IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Canzone d'autore > GIANLUCA GILL

GIANLUCA GILL Disco Quantistico

Disco veloce (neppure mezz'ora), disco ambizioso, disco che guarda al passato e al futuro nel contempo, quindi la lezione del cantautorato italiano che fu, e l'idea di costruire arrangiamenti attuali, non modernissimi, ma attuali. In questo costante equilibrio e disequilibrio, il catanese Gianluca Gill prova con il suo "Disco Quantistico" a rendere omaggio a un pop tipicamente Anni Settanta, con Battiato quasi sempre sullo sfondo, che però ha il merito di incuriosire e intrattenere. Il flirt con la melodia è dichiarato ma non sempre va a colpire il bersaglio grosso nei ritornelli. In scaletta 8 pezzi, con una prima…

Score

QUALITA' - 64%

64%

64

gianluca gillDisco veloce (neppure mezz’ora), disco ambizioso, disco che guarda al passato e al futuro nel contempo, quindi la lezione del cantautorato italiano che fu, e l’idea di costruire arrangiamenti attuali, non modernissimi, ma attuali. In questo costante equilibrio e disequilibrio, il catanese Gianluca Gill prova con il suo “Disco Quantistico” a rendere omaggio a un pop tipicamente Anni Settanta, con Battiato quasi sempre sullo sfondo, che però ha il merito di incuriosire e intrattenere.

Il flirt con la melodia è dichiarato ma non sempre va a colpire il bersaglio grosso nei ritornelli. In scaletta 8 pezzi, con una prima parte convincente e una seconda un po’ moscia. Gill ha proprietà di linguaggio e il suo cantato ha personalità. L’iniziale “Come in un disco di Franco Battiato” dà la perfetta caratura del compact, ma anche “Fisicamente” è un buonissimo pezzo. Insomma, più luci che ombre.

Tag