IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Libri > Corrieri Zen – Lo Zen e l’arte della consegna

Corrieri Zen – Lo Zen e l’arte della consegna Giovanni Scaruffi

corrieri zen

Corrieri Zen – Lo Zen e l’arte della consegna”, pubblicato indipendentemente da Giovanni Scaruffi, non è un manuale, come lui stesso chiarisce: «…non può esserlo, non posso insegnarvi cose che potreste solo apprendere vivendole». Potremmo definirlo un vero e proprio viaggio di scoperta, percorrendo insieme all’autore un tragitto fatto di frenetiche corse contro il tempo, farraginosi ostacoli e tra un aneddoto e l’altro, il lettore ha la facoltà di apprendimento circa tutto quello che questo particolare lavoro comporta e nasconde con ironia e spirito. Alcune storielle sono destinate a divenire pietre miliari dell’umorismo e del nonsense del mondo del lavoro.

Scaruffi descrive una realtà nota a molti, quella dei corrieri, con i suoi bizzarri e tragicomici personaggi e situazioni che la animano. “Corrieri Zen” fa sorridere con estrema serenità e tenerezza, ma anche ridere, ricalca questa fetta di Italia che sta lì in attesa del “Driin”. È un mondo nel quale un personaggio entrato nell’immaginario collettivo comune come il ragionier Fantozzi si sentirebbe perfettamente a proprio agio, tra situazioni surreali vissute da personaggi macchietta e descrizioni di clienti tipo che richiedono appellativi ridicolizzanti. Ogni protagonista rappresenta una categoria di cliente abituale e abitudinario con propri vezzi e mancanze, e il tutto concorre ragionevolmente a completare il puzzle globale della nostra società moderna e della mancanza di situazioni empatiche.

Questo libriccino appare assai indispensabile per chi acquista spesso online, ma soprattutto potrebbe rappresentare uno scrigno prezioso per chi ha in progetto di entrare a far parte di questo mondo attivamente in qualità di addetto alle spedizioni. «Ho cercato, nei limiti del possibile, di rappresentarvi il vostro nuovo lavoro con un minimo di ordine razionale. Era necessario, per poter dare un’immagine del mestiere che andrete a fare, che potesse rimanere ben impressa nella vostra memoria e poter subito riconoscere categorie e situazioni in modo che non vi troviate impreparati».

Non è detto però che per farne parte, occorra adottare sempre ed incondizionatamente la filosofia Zen, talvolta è sufficiente essere sé stessi e trovare il lato buono degli eventi. «In fondo lo Zen può non essere necessario. Se riuscirete a percepire l’umanità di tutte le persone che incontrerete e saprete cogliere i lati divertenti, i momenti toccanti, se entrerete empaticamente in contatto con gli umani che vi circondano, avrete delle soddisfazioni che compenseranno tutte le storture di questa società che altera le persone in modo negativo».

Casa Editrice: Independently published
Genere: Narrativa
Pagine: 110

Contatti
https://www.facebook.com/GiovanniScaruffiScrittore/

Link di vendita online
https://www.amazon.it/Corrieri-Zen

Tag