IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Folk > ARE YOU REAL?

ARE YOU REAL? Songs From My Imaginary Youth

Are You Real? è il progetto solista di Andrea Liuzza, musicista e videomaker veneziano. Il suo “Songs From My Imaginary Youth” è qui stato riproposto e ristampato con un artwork d’autore curato dall’illustratrice Mara Cerri. Cosa che abbiamo scoperto in un secondo momento e che in una certa misura ci ha strappato un sorrisetto, perché appena abbiamo avuto in mano il disco, la prima cosa che abbiamo notato è stata questa grafica (fastidiosa - si può dire?) dove i testi sono per chi ha dieci decimi o una vista da trofeo di caccia. Ma visto che l'arte è pur…

Score

QUALITA' - 67%

67%

67

areyourealAre You Real? è il progetto solista di Andrea Liuzza, musicista e videomaker veneziano.

Il suo “Songs From My Imaginary Youth” è qui stato riproposto e ristampato con un artwork d’autore curato dall’illustratrice Mara Cerri. Cosa che abbiamo scoperto in un secondo momento e che in una certa misura ci ha strappato un sorrisetto, perché appena abbiamo avuto in mano il disco, la prima cosa che abbiamo notato è stata questa grafica (fastidiosa – si può dire?) dove i testi sono per chi ha dieci decimi o una vista da trofeo di caccia. Ma visto che l’arte è pur sempre arte, ci teniamo in tasca il sorrisetto isterico e passiamo alla recensione dell’album.

La proposta di Liuzza (con cantato in inglese) pesca da un immaginario folk-pop a tinte straniere. La produzione e gli arrangiamenti sono estremamente validi e quasi tutte le canzoni riescono a incrociare l’attenzione dell’ascoltatore. Forse a livello melodico l’album si accende a fasi alterne, ma nel complesso l’alchimia di Liuzza funziona, ipnotizza e il cantato ha una bella espressività.

Già a metà del disco il giudizio è chiaro, e gli ascolti successivi servono a confermare le impressioni iniziali. Insomma, una proposta interessante. Il brano migliore? ” The great unknown”.

Tag