IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Pop (pagina 58)

Pop

VERDIANA Nel centro del caos

Verdiana è la cantautrice finalista dell’edizione 2013 di "Amici". Il suo "Nel centro del caos" (Carosello Records) è un album di pop che non fa nulla per nascondere la propria essenza. E' tutto sul tavolo, quindi non c'è da fare una ricerca fra le pieghe per cogliere eventuali sfumature. Non è un difetto né un limite mostrare le proprie intenzioni all'ascoltatore. Nel disco compaiono come autori - fra gli altri - anche Niccolò Agliardi e Dario Brunori, che forniscono un contributo non particolarmente esaltante. Ma (nonostante…

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

Verdiana è la cantautrice finalista dell’edizione 2013 di “Amici”. Il suo “Nel centro del caos” (Carosello Records) è un album di pop che non fa nulla per nascondere la propria essenza. E’...

Leggi Articolo »

U2 Songs of innocence

Rassicurante. E' questa la prima parola che viene in mente dopo l'ascolto del nuovo disco degli U2. Rassicurante perché "Songs of innocence" è un disco classico per una band classica e per un pubblico che ha bisogno di rassicurazioni. Per un pubblico che in tempi di crisi ha bisogno di punti fermi, di fissare il centro e vederlo stare lì, immobile, fedele a se stesso. Insomma, , ma che dirà poco o nulla a chi valuta la band di Dublino al pari di tanti altri gruppi più o meno popolari. In "Songs of…

Score

QUALITA' - 57%

57%

57

Rassicurante. E’ questa la prima parola che viene in mente dopo l’ascolto del nuovo disco degli U2. Rassicurante perché “Songs of innocence” è un disco classico per una band classica...

Leggi Articolo »

SICK TAMBURO Senza Vergogna

Dopo l'esperienza dei Prozac+, Gian Maria Accusani ed Elisabetta Imelio continuano a fare musica. I loro Sick Tamburo hanno un'urgenza differente dai Prozac+, ma la passione per manie, timori e insicurezze derivanti dal quotidiano è rimasta la stessa degli inizi. Con "Senza Vergogna" (La Tempesta Dischi, distribuzione Master Music), i Nostri mettono assieme dieci brani dove la voce di Accusani fa da minimo comun denominatore. Ma c'è anche altro: chitarre e batterie puntuali e linee di basso che purtroppo si perdono per strada, facendo fatica ad affiorare. , ha un'identità precisa e non tradisce il passato dei Sick Tamburo, che hanno un…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Dopo l’esperienza dei Prozac+, Gian Maria Accusani ed Elisabetta Imelio continuano a fare musica. I loro Sick Tamburo hanno un’urgenza differente dai Prozac+, ma la passione per manie, timori e insicurezze derivanti dal quotidiano è rimasta...

Leggi Articolo »

PAOLO SAPORITI Paolo Saporiti

PAOLO_SAPORITI
. Questo Saporiti che canta in italiano (con l’aiuto in cabina di regia dell’Afterhours Xabier Iriondo) è davvero tanta roba e questa volta gli va riconosciuto un notevole scatto in avanti rispetto al passato, un cambio di passo che sa di definitiva maturazione. L’album è registrato benissimo, tanto che la voce dell’artista arriva limpida e intima al punto giusto, mentre Iriondo non esagera, andando a mettere il carico su una manciata di brani, sempre con attenzione e sensibilità. Tutte le dodici canzoni…

Score

QUALITA' - 84%

84%

84

Se vogliamo trovare un difetto, l’ultima parte del compact è leggermente meno brillante della prima. Ma il resto è davvero tanta roba. Questo Saporiti che canta in italiano (con l’aiuto...

Leggi Articolo »

IBREVIDIVERBI Ibrevidiverbi

Un disco che riconcilia col pop. Perché dai, non è vero che il pop è solo ritornelli cretini e rime cuore\amore, e neppure banalità da cappio al collo. Esiste una via maestra che porta in un territorio dove l’orecchiabilità è nobilitata dalle idee. In questo territorio immaginifico, i Nostri hanno trovato asilo, sfornando un disco bellissimo (uscito per Vrec) e incrociando le chitarre acustiche con l’ausilio di una loopmachine. . L’unico neo la cover di "Buonanotte Fiorellino", non proprio…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Un disco che riconcilia col pop. Perché dai, non è vero che il pop è solo ritornelli cretini e rime cuore\amore, e neppure banalità da cappio al collo. Esiste una...

Leggi Articolo »

GNUT Prenditi quello che meriti

Solitamente il terzo lavoro è sempre quello della maturità, ma nel caso del napoletano Gnut (nome d’arte di Claudio Domestico) il terzo disco, ora, è quello delle piacevoli conferme dopo un percorso artistico che già aveva messo in evidenza numeri notevoli. "Prenditi quello che meriti" (Inri) è : in quest’ottica "Fiume Lento" (con la partecipazione del Marta Sui Tubi, Giovanni Gulino) è un brano che da solo vale il prezzo del compact – è così potente che si fa fatica a non ascoltarlo di continuo. Ma nel complesso è tutto il…

Score

QUALITA' - 80%

80%

80

Solitamente il terzo lavoro è sempre quello della maturità, ma nel caso del napoletano Gnut (nome d’arte di Claudio Domestico) il terzo disco, ora, è quello delle piacevoli conferme dopo...

Leggi Articolo »

SONS OF THE SEA Sons of the Sea

"Sons of the Sea" (Avow! Records/Membran/Self) è il primo album in studio della nuova creatura omonima di Brandon Boyd, conosciuto dai molti come frontman degli Incubus. Diciamolo subito: i fans di Boyd resteranno leggermente spiazzati da questo lavoro che punta territori nuovi, più complessi, che Brandon affronta mettendoci la solita eccellente attenzione vocale. Prodotto da Brendan O’Brien (Incubus, Pearl Jam, Bruce Springsteen, Rage Against the Machine) e con alcune parti di batteria suonate da Josh Freese (Nine Inch Nails, A Perfect Circle e tanti altri progetti), il disco parte lento ma decolla subito, mettendo in mostra una struttura solida, una validissima fruibilità pop e…

Score

QUALITA' - 80%

80%

80

“Sons of the Sea” (Avow! Records/Membran/Self) è il primo album in studio della nuova creatura omonima di Brandon Boyd, conosciuto dai molti come frontman degli Incubus. Diciamolo subito: i fans di Boyd resteranno leggermente...

Leggi Articolo »

LEON Come se fossi Dio

LEON come se fossi dio
Guai – talvolta - a fermarsi alla prima impressione. Perché con quella sua barbetta incolta e il fisico palestrato, questo Leon al primo contatto sembra il classico cantante pop tutto pose e poco altro, e invece siamo di fronte a un artista vero, che ha tirato fuori un esordio bellissimo. e un missaggio che – unico neo - un po’ penalizza il risultato finale. Musicalmente il disco si muove tra…

Score

QUALITA' - 76%

76%

76

Guai – talvolta – a fermarsi alla prima impressione. Perché con quella sua barbetta incolta e il fisico palestrato, questo Leon al primo contatto sembra il classico cantante pop tutto...

Leggi Articolo »