IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Libri > Io coltivo

Io coltivo Matteo Mainardi

io coltivo

IO COLTIVO – Diario di una disobbedienza” di Matteo Mainardi, pubblicato dalla casa editrice Officina di Hank, «ripercorre, settimana dopo settimana, le tappe principali della più importante iniziativa politica antiproibizionista degli ultimi tempi e, allo stesso tempo, rappresenta un buon manuale di auto coltivazione di cannabis per principianti».

Questa iniziativa risale al 20 aprile 2020, giornata mondiale della cannabis, in cui circa 2500 persone hanno deciso di condividere sui social la loro scelta di coltivare una pianta di marijuana e quindi di autodenunciarsi per la loro disobbedienza. A questo evento, organizzato da “Io coltivo” nella persona di Antonella Soldo, sono seguite dieci settimane di iniziative politiche e di coltivazione, culminate con la manifestazione del 25 giugno, in cui si è svolto il raduno pacifico di chi, come l’autore, urla a gran voce le contraddizioni del proibizionismo e la necessità dell’autoproduzione.

Nel suo interessante testo lo scrittore e attivista analizza il termine “disobbedienza civile” dando questa definizione: «…nobile ed estrema pratica di iniziativa politica»; egli ci tiene a sottolineare che queste dieci settimane sono state un atto di denuncia collettiva e consapevole contro le leggi repressive italiane, che hanno deciso che la “Guerra alla droga” debba essere guerra al consumo di cannabis e guerra ai coltivatori di piantine piuttosto che battaglia contro il monopolio delle sostanze illegali detenuto dalla criminalità organizzata. «C’è un intero mondo sotterraneo di donne e uomini giovani e meno giovani, appartenenti a diverse categorie – si stima che siano più di 100.000 persone solo in Italia – che ha deciso di recidere ogni rapporto con la criminalità imposto finora dallo Stato attraverso il proibizionismo come unica forma di approvvigionamento di cannabis, producendosi in proprio il fabbisogno necessario». Lo Stato invece continua a perseguire coloro che producono per soddisfare un bisogno personale invece di rivolgere gli occhi verso il vero problema; a tal proposito il Senatore Matteo Mantero afferma: «Disobbedire diventa non solo lecito ma doveroso. Disobbedire ad una legge iniqua è un modo per mettere lo Stato di fronte alle sue contraddizioni e far esprimere la giustizia». A un anno esatto da questa iniziativa nasce quindi il libro di Matteo Mainardi – in concomitanza con la proposta di legge sull’auto coltivazione e depenalizzazione della coltivazione personale ora in discussione in commissione Giustizia della Camera – che non solo racconta quei giorni rivoluzionari ma offre anche interessanti consigli sulla coltivazione della cannabis, trattando tutti gli aspetti dalla scelta del seme all’essiccazione, concia e conservazione dei fiori.

Pagine: 144
Prezzo: 14,00€
Casa Editrice: Officina di Hank
Genere: Saggio/Studi sociali
Collana: La Raccolta
Codice ISBN: 979-12-801-33-410

Contatti
https://www.instagram.com/matteo.mainardi
https://twitter.com/MatteoMainardi
https://www.facebook.com/matteomainardi.89
https://www.youtube.com/channel/UC-NM9vz1yckiZm4VshMjDeg
https://www.facebook.com/OfficinadiHank
https://iocoltivo.eu/
https://officinadihank.com/prodotto/io-coltivo-diario-di-una-disobbedienza/

Tag