IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...

TUGO Giorni

Non è facile recensire "Giorni", perché solitamente siamo molto generosi nel valutare i debutti, ma questa volta gli appigli sono pochi. Perché questo EP composto da 4 tracce è acerbo sotto tutti i punti di vista: a livello sonoro non c'è un'idea che dia struttura alla proposta, per quanto concerne le liriche è tutto molto elementare e un pezzo come "Nessuno vuole bene al bassista" ne è la prova. . C'è da lavorare sodo su tutti gli aspetti della proposta.

Score

QUALITA' - 42%

42%

42

tugo

Non è facile recensire “Giorni“, perché solitamente siamo molto generosi nel valutare i debutti, ma questa volta gli appigli sono pochi. Perché questo EP composto da 4 tracce è acerbo sotto tutti i punti di vista: a livello sonoro non c’è un’idea che dia struttura alla proposta, per quanto concerne le liriche è tutto molto elementare e un pezzo come “Nessuno vuole bene al bassista” ne è la prova. Cosa salvare? Qualche linea melodica, l’idea (vaga) di riprendere un certo rock vintage e poco altro sinceramente. C’è da lavorare sodo su tutti gli aspetti della proposta.

Tag