IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative (pagina 5)

Alternative

LUOGHI COMUNI Blu

luoghi comuni blu
“Blu” è un album che parla di reazione. Nessun gesto eroico o spettacolare, nessuna rivoluzione con e attraverso la musica. E’ una reazione personale a tante cose che possono accadere. La prima impressione non è stata positiva. E gli ascolti successivi non hanno modificato di molto le sensazioni iniziali. "Blu" non è un disco originale dal punto di vista musicale (rock alternativo dal taglio cantautorale) e le liriche restano ben distanti dall'asticella della sufficienza, perché non trasmettono all'ascoltatore concetti o fascinazioni tali da suggerire un rapido riascolto. .

Score

QUALITA' - 49%

49%

49

“Blu” è un album che parla di reazione. Nessun gesto eroico o spettacolare, nessuna rivoluzione con e attraverso la musica. E’ una reazione personale a tante cose che possono accadere....

Leggi Articolo »

SHIJO X Odd Times

SHIJO odd times
E' un'elettronica calda, quella di "Odd Times". Ed è un vero piacere ascoltarsi il disco in cuffia, perché vengono fuori strati di suono e giochi di incastro veramente interessanti. Ovvio, la voce di Laura Sinigaglia (spesso usata come uno strumento aggiunto) fa la differenza, ma nel complesso l'album degli Shijo X piace perché ha personalità e negli arrangiamenti si va a prendere dei rischi. Attorno all'elettronica, tanti ricami diversi e una certa passione (non sfacciata) per il pop. Insomma, un disco che ha un taglio internazionale ma che non rinnega le sue radici italiane. Forse - a voler essere pignoli - manca un singolo…

Score

QUALITA' - 69%

69%

69

E’ un’elettronica calda, quella di “Odd Times“. Ed è un vero piacere ascoltarsi il disco in cuffia, perché vengono fuori strati di suono e giochi di incastro veramente interessanti. Ovvio, la...

Leggi Articolo »

GRANADA Silence Gets Louder

granada silence gets louder
Quando abbiamo per le mani un'autoproduzione, la prima cosa che ci chiediamo sempre è: il progetto è amatoriale o c'è della professionalità? Quello dei Granada è un disco che soddisfa pienamente la seconda parte della domanda: c'è professionalità, c'è un impianto sonoro solido e diverse idee azzeccate. I Granada sono un gruppo rock di Roma, nato dall’iniziativa di Fabio Mangiatordi e Alessio Corasaniti nel 2008. La formazione attuale è composta dai due fondatori con Gianfilippo Bonafede al basso e Lorenzo D’Angella alla batteria. Il loro suono ha orecchiabilità e un approccio al rock molto Anni Ottanta e Novanta, ci…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

Quando abbiamo per le mani un’autoproduzione, la prima cosa che ci chiediamo sempre è: il progetto è amatoriale o c’è della professionalità? Quello dei Granada è un disco che soddisfa...

Leggi Articolo »

DARMAN Segale Cornuta

darman segale cornuta
Recensione telegrafica: la parte musicale è molto interessante (rock con inserti elettronici), il mixaggio convince a fasi alterne e sui testi c'è da lavorarci ancora su parecchio. Ora entriamo un po' più nel dettaglio. . Il problema è che i testi (scritti dal Nostro, come la musica) a volte scivolano nel banale, come nel caso dell'imbarazzante "La febbre del guano". Ogni tanto si tende anche…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Recensione telegrafica: la parte musicale è molto interessante (rock con inserti elettronici), il mixaggio convince a fasi alterne e sui testi c’è da lavorarci ancora su parecchio. Ora entriamo un...

Leggi Articolo »

SOMEDAY This doesn’t exist

someday this doesnt exist
Direttamente da Collegno, i Someday sono attivi dal 2000 ma soltanto adesso hanno messo assieme una scaletta per un disco vero e proprio. Ci verrebbe da fare la battutaccia che forse ci vogliono 3 lustri per fare un buon album, ma è solo una battutaccia (?), la verità è che "This doesn’t exist" funziona, fosse dipeso da noi non l'avremmo fatto differente da com'è: il rock alternativo proposto ha un taglio scuro, le linee di basso di Michele Fierro sono veramente belle (ti escono dalle cuffie), la melodia premia spesso l'ascoltatore e ci sono pure i singoli - l'iniziale "Clean Couch",…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

Direttamente da Collegno, i Someday sono attivi dal 2000 ma soltanto adesso hanno messo assieme una scaletta per un disco vero e proprio. Ci verrebbe da fare la battutaccia che forse...

Leggi Articolo »

SULA VENTREBIANCO Più niente

sula ventrebianco piu niente
Bel suono pulito, bel mixaggio (a cura di Alberto Ferrari dei Verdena), e il tutto è passato anche nelle abili mani di Giovanni Versari, maestro del mastering. Insomma, dal punto di vista tecnico, "Più niente" è inattaccabile e il rock alternativo dei Sula Ventrebianco ha indubbiamente personalità: tosto, compatto, chitarroso, chiassoso ma senza esagerare. Ci lasciano diversi dubbi altri aspetti della proposta, a partire dalle liriche, che non sono memorabili e anche le linee melodiche spesso deludono. E' come se al disco mancasse il sangue, mancassero le emozioni, a tratti risulta troppo freddo. Per carità, c'è tanta buona tecnica lungo la…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Bel suono pulito, bel mixaggio (a cura di Alberto Ferrari dei Verdena), e il tutto è passato anche nelle abili mani di Giovanni Versari, maestro del mastering. Insomma, dal punto di...

Leggi Articolo »

MY MONTHLY DATE Chaos Theory

MY MONTHLY DATE chaos theory
La prima cosa che colpisce di "Chaos Theory" è la copertina, perché richiama alla mente quella di "Io e la mia ombra" dei Casino Royale, ma intendiamoci, con la band milanese i Nostri hanno poco o nulla in comune. Qui siamo nel campo del rock britannico, con atmosfere che si aprono al pop e una interessante cura degli arrangiamenti. . Al momento suonano troppo derivativi e non hanno uno stile personale…

Score

QUALITA' - 61%

61%

61

La prima cosa che colpisce di “Chaos Theory” è la copertina, perché richiama alla mente quella di “Io e la mia ombra” dei Casino Royale, ma intendiamoci, con la band...

Leggi Articolo »

VOINA Alcol, schifo e nostalgia

voina alcol schifo nostalgia
E' un discorso che abbiamo già affrontato in passato e che è talmente semplice da risultare banale: quando una band ci sa fare, te ne accorgi subito, non serve neppure il riascolto. Ecco, il concetto è adattabile tranquillamente al disco dei Voina, che vengono da Lanciano. Il loro "Alcol, schifo e nostalgia" è un album di rock alternativo con una marcia in più e che - non è una colpa - ha qualcosa in comune con lo stile dei Ministri, infatti come il gruppo milanese, i Nostri riescono ad assere efficaci dal punto di vista musicale e sanno tradurre…

Score

QUALITA' - 70%

70%

70

E’ un discorso che abbiamo già affrontato in passato e che è talmente semplice da risultare banale: quando una band ci sa fare, te ne accorgi subito, non serve neppure...

Leggi Articolo »

FUKJO Quello che mi do

fukjo quello mi do
Ci siamo? Ni. La proposta dei Fukjo è un giro sulle montagne russe del rock alternativo, fra salite (registrazione e mixaggio a cura di Giulio "Ragno" Favero) e discese (i 5 pezzi in scaletta hanno strutture troppo simili). . Per adesso la band pugliese assomiglia a tanti altri progetti di rock alternativo che girano in Italia. C'è…

Score

QUALITA' - 58%

58%

58

Ci siamo? Ni. La proposta dei Fukjo è un giro sulle montagne russe del rock alternativo, fra salite (registrazione e mixaggio a cura di Giulio “Ragno” Favero) e discese (i 5 pezzi...

Leggi Articolo »

WOPS Il Giorno Onirico

WOPS giorno onirico
Wops è un progetto nato nel 2006 tra amici volenterosi di fare musica originale, insieme, più come una famiglia che come una band. Da sempre troppo mainstream per l'underground e troppo undergound per il mainstream si definiscono middleground per la loro emancipazione dai generi. Ok, non abbiamo capito cosa sia nel dettaglio il middleground, però ci piace. "Il Giorno Onirico" è un album particolare, con un livello qualitativo discreto per essere un'autoproduzione. Ci piace un po' tutto del disco: il cantato (in italiano), i testi oscuri, la parte musicale che mescola chitarre, tastiere, batteria e una voglia di fare rock…

Score

QUALITA' - 66%

66%

66

Wops è un progetto nato nel 2006 tra amici volenterosi di fare musica originale, insieme, più come una famiglia che come una band. Da sempre troppo mainstream per l’underground e...

Leggi Articolo »