IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Electro > FLARES ON FILM

FLARES ON FILM About Love, War and Electricity

Terzo disco in studio firmato dal progetto Flares on Film, prima uscita della neonata label Lift Records che da subito denuncia una profonda distanza dallo streaming privo di valore, gratuito in rete (evviva Dio!) restituendo la possibilità di ascolto solo grazie al supporto pubblicato sia in forma fisica che tramite acquisto digitale. Il lavoro in oggetto si intitola “About Love, War and Electricity”, un titolo indubbiamente cazzuto. Le coordinate sonore sono quelle dell'elettronica, con all'orizzonte una varietà di sfumature da spiazzare: ogni brano sembra un esperimento alla ricerca di uno stile, di un torrente per accogliere tanta acqua che…

Score

QUALITA' - 63%

63%

63

flares on film

Terzo disco in studio firmato dal progetto Flares on Film, prima uscita della neonata label Lift Records che da subito denuncia una profonda distanza dallo streaming privo di valore, gratuito in rete (evviva Dio!) restituendo la possibilità di ascolto solo grazie al supporto pubblicato sia in forma fisica che tramite acquisto digitale.

Il lavoro in oggetto si intitola “About Love, War and Electricity”, un titolo indubbiamente cazzuto. Le coordinate sonore sono quelle dell’elettronica, con all’orizzonte una varietà di sfumature da spiazzare: ogni brano sembra un esperimento alla ricerca di uno stile, di un torrente per accogliere tanta acqua che da qualche parte deve pur sfociare. Il risultato disorienta al primo contatto, perché mancano appigli solidi attorno ai quali crearsi un’idea chiara del potenziale del progetto. Le cose vanno a migliorare con gli ascolti successivi, questo per dire che ci vuole un pizzico di pazienza per entrare in sintonia con un album che ha un discreto livello di originalità e vari azzardi. Insomma, un lavoro coraggioso.

“The Longest Distance” è un buon singolo, ma noi preferiamo l’iniziale “Mermerizo”.

Tag