IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > New Wave

New Wave

GRANADA Silence Gets Louder

granada silence gets louder
Quando abbiamo per le mani un'autoproduzione, la prima cosa che ci chiediamo sempre è: il progetto è amatoriale o c'è della professionalità? Quello dei Granada è un disco che soddisfa pienamente la seconda parte della domanda: c'è professionalità, c'è un impianto sonoro solido e diverse idee azzeccate. I Granada sono un gruppo rock di Roma, nato dall’iniziativa di Fabio Mangiatordi e Alessio Corasaniti nel 2008. La formazione attuale è composta dai due fondatori con Gianfilippo Bonafede al basso e Lorenzo D’Angella alla batteria. Il loro suono ha orecchiabilità e un approccio al rock molto Anni Ottanta e Novanta, ci…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Quando abbiamo per le mani un’autoproduzione, la prima cosa che ci chiediamo sempre è: il progetto è amatoriale o c’è della professionalità? Quello dei Granada è un disco che soddisfa...

Leggi Articolo »

SOVIET SOVIET Endless

soviet soviet endless
Se "Endless" fosse un cocktail sarebbe composto dalle seguenti parti: un terzo della voce di Brian Molko dei Placebo, un terzo di new wave leggermente rivisitata e, infine, un terzo di Anni Ottanta. . Quello che i Soviet…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Se “Endless” fosse un cocktail sarebbe composto dalle seguenti parti: un terzo della voce di Brian Molko dei Placebo, un terzo di new wave leggermente rivisitata e, infine, un terzo...

Leggi Articolo »

THE LOVE THIEVES Soft

the love thieves soft
"Soft" è il primo album dei toscani The Love Thieves. Le coordinate sonore della proposta sono abbastanza facili da individuare già al primissimo ascolto: pop, elettronica e rock Anni Ottanta e new wave. Il duo livornese non ha paura di risultare derivativo, anzi, spinge l'acceleratore al massimo e quello che viene fuori è gradevole, magari non originale, ma senza dubbio gradevole. Un pezzo come "The Island" (l'apice del cd) è così sfacciatamente, irrimediabilmente Anni Ottanta che o lo ami o lo odi, e anche la voce di Chiara Lucarelli segue lo stesso schema. E' un buon album "Soft"? E' un disco che…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

“Soft” è il primo album dei toscani The Love Thieves. Le coordinate sonore della proposta sono abbastanza facili da individuare già al primissimo ascolto: pop, elettronica e rock Anni Ottanta e...

Leggi Articolo »

LELE BATTISTA Mi Do Mi Medio Mi Mento

lele battista mi do mi medio mi mento
"Mi Do Mi Medio Mi Mento" è stato prodotto assieme a Leziero Rescigno, mentre le canzoni sono state registrate con Giorgio Mastrocola alle chitarre e synth, Niccolò Bodini de La Scapigliatura alla batteria, e Gaben al basso. Per questo ritorno dopo un lungo silenzio, LeLe Battista ha potuto contare anche su Violante Placido e Mauro Ermanno Giovanardi per la scrittura di due brani. Insomma, tanti amici per creare un disco dove la canzone d'autore è sì presente, ma mischiata a tantissime altre fascinazioni: pop, new wave, Anni Ottanta, i Cure, l'elettronica. Intendiamoci, Battista non ha cambiato di una virgola il suo…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

“Mi Do Mi Medio Mi Mento” è stato prodotto assieme a Leziero Rescigno, mentre le canzoni sono state registrate con Giorgio Mastrocola alle chitarre e synth, Niccolò Bodini de La Scapigliatura...

Leggi Articolo »

SARA PIOLANTI Farfalle e falene

sara piolanti farfalle falene
Partiamo subito dal singolo scelto per presentare "Farfalle e falene", cioè "Muore di me": davvero un brano convincente, un ottimo biglietto da visita, un pezzo che in una certa misura tratteggia il valore di questo disco prodotto da Sara Piolanti assieme a Franco Naddei, alias Francobeat. "Farfalle e falene" è un album nervoso dove quiete ed esplosioni rock si rincorrono. Sara ci ha messo voce (e tanta teatralità), chitarra, basso e batteria, mentre Francobeat ha aggiunto a tutto questo anche piano e synth in generosa quantità. L'atmosfera generale del compact fa correre la mente agli Anni Ottanta e alla new wave. La…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Partiamo subito dal singolo scelto per presentare “Farfalle e falene“, cioè “Muore di me”: davvero un brano convincente, un ottimo biglietto da visita, un pezzo che in una certa misura tratteggia...

Leggi Articolo »

SHAPELESS VOID Telema

shapeless void telema
La prima cosa che balza all'occhio dell'EP degli Shapeless Void è l'assenza (per il momento) di un suono proprio, di un'idea di suono personale. Il loro "Telema" propone un rock ricco di fascinazioni pop, new wave e atmosfere leggermente scure; le 4 canzoni in scaletta sono sì gradevoli all'ascolto, ma all'atto pratico lasciano poco o nulla di concreto fra le mani. Faticano a distinguersi dalla massa di musica che quotidianamente la scena indipendente sforna. Insomma, . Da salvare alcune parti di chitarra.

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

La prima cosa che balza all’occhio dell’EP degli Shapeless Void è l’assenza (per il momento) di un suono proprio, di un’idea di suono personale. Il loro “Telema” propone un rock ricco...

Leggi Articolo »

LESS THAN A CUBE Less than a cube

LESS THAN A CUBE
L'esordio del trio torinese Less than a cube è un viaggio in un'epoca che periodicamente torna a ricordarci che non è mai andata via. Parliamo degli Anni Ottanta. Un'epoca che i Nostri . Il risultato? Un album ben suonato, ma…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

L’esordio del trio torinese Less than a cube è un viaggio in un’epoca che periodicamente torna a ricordarci che non è mai andata via. Parliamo degli Anni Ottanta. Un’epoca che i Nostri...

Leggi Articolo »

NON Sancta Sanctorum

NON sancta sanctorum
"Sancta Sanctorum" dei toscani NoN è una corsa in un tunnel nero. Tutto attorno rumori, gli echi di un rock scuro che flirta con la new wave. E poi ci sono i testi (in italiano), molto ambiziosi, che però lasciano poco il segno. L'abbiamo presa larga, ok, quindi andiamo dritti al sodo: l'album non ci è piaciuto. I testi si guardano troppo allo specchio, relegando l'ascoltatore a un ruolo passivo che alla lunga stanca. . In scaletta 10 episodi per 40 minuti di musica. In conclusione: un disco…

Score

QUALITA' - 50%

50%

50

“Sancta Sanctorum” dei toscani NoN è una corsa in un tunnel nero. Tutto attorno rumori, gli echi di un rock scuro che flirta con la new wave. E poi ci sono...

Leggi Articolo »

WINTER SEVERITY INDEX Human Taxonomy

WINTER SEVERITY INDEX human_taxonomy
Quello delle Winter Severity Index - duo romano al femminile - è un salto a pieni uniti negli Anni Ottanta. "Human Taxonomy", infatti, profuma ferocemente di new wave. In scaletta 7 brani scurissimi, che ti ronzano in testa e che non fanno nulla per nascondere il loro (virtuale) punto di origine. Insomma, tutto alla luce del Sole: . Un prodotto per nostalgici? In parte sì, anche se l'album ha una sua personalità forte e soprattutto quando si prende dei rischi…

Score

QUALITA' - 62%

62%

62

Quello delle Winter Severity Index – duo romano al femminile – è un salto a pieni uniti negli Anni Ottanta. “Human Taxonomy“, infatti, profuma ferocemente di new wave. In scaletta...

Leggi Articolo »

MALENKY SLOVOS Mood Swings

MALENKY SLOVOS mood swings
Due le cose che i Malenky Slovos hanno sbagliato: scegliersi un nome che sembra uno scioglilingua ed esordire con un album lunghissimo, fatto di 16 pezzi per quasi un'ora di musica, onestamente un'eternità. A favore - per loro fortuna - ci sono però più di due cosette, . Insomma, l'immaginario è quello, anche se il suono qui proposto ha personalità, un incedere deciso. E non sono rari i cambi di registro. I primi…

Score

QUALITA' - 68%

68%

68

Due le cose che i Malenky Slovos hanno sbagliato: scegliersi un nome che sembra uno scioglilingua ed esordire con un album lunghissimo, fatto di 16 pezzi per quasi un’ora di musica,...

Leggi Articolo »