IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...

LEON Via da qui

E' molto strano il percorso che sta facendo Leon, che dopo un esordio folgorante ha perso per strada un po' di strafottenza e spensieratezza, e oggi è diventato un artista pop che alterna cose buone a cose meno convincenti. In questo senso "Via da qui" è un album che ben fotografa lo stato delle cose e che ci spiazza un po', perché più che una evoluzione vediamo un'involuzione. Per carità, Leon scrive discretamente e canta molto bene, ma le 10 canzoni in scaletta ci sembrano arrangiate in maniera anonima e con un taglio un po' troppo classico per un…

Score

QUALITA' - 55%

55%

55

leon via da qui

E’ molto strano il percorso che sta facendo Leon, che dopo un esordio folgorante ha perso per strada un po’ di strafottenza e spensieratezza, e oggi è diventato un artista pop che alterna cose buone a cose meno convincenti. In questo senso “Via da qui” è un album che ben fotografa lo stato delle cose e che ci spiazza un po’, perché più che una evoluzione vediamo un’involuzione. Per carità, Leon scrive discretamente e canta molto bene, ma le 10 canzoni in scaletta ci sembrano arrangiate in maniera anonima e con un taglio un po’ troppo classico per un artista ancora giovane. Insomma, fatichiamo a trovare un verso.

Non tutto è da buttare ma quel che resta non è saziante. Salviamo l’iniziale “E allora guida” e il singolo “Toy Boy”.

Tag