IN "FIVE SONGS" CI SONO LE CINQUE CANZONI PREFERITE DI...
Home > Interviste > Cantautore > AVINCOLA
avincola
Foto di Matteo Casilli

AVINCOLA «Se vinco Sanremo mi taglio i baffi in diretta»

Avincola è uno dei cantautori più promettenti della scena romana, vincitore di numerosi riconoscimenti. Sarà tra i protagonisti del prossimo Sanremo Giovani 2021. Una bella vetrina per un’artista che nella lunga gara per strappare un posto sull’Ariston ha dimostrato di avere qualcosa da dire.

E’ stato un lungo percorso per approdare a Sanremo 2021: cosa resta di questo viaggio lunghissimo?

«Resta la valigia che devo ancora disfare. Scherzi a parte (anche se la valigia la devo veramente ancora disfare) è stato un viaggio pazzesco. Una strada lunga, piena di sensi unici, divieti, lavori in corso e vicoli inaspettati. Quello che mi resta è un’emozione in continua crescita che non vedo l’ora di tirar fuori all’Ariston».

Come si affronta un appuntamento così importante all’orizzonte: non pensandoci, provando a sdrammatizzare, concentrandosi fin da subito sulla qualità delle esibizioni? Insomma, qual è… l’allenamento da fare in questi due mesi?

«Beh, sicuramente è importante godersi a pieno questa sensazione di frenesia e felicità, cercando di incanalarla nella canzone. Per me c’è prima di tutto l’esigenza di raggiungere la testa, il cuore e la pancia delle persone attraverso le parole e quindi anche con una performance che possa coinvolgere il pubblico. Il bello del Festival di Sanremo è che rappresenta la musica ma anche lo spettacolo e quindi è bello che la gente possa sentirsi partecipe di un evento così unico ascoltando le canzoni ma anche godendosi delle belle esibizioni visive».

E’ vera questa forte amicizia con Fiorello? Com’è nata?

«Fiorello un po’ di anni fa si era inventato l’Edicola Fiore che era una cosa meravigliosa. Chi voleva poteva andare da lui ad esibirsi. Quindi come me, tanti sono stati lì per far ascoltare le proprie canzoni, raccontando barzellette e presentando performance di ogni tipo. E’ stata anche l’occasione di conoscere tanti miei colleghi cantautori che poi sono diventati amici»

Vincere un Sanremo vale un “giocarsi” i baffi? Oppure i baffi non si toccano a prescindere? Insomma, li taglieresti?

«Mi taglierei i baffi in diretta. Ecco. Ormai l’ho detto…».

Tag