Distorsonic sono un progetto di Maurizio Iorio nato a metà Anni Novanta. Un progetto che in “Twisted Playgrounds” vede l’autore (con Stefano Falcone ai tamburi) spaziare fra sonorità differenti:...

Leggi Articolo »

NINE INCH NAILS Bad Witch

nine inch nails bad witch
Ormai Trent Reznor ha smesso di essere un autore. E' come se avesse sviluppato una sorta di stitichezza verso la classica forma canzone. L'unione di intenti con Atticus Ross ha senza dubbio dato profondità alla vena creativa (sonora) del leader dei Nine Inch Nails (assieme hanno vinto anche un Oscar), ma il Reznor di oggi è irriconoscibile come autore in senso stretto. E "Bad Witch" sta lì a testimoniare la bontà del concetto appena espresso, visto che è il solito disco rapido (6 brani) con una produzione eccellente ma con pochissime idee. Un album di giochini elettronici, di sperimentazione…

Score

QUALITA' - 40%

40%

40

Ormai Trent Reznor ha smesso di essere un autore. E’ come se avesse sviluppato una sorta di stitichezza verso la classica forma canzone. L’unione di intenti con Atticus Ross ha...

Leggi Articolo »

JOHN MALKOVITCH! The Irresistible New Cult of Selenium

john malkovitch irresistible selenium
I John Malkovitch! hanno imparato così bene la lezione (del post-rock) da sembrare una cover band, anzi, somigliano a quei compagni delle elementari che recitavano a memoria la poesia e tutti rimanevano a bocca aperta davanti a cotanta destrezza. Insomma, i Nostri sono bravi tecnicamente, riescono a creare persino una discreta tensione emotiva, ma al momento la loro proposta non ha un'identità e vive di luce riflessa. "The Irresistible New Cult of Selenium" è un album di 4 pezzi (3 dei quali superano i 12 minuti di lunghezza) e oltre al post-rock c'è anche spazio per un po' di rumore…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

I John Malkovitch! hanno imparato così bene la lezione (del post-rock) da sembrare una cover band, anzi, somigliano a quei compagni delle elementari che recitavano a memoria la poesia e tutti...

Leggi Articolo »

LEBOWSKI Cura Violenta

lebowski cura violenta
"Cura Violenta" è un disco originale, perché partendo da posizioni rock va a prendersi dei rischi lungo le strade del pop contemporaneo, della sperimentazione, del punk, del noise, . Detto che le liriche sono un evidente valore aggiunto, la parte musicale tiene il passo e alle percussioni del…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

“Cura Violenta” è un disco originale, perché partendo da posizioni rock va a prendersi dei rischi lungo le strade del pop contemporaneo, della sperimentazione, del punk, del noise, mescolando il...

Leggi Articolo »

LACOLPA Mea Maxima Culpa

lacolpa mea maxima culpa
"Mea Maxima Culpa" è una botta metal con tanto noise ad arricchire il contenuto e un panorama nero che più nero non si potrebbe. Ascoltando l'album troverete la copertina sin giocosa e allegra. Questo per dire che il muro di suono proposto dagli alessandrini è veramente solenne e cupo, ma anche espressivo al punto giusto. Le parole vengono sussurrate e le linee melodiche sono bandite. Non c'è voglia di assecondare l'ascoltatore, ma soltanto di scuoterlo e colpirlo forte. Il disco si compone di tre tracce extra large e sfiora i 40 minuti di durata. E' un buon lavoro? Se…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

“Mea Maxima Culpa” è una botta metal con tanto noise ad arricchire il contenuto e un panorama nero che più nero non si potrebbe. Ascoltando l’album troverete la copertina sin...

Leggi Articolo »

NITRITONO Panta Rei

nitritono panta rei
E' sempre un gran casino recensire questi lavori dove noise, rock e metal giocano a incastrarsi brano dopo brano. Perché non sai mai quale metro di giudizio usare. Se prendi l'estero, allora è facile uscirne con le ossa rotte, perché su certe cose sono avanti 10 anni rispetto a noi. Forse può aver senso prendere come riferimento il mercato italiano e basta, o forse può aver senso valutare solo la capacità della band di suonare e intrattenere. Insomma, come la giri, la valutazione è sempre parziale. Luca Lavernicocca (batteria) e Siro Giri (chitarra e voce) sono due teste dure…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

E’ sempre un gran casino recensire questi lavori dove noise, rock e metal giocano a incastrarsi brano dopo brano. Perché non sai mai quale metro di giudizio usare. Se prendi...

Leggi Articolo »

IL VUOTO ELETTRICO Traum

vuoto elettrico traum
Un disco nervoso, prodotto artisticamente dal sempre bravo Xabier Iriondo e una scaletta veloce di 9 pezzi per 30 minuti di musica. Se volessimo dare una cittadinanza a "Traum" potremmo collocarlo fra New York, Londra e Bologna, fra il rock sonico, il punk Anni Settanta e i Massimo Volume. Il triangolo è più o meno quello, poi le sfumature rendono il progetto più ampio, ma diciamo che in sintesi siamo in quelle zone lì. I testi (in italiano) sono ambiziosi e spesso fanno perno attorno a una rabbia che non resta mai in superficie ma esplode sull'onda di chitarre molto espressive.…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

Un disco nervoso, prodotto artisticamente dal sempre bravo Xabier Iriondo e una scaletta veloce di 9 pezzi per 30 minuti di musica. Se volessimo dare una cittadinanza a “Traum” potremmo collocarlo fra...

Leggi Articolo »