IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Recensioni > Alternative > ARIANNA POLI

ARIANNA POLI Grovigli

"Grovigli" è il secondo EP di Arianna Poli e ripercorre - in tre episodi - il tour della giovane artista terminato lo scorso dicembre. I pezzi girano tutti attorno a un pop non scontato, che intrattiene e sbanda, che ben impressiona e lascia qualche dubbio. Entrando nel merito: "Finché esisto" è veramente un buon colpo (lo abbiamo inserito nella nostra playlist 2020), "Ryanair" è un brano un po' troppo adolescenziale, mentre "Quando tornerai dall'estero" è una via di mezzo. L'ombra lunga di Giorgieness e de Le luci della centrale elettrica - quest'ultimo soprattutto nella traccia conclusiva - si allunga…

Score

QUALITA' - 60%

60%

60

arianna poli

Grovigli” è il secondo EP di Arianna Poli e ripercorre – in tre episodi – il tour della giovane artista terminato lo scorso dicembre.

I pezzi girano tutti attorno a un pop non scontato, che intrattiene e sbanda, che ben impressiona e lascia qualche dubbio. Entrando nel merito: “Finché esisto” è veramente un buon colpo (lo abbiamo inserito nella nostra playlist 2020), “Ryanair” è un brano un po’ troppo adolescenziale, mentre “Quando tornerai dall’estero” è una via di mezzo. L’ombra lunga di Giorgieness e de Le luci della centrale elettrica – quest’ultimo soprattutto nella traccia conclusiva – si allunga in maniera evidente e invadente, non lasciando intravedere per il momento lo stile della cantautrice. Insomma, luci e ombre.

Tag