IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Tag Archivi: Cristiano Godano

Tag Archivi: Cristiano Godano

CRISTIANO GODANO «Ciò che racconto coi miei testi è qualcosa di molto intimo e tenero»

cristiano godano
Cristiano Godano, frontman dei Marlene Kuntz, con il primo album da solista “Mi ero perso il cuore” ha voluto spostare un po' più in là l'asticella, . Abbiamo provato a parlarne con l'artista. Il tuo esordio sembra un disco nato da un'urgenza umana molto forte, che ha spinto poi fortissimo le vele dell'ispirazione. Sono tutti brani nati in un momento preciso oppure te li sei ritrovati in mano un po' alla volta?  «Come in tutti i precedenti dischi coi Marlene, i testi sono arrivati dopo le…

Score

0

Cristiano Godano, frontman dei Marlene Kuntz, con il primo album da solista “Mi ero perso il cuore” ha voluto spostare un po’ più in là l’asticella, prendendosi il rischio di...

Leggi Articolo »

CRISTIANO GODANO Mi ero perso il cuore

cristiano godano
Inatteso. Non sapremmo come definire in altro modo questo "Mi ero perso il cuore". Inatteso e spiazzante. Perché non ci aspettavamo che Cristiano Godano riuscisse a mettersi così a nudo dopo una così lunga carriera. Non per incapacità del leader dei Marlene Kuntz - indubbiamente la miglior penna della sua generazione - ma perché la maturità spesso coincide con un inevitabile declino compositivo e con la necessità (per sopravvivenza) di guardare oltre sé alla ricerca di una forma di ispirazione che alimenti la fiamma. E invece Godano è sceso giù giù sino al centro, mettendo in mostra una fragilità…

Score

QUALITA' - 79%

79%

79

Inatteso. Non sapremmo come definire in altro modo questo “Mi ero perso il cuore“. Inatteso e spiazzante. Perché non ci aspettavamo che Cristiano Godano riuscisse a mettersi così a nudo...

Leggi Articolo »

CRISTIANO GODANO «Il pensiero di chi muore in solitudine mi strugge»

cristiano godano
In periodi di smarrimento ci si aggrappa alle letture, alle fascinazioni delle arti, e anche a chi - nella sua carriera - ha saputo decifrare con sensibilità e lucidità bellezze e contraddizioni della nostra epoca. . A lui abbiamo posto vari interrogativi, mettendo per una volta da parte la musica. L'attualità è ingombrante. Pensi che questa situazione e questo riscoprirci terribilmente vulnerabile davanti a un nemico invisibile possano portare -…

Score

0

In periodi di smarrimento ci si aggrappa alle letture, alle fascinazioni delle arti, e anche a chi – nella sua carriera – ha saputo decifrare con sensibilità e lucidità bellezze...

Leggi Articolo »

MAURO ERMANNO GIOVANARDI La mia generazione

mauro ermanno giovanardi la mia generazione
"La mia generazione" era/è un album necessario? Assolutamente sì, perché soddisfa almeno due necessità: la prima è legata al pubblico over 30, che con questa scaletta può ritrovare le radici della propria formazione musicale, mentre gli under 30 potranno sentire il sapore di un'epoca (forse) irripetibile per la scena rock italiana. “La Mia Generazione” è un pegno d’amore con cui Mauro Ermanno Giovanardi celebra senza retorica una stagione musicale dove sia l’industria discografica che il pubblico recepì il messaggio che l’idea di un rock cantato finalmente in italiano, originale, libero da imitazioni di omologhe esperienze straniere, non fosse più un’eresia ma…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

“La mia generazione” era/è un album necessario? Assolutamente sì, perché soddisfa almeno due necessità: la prima è legata al pubblico over 30, che con questa scaletta può ritrovare le radici...

Leggi Articolo »

GIANCARLO ONORATO «Io non faccio dischi per convincere o per intrattenere»

giancarlo onorato
Partiamo da "Quantum", il tuo ultimo lavoro. E' un disco che esprime atmosfere solenni, porta con sé un'epica che colpisce al primo ascolto. Da quali letture, incontri o eventi è stato ispirato? Inoltre come mai ci sono voluti tre anni di lavorazione? «La forma e il contenuto si appartengono, si compenetrano. Credo nasca così il trasporto epico. Ho sempre pensato che per essere un musicista si debba prima di tutto essere creature veramente vive in tutto e per tutto. Io non faccio dischi per stupire o consolare, mentre vedo e sento che molti colleghi assai affermati e con carriere da…

Score

0

Partiamo da “Quantum”, il tuo ultimo lavoro. E’ un disco che esprime atmosfere solenni, porta con sé un’epica che colpisce al primo ascolto. Da quali letture, incontri o eventi è...

Leggi Articolo »

DARMAN «Nel nuovo album ho tentato di rendere tutto perfettamente armonioso»

darman
​La Calabria, Torino e l'elettronica (molto internazionale) nel nuovo "Segale Cornuta". Con Darman siamo andati alla scoperta delle fascinazioni che da un piccolo paesino incastonato tra sterminati boschi di conifere . «Con il mio nuovo album, "Segale Cornuta", ho intrapreso un percorso di ricerca sonora che riguarda l'inserimento dosato e sinergico dell'elettronica all'interno del mio alternative rock noise/psichedelico. Ho cercato di tessere questa specifica tela musicale cercando di rendere il tutto perfettamente armonioso, così da mantenere sì le mie peculiarità puramente alternative rock (vestito che meglio si adatta alla mia introspezione tramutata in arte musicale/letterale), ma nel contempo dare freschezza e completezza al sound…

Score

0

​La Calabria, Torino e l’elettronica (molto internazionale) nel nuovo “Segale Cornuta“. Con Darman siamo andati alla scoperta delle fascinazioni che da un piccolo paesino incastonato tra sterminati boschi di conifere lo hanno...

Leggi Articolo »

MARLENE KUNTZ Senza peso

MARLENE KUNTZ senza peso
A volte capita di ascoltare un disco e di non capirlo. A volte capita persino di recensirlo malamente, salvo poi scoprire l'errore. Quando nel 2003 uscì "Senza peso" lo bollammo come una "mezza cagata". Un anno dopo, riascoltandolo per caso, boom, fu come se un mondo si aprisse su un panorama inesplorato. E alla fine "Senza peso" è diventato il nostro disco preferito nella discografia dei Marlene Kuntz. In questo quinto capitolo della band piemontese, le liriche di Godano sono sfacciatamente crudeli, talvolta ciniche, di sicuro sfrontate al punto giusto. I testi di "Sacrosanta verità" e "A fior di pelle", ad…

Score

0

A volte capita di ascoltare un disco e di non capirlo. A volte capita persino di recensirlo malamente, salvo poi scoprire l’errore. Quando nel 2003 uscì “Senza peso” lo bollammo...

Leggi Articolo »

CRISTIANO GODANO «Vi dico la mia sul premio Nobel a Bob Dylan»

cristiano godano
Il Nobel per la Letteratura assegnato a Bob Dylan ha scatenato reazioni di ogni genere. Noi abbiamo chiesto un parere a Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, . Di sicuro, uno che con le parole ha sempre dimostrato di avere una sensibilità speciale. Il premio Nobel a Bob Dylan ha spiazzato, spaccato la critica, stupito ma ha anche fatto il pieno di entusiasmo. A te ha stupito? Da quale parte ti schieri? Fra quelli come Baricco ("Cosa c'entra con la letteratura?") oppure tra chi ha applaudito per l'azzardo? «Mi ha stupito nella misura in cui mi…

Score

0

Il Nobel per la Letteratura assegnato a Bob Dylan ha scatenato reazioni di ogni genere. Noi abbiamo chiesto un parere a Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, forse il miglior cantautore rock dell’ultimo...

Leggi Articolo »

GIANNI MAROCCOLO «Mi piace costruire progetti che lascino un segno, che siano unici»

GIANNI MAROCCOLO
Forte di una carriera artistica ultra trentennale, Gianni Maroccolo si appresta per la prima volta ad affrontare un importante progetto a suo nome collocandosi al centro del palco. . La prima cosa che voglio chiederti è relativa a questa idea di metterti al centro del palco. Tu sei abituato alle luci, ma hai sempre preferito lasciare la scena ad altri compagni di viaggio. Cos'è cambiato? La proverbiale discrezione di Maroccolo è persa? «No, non…

Score

0

Forte di una carriera artistica ultra trentennale, Gianni Maroccolo si appresta per la prima volta ad affrontare un importante progetto a suo nome collocandosi al centro del palco. “Nulla è andato perso” è...

Leggi Articolo »

CRISTIANO GODANO «Londra, William Shakespeare e un po' di cose sui Marlene Kuntz»

MARLENE KUNTZ CRISTIANO GODANO
Non ne facciamo un mistero: intervistare Cristiano Godano ci piace davvero un sacco. Perché è uno che sa andare oltre le "classiche risposte" e non usa filtri o copia-e-incolla quando si tratta di esprimere un concetto o prendere posizione. Gli abbiamo lanciato una piccola sfida: . Iniziamo. Ricordi il tuo primissimo viaggio a Londra?  «I miei ricordi sono legati innanzitutto all'area dove risiedeva mia cugina (Hampstead), piuttosto lontani dall'immagine di metropoli cui Londra ovviamente si associa, coi suoi lievi saliscendi e…

Score

0

Non ne facciamo un mistero: intervistare Cristiano Godano ci piace davvero un sacco. Perché è uno che sa andare oltre le “classiche risposte” e non usa filtri o copia-e-incolla quando...

Leggi Articolo »