IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Autoproduzione > FERMOIMMAGINE

FERMOIMMAGINE Frammenti

FERMOIMMAGINE_frammenti

Gli Anni Ottanta non muoiono mai. Ne sanno qualcosa i FermoImmagine, duo formato da Luigi Maresca e Mirko Ravaioli, che in “Frammenti” rispolverano immaginario, suoni e ispirazioni che arrivano da una stagione lontana. Il secondo disco del duo romagnolo raccoglie dieci canzoni di cantautorato electro-wave minimale, tra Franco Battiato e Garbo e una spruzzata di ambient. I brani sono ambiziosi, soprattutto dal punto di vista lirico, mentre musicalmente faticano a proporre profili originali. Il primo ascolto è poco convincente, quelli successivi cambiano di poco le impressioni iniziali. Insomma, un disco, quello dei FermoImmagine, riuscito a metà, che anche quando si confronta apertamente con il pop (“Fiore di campo” e “Pugile” – giusto per citare due esempi) fatica ad allungare il passo.

Gli Anni Ottanta non muoiono mai. Ne sanno qualcosa i FermoImmagine, duo formato da Luigi Maresca e Mirko Ravaioli, che in "Frammenti" rispolverano immaginario, suoni e ispirazioni che arrivano da una stagione lontana. . I brani sono ambiziosi, soprattutto dal punto di vista lirico, mentre musicalmente faticano a proporre profili originali. Il primo ascolto è poco convincente, quelli successivi cambiano di poco le impressioni iniziali. Insomma, un disco, quello dei FermoImmagine, riuscito a metà, che anche quando si confronta apertamente con…

Score

QUALITA' - 51%

51%

51

Tag